RIMINI  2 (25′ -rig- Vantaggiato, 78′ Vantaggiato)
BRESCIA  0
 
Una partita che sa di ultima spiaggia al Romeo Neri di Rimini. I padroni di casa non vincono da più di un mese, dal rocambolesco 4-3 sul Modena e hanno solo 5 punti e la seconda peggior difesa del campionato. Il Brescia deve vincere per entrare nella zona che conta, obiettivo minimo della stagione. Le due squadre giocano a viso aperto, i capovolgimenti di fronte sono continui ma manca cattiveria sotto porta. Selighini (non in panchina per squalifica) schiera tutte le sue bocche da fuoco: Cipriani, Vantaggiato e Ricchiuti.
 
Le speranze delle rondinelle sono affidate a Caracciolo, Savio e Maccan. Al 22′ del primo tempo la svolta dell’incontro: Cipriani si invola, scarta Viviano che lo travolge. Rigore ed espulsione del portiere: Vantaggiato trasforma al 25′ e porta i romagnoli in vantaggio. I lombardi vanno in barca e Ricchiuti sale in cattedra sfiorando per due volte il gol, al 26′ con un bel diagonale di poco fuori e al 30′ con un tiro a giro molto insidioso. E al 49′ arriva il palo di Sottil su cross di Regonesi. Per il Brescia l’intervallo è manna dal cielo. Nella ripresa il Rimini parte forte ma si spegne progressivamente e lascia due occasionissime di testa a Caracciolo: sulla prima, al 6′, c’è il miracolo di Pugliesi; sulla seconda, al 18′, l’impatto dell’Airone è troppo debole. Al 33′ il colpo del ko, ancora di Vantaggiato, al 4 gol in questo campionato. E poco dopo la traversa di Regonesi su punizione legittima ulteriormente la seconda vittoria stagionale dei biancorossi e la prima sconfitta di Sonetti.
 
(Fonte: gazzetta.it)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here