Il calciatore Rizzo della RegginaOspite di Regginacalcio.com, Giuseppe Rizzo, mediano amaranto appena diventato papà. Talento che ha già assaggiato l’Under 21 azzurra, protagonista con la maglia della Reggina di un campionato eccezionale nella passata stagione, è intervenuto ai microfoni del sito ufficiale per presentare il prossimo impegno in campionato con l’Empoli e festeggiare la nascita del piccolo Giovanni. “E’ un momento speciale della mia vita ma le due cose si conciliano e, anzi, penso di poter trarre ulteriore entusiasmo da trasferire in campo. I compagni, che sono prima degli amici, sono stati fantastici. Ho sentito tutto il loro affetto, scherzavano dicendomi che presto si pettinerà come me. Il morale della squadra è ottimo, non potrebbe essere altrimenti. Siamo partiti benissimo, siamo una squadra importante. C’è, in tutti, la convinzione di poter arrivare lontano, di aver le carte in regola per crescere giorno dopo giorno. Non vediamo l’ora di tornare nuovamente in campo”. Lunedi c’è l’Empoli: “Vorranno vincere e daranno tutto per farlo. Il fatto che vengano da un periodo negativo può crearci dei problemi perché metteranno in campo tutta la loro grinta, e la qualità, per portare a casa un successo fondamentale. A maggior ragione perché incontrano una Reggina che occupa le posizioni importanti della classifica. Allo stesso tempo, però, quando la vittoria manca da un po’ perdi delle certezze. Se dovessimo andare in vantaggio loro potrebbero andare in difficoltà”.

 

Fonte: regginacalcio.com

2 Commenti

  1. Di sicuro Rizzo se segnate per primi andiamo in una compromettente difficoltà.
    Però è anche vero che il mister ti schiera contro
    4 difensori e 3 centrocampisti d’avanti.
    Direi un bel “mureto” ovviamente tutto a discapito del nostro attacco che si appoggerà solo su se stesso.
    Infatti sarà un Empoli molto allungato specie nelle ripartenze.

    “e si starà a vedè Rizzo!”

  2. Rizzo, ma un camion di gelato ti basta per regalarci la vittoria? Ora come ora solo comprando si riesce a vincere …. Oppure sarebbe necessario l’intervento “divino” di qualche santo che al momento vedo improbabile!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here