ombrello, niente stadio anche quando fuori diluvia

Ieri per Empoli-Padova abbiamo visto anziani tornare a casa senza il proprio ombrello, sotto l’acqua, all’intemperie del gelo e del freddo vento che stava spazzando la città. Il loro ombrello era stato probabilmente asportato da chi l’ombrello per assistere alla partita non se lo era portato con se. Li abbiamo sentiti lamentarsi, maledire quello e quell’altro, li abbiamo sentiti frustrati e ci siamo vergognati per questo, perchè avevamo capito cosa era successo. Già, perchè era la stessa cosa successa ad uno dei “nostri”. Passeggiando per Empoli, poche ore dopo il match, è stato triste ascoltare la storia di un anziano tifoso: “60 anni che vengo allo stadio, avevo 8 anni quando ho iniziato, – esclama – mi hanno tolto l’ombrello, ho preso freddo, vento e acqua, e sono tornato a piedi a casa sotto l’acqua… il mio ombrello quando sono uscito non c’era più. Vergogna!” C’è una regola scritta: allo stadio non si può accedere con l’ombrello, in special modo con quelli con punta in ferro. Ma c’è anche una regola non scritta che si chiama buonsenso. Quel buonsenso che probabilmente è andato perduto, anche perchè molti di questi ombrelli che non sono stati fatti entrare, a detta anche dei racconti di alcuni tifosi, la punta in ferro non c’era e per giunta del tipo pieghevole. Quando in una città piove sistematicamente ogni fine settimana in contemporanea con la partita di calcio da fine ottobre, è logico pensare, a febbraio in special modo, che chi va allo stadio con l’ombrello non ci va certo per fare a manganellate con qualcuno.

 

ombrello, niente stadio anche quando fuori diluviaEssere informati di controlli effettuati a persone a cui viene fatto togliere il k-way per vedere cosa c’è sotto, far togliere ombrelli (in una giornata poi come quella contro il Padova) a persone che giustamente vista l’età dovrebbero avere anche un occhio di riguardo maggiore è semplicemente disgustoso. Troppo facile fare appelli per riportare la gente ad assistere ad un evento, che deve essere pur sempre considerato spettacolo, e poi tenere atteggiamenti e comportamenti come quelli visti ad Empoli oggi. Disgustoso è complimento.

 

Che senso ha impedire ad un giornalista, per esempio il collega Nico Raffi, di entrare allo stadio con il proprio ombrello, costringerlo a lasciarlo fuori? Forse Nico lo avrebbe usato come arma contro qualcuno? Volete il risultato, eccolo. Siccome l’ombrello di sua proprietà è stato costretto a lasciarlo fuori quando ha finito il suo lavoro e si è incamminato per tornare a casa l’ombrello, il suo ombrello, non c’era più. 

 

La stessa identica storia è quella raccontata da Guido, da Simone, e da Andrea, tre tifosi che hanno perso l’ombrello e preso tanta acqua per tornare a casa, arrabbiati perchè conti alla mano per loro il biglietto è anche costato di più.

Angelo, per esempio, racconta in un suo post lo “spogliarello” a cui è stato costretto nel piazzale antistante il Castellani mentre su Empoli imperversava pioggia mista a neve. 

 

Tristezza infinita…

12 Commenti

  1. Tanta, troppe volte ormai le scene di ieri si sono ripetute…
    Dopo 20 anni di azzurro, partite viste in casa e in trasferta (finchè non è arrivata la Grande Tessera), quest anno non sono mai venuto allo Stadio. Il mio Stadio. Ed uno dei motivi, forse il piú importante, è questo: troppi controlli, e soprattutto del tutto inutili ed inappropriati, la sensazione di essere sempre dentro un libro di Orwell, l’arroganza continua di chi, per qualche ora nella vita, si trova a poter esercitare un minimo di potere…
    Che tristezza poi ridursi a RUBARE gli ombrelli anche ai “vecchietti”…

  2. Chiedo delucidazioni a chi mastica un po’ di legislazione; può chi non è investito del ruolo di pubblico ufficiale sequestrare dei beni personali? Purtroppo credo che chi vive la frustrazione di essere un frustrato e triste omuncolo durante la settima aspetti proprio la partita per esercitare un finto e inutile potere(che pena che fate). Aspettiamo le scuse dell’Empoli e provvedimenti verso questi tristi individui, visto che la regola. Parla di ombrelli con punta di ferro, mentre risulta che c’è gente a cui è stato fatto togliere il kway per controllarli sotto(post di ieri),non è un abuso e illegale per giunta? Raffi occhio che la prossima volta ti fanno levare anche le stringhe delle scarpe, non tu abbia a strozzare qualcuno.

  3. Un ultima cosa: se sequestrano una cosa, non devono rilasciare una ricevuta per favorirne il recupero a partita finita, e sono inoltre responsabili della conservazione dell’oggetto? Senza ricevuta e restituzione non è furto?

  4. Passi la tessera del tifoso ma quegli individui che vestiti di una ridicola gabbanella arancione, si comportano come capetti , sono un oltraggio alla ragione e alla civiltà .Si ricordino che l esercizio del proprio libero discernimento è un dovere anche quando si eseguono dei ” cosiddetti “ordini superiori.

  5. a dir poco vergognoso….io sono venuto senza, tanto lo so, ma la cosa che fa arrabbiare è che questi giallini si sento poliziotti…robe da matti

  6. 2-3 anni fa,mi reco al Castellani per vedere la partita e per la prima volta dopo 22 anni di abbonamento,mi sento dire che debbo lasciare fuori l’ombrello(accanto a tanti altri ombrelli attaccati ad una transenna)…al mio risentirmi perchè vedo altri tifosi entrare con l’ombrello,mi viene risposto che il mio ha la punta di ferro gli altri che entrano l’hanno senza punta….Lo lascio a malincuore accanto agli altri ben sapendo che quando sarei uscito…col cavolo che lo avrei ritrovato lì!Ormai ero troppo a ridosso dall’inizio della partita,mi rompeva tornare alla macchina per lasciarcelo…anche se l’avevo comprato un paio di giorni prima!Risultato?Ombrello sparito e BAGNO GARANTITO!ADESSO LO PORTO SEMPRE SENZA PUNTA DI FERRO E NESSUNO MI HA DETTO MAI CHE QUELLO NON SI PUO’ PORTARE……Quindi qui lo dico con tutta tranquillita’…se dovesse succedere che qualcuno mi dica di lasciarlo fuori dallo stadio giuro che non la passa liscia…Voglio nome e cognome e l’ombrello non lo lascio fuori lo stesso….qui non è questione di buonsenso e solo questione di PREPOTENZA…E ALLORA NON VA BENE….Tra l’altro ringrazio vivamente la societa’ che si è adoperata 2-3 anni fa a coprire la maratona superiore a sue spese….ma vorrei fargli presente che sabato durante la partita con il Padova pioveva VIOLENTEMENTE A VENTO ALLE NOSTRE SPALLE E MENO MALE CHE AVEVAMO TUTTI O QUASI L’OMBRELLO(il mio purtroppo nel secondo tempo si è disintegrato per le raffiche)perche’ l’acqua arrivava da tutte le parti….E allora mi dico…non sarebbe meglio chiudere bene anche la parte posteriore della maratona?Senno’ che senso ha dire Maratona coperta?

  7. A parte “la tristezza infinita” di cui si fa portavoce lo staff di Pianeta Empoli,credo che chi puo’ protesti a viva voce per questi soprusi….Magari lo faccia anche Pianeta Empoli che è piu’ vicino alla societa’……e poi….SAPERE SE L’OMBRELLO SENZA PUNTA SI PUO’ PORTARE O NO……AVUTA L’UFFICIALITA’ DELLA COSA……nessuna casacchina si puo’ opporre….VEDIAMO SE POI MI FERMA METTENDOMI ANCHE UN SOLO DITO ADDOSSO……SE POI NON SI POSSONO PORTARE NEMMENO QUEGLI OMBRELLI VUOL DIRE CHE GLI STADI SARANNO SEMPRE PIU’ VUOTI….anche perchè nessuno pensa che quando vado allo stadio potrei avere una bomba a mano in tasca,sassi,pezzetti di ferro,vecchie chiavi da lanciare sulla testa di qualcuno……..Mi dispiacerebbe pensare che a me non abbiano mai detto niente solo perchè ho la tessera del tifoso e a noi tutto e permesso(a parte ombrelli con punta),mentre magari a chi sono stati fatti lasciare fuori…..la tessera non l’avevano……

  8. …putroppo, fa tutto parte del famoso giro di vite che ha portato anche alla tessera. O quanti erano quelli che sostenevano che chi non la facesse era perchè aveva da nascondere qualcosa? Fintanto che un vengano a toccare sul personale però nessuno se ne cura. Gli steward, possono eccome procedere col sequestro e perquisizione, visto che sono a tutti gli effetti equiparati agli sbirri, e anche questo fa parte del pacchetto tessera del tifoso. A me un m’hanno mai detto nulla, altrimenti procederei tranquillamente con una denuncia. E ora, godetevi questi stadi del cxxxx.

  9. Si chiamano “regole” e noi italiani non ci abitueremo mai a rispettarle
    Noi cerchiamo sempre il “buonsenso” e le chiacchere infinite ma rispettare le regole è tabù!!
    Io ho sempre portato l’ombrello senza punta e non mi è mai stato sequestrato e nessuno mi ha mai fatto tutti questi soprusi che andate dicendo.

    Scusate ma tutte le volte c’è sempre una polemica infinita e c’è sempre qualcosa che non va bene, naturalmente si parla di una partita di calcio, ma in italia è la stessa cosa su tutto, non va mai bene nulla ma rispettare le regole ( che ci faciliterebbero la vita a tutti) mai!!!

  10. Gli ombrelli con la punta – se aperti – nel caso di vento come quello di ieri sono pericolossimi. Lasciamo perdere la volontarietà che un povero anziano lo infili nel ventre o nel volto di uno spettatore. O che lo usi per bastonare un tifoso che la pensa di parere opposto. Via, siamo realisti.

    Per la verità qualcuno ieri è riuscito a portare dentro un ombrello ma appena arrivato in maratona superiore, quest’ombrello è volato via. Per fortuna non è caduto in testa a qualcuno della maratona inferiore ma si è allontato di una decina di metri.

    Io un mini-ombrello l’avevo portato ma, appena aperto, il vento me l’ha subito rovesciato. Allora, doppio cappuccio e l’ho riportato in auto.

    Forse però una regola di buon senso sarebbe quella di far entrare tranquillamente gli ombrelli (di tutti i tipi) dentro lo stadio a patto però che non si possano aprire dentro la struttura ma solamente fuori.

  11. E’ e sarà un problema anche in futuro. Al Castellani (maratona inferiore) ci piove nonostante la pensilina, un problema serio di progettazione.
    Se piove regolare oltre la metà della pensilina non è coperta, se piove con vento arretriamo tutti nel piano intermedio, un dramma.
    Gli ombrelli riparano chi sfida la pioggia e viene a vedere la partita.
    Sarebbe meglio smettere con le ipocrisie e con asportare gli ombrelli ai legittimi proprietari… basterebbe una semplice disposizione prefettizia in deroga e PE se ne potrebbe fare promotore vista la “presa a cuore”.
    Ma il buon senso ha abbandonato il genere umano, e allora?
    “piove? governo ladro” intanto i nostri sotto l’acqua hanno di recente fatto delle gran partitone… Forza Azzurri

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here