Si va a Roma a giocare l’ottavo di finale di Tim Cup sognando l’impresa ed un nuovo derby con la Fiorentina. Una gara secca, dove alla fine da perdere non avremo niente ma mettendo in campo una squadra di assoluto spessore. Per la formazione giallorossa sarà la gara debutto nella coppa nazionale.

 

emp-rom3Gli azzurri hanno svolto nel pomeriggio la seduta di rifinitura prima di partire alla volta della capitale. Modulo confermato, 4-3-1-2, ma formazione decisamente diversa da quella scesa in campo sabato contro l’Inter, con la coppia d’attacco che di fatto è quella titolare. Partiamo però dalla porta dove giocherà Bassi al posto di Sepe, poi andando qualche metro avanti, finalmente, vedremo il ritorno di Laurini che andrà a destra con Mario Rui a sinistra. La coppia centrale sarà formata da Bianchetti e da Barba e per il romano sarà la terza gara consecutiva da titolare. Vecino dovrebbe essere l’altro titolare in campo con l’Inter che giocherà anche domani dal primo minuto, con Signorelli e Laxalt come compagni di reparto. Potrebbe partire dal primo minuto Riccardo Saponara che comunque si staffetterà con Zielinski, e davanti rivedremo Tavano e Maccarone.

Guarente è l’unico indisponibile per noi fisiche ma ricordiamo che la squadra azzurra non avrà a disposizione Levan, squalificato.

Per mister Sarri ci vorrà ancora una volta quel pizzico di follia che, unito al grande gioco che la squadra esprime, potrebbe regalare gioie che sulla carta non dovrebbero spettarci.

 

Sarà 4-3-3 per Garcia che manderà in campo una formazione, anche lui, diversa da quella a cui il pubblico giallorosso è abituato. In porta ci sarà il polacco Skorupski, mentre in difesa troviamo un ballottaggio a destra tra Maicon (che dovrebbe essere preferito) e Florenzi con Cole invece a sinistra. Astori-Mbiwa formeranno la coppia di centrali. A centrocampo giocherà Naingollan, che a Palermo era assente, con De Rossi e Paredes ai lati. Il tridente sarà composta da Destro, Ljaic ed Iturbe.

Sicuri indisponibili per il match: Balzaretti, Castan, Gervinho, Keita, Torosidis e Manolas.

Garcia, come tutti i tecnici che affrontano l’Empoli, sciorina grandi complimenti alla squadra azzurra, ricordando anche il difficile match alla seconda di campionato, ma il tecnico sottolinea che vincere la Coppa è uno degli obbiettivi.

 

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

logo-roma-calcio logo empoli
SKORUPSKI BASSI
MAICON LAURINI
MBIWA BIANCHETTI
ASTORI BARBA
COLE MARIO RUI
DE ROSSI VECINO
NAINGOLLAN SIGNORELLI
PAREDES LAXALT
DESTRO SAPONARA
LJIAC TAVANO
ITURBE MACCARONE

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteL'arbitro di Roma-Empoli (Tim Cup)
Articolo successivoTV | Il pregara di mister Sarri
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

  1. Per la Roma non si può parlare di seconde, terze o quarte linee visto che dispone di grandissimi giocatori, ma anche noi quest’anno abbiamo “riserve” molto forti che domani daranno il massimo per regalarci un sogno. Il mister parla di pazzia e come non dagli torto, ma con questi ragazzi anche le pazzie sono possibili e quindi proviamo a fare un’impresa e andiamo all’Olimpico per cercare di vincere!

  2. Ci sbloccheremo ….
    Secondo me … ci saranno sorprese … rispetto a questa … Saponara entrerà dopo …
    Son d’accordo con il mister … la struttura della coppa Italia … fa ridere i polli …
    Son curioso di vederli all’opera all’olimpico di Roma.

  3. Non capisco perchè non mettere in campo i titolari in un impegno di ottavi di coppa italia. Va bene un po di turn over però rinunciare a valdifiori, rugani, tonelli, hysay (in stato di grazia) e sepe mi sembra eccessivo. Io almeno avrei messo sepe (perchè non ha senso far riposare il portiere), uno tra tonelli e rugani accanto a barba o bianchetti e valdifiori tutta la vita.

  4. io penso che do mani potremo giocarciela tranquillamente….la partita sara comunque difficile pero non mi direte mica che laxalt e peggio di questo paredes , oppure barba di mbiwa …. poi c’e iturbe che finora si sta dimostrando una pippa.anche se essendo veloce puo metterci in difficolta …. comunque staremo a vedere

  5. peccato non aver preso brillante,domani si buttava subito in campo,io avrei risparmiato pure Vecino,avrei messo un primavera,a me domani m’interessa solo vedere in che condizione è Saponara, la partita che conta è quella di lunedi con l’udinese,quella si da vincere in tutti i modi

  6. Ragazzi ma si sta sognando o è vero? Io certe volte ho paura che qualcuno mi dia uno strattone dicendomi che mi sono immaginato tutto……
    Che favola questa squadra!!!

  7. Sì, abbiamo una granda panchina. Io non ho ricordanza di un Empoli così… siamo sempre stati una squadra in apprensione per la rosa corta, sempre in affanno quando mancava un titolare. Io non ricordo delle seconde linee così valide e sopratutto non ricordo un Empoli che in serie A aveva fatto 8-10 tiri a fine partita (praticamente tutte le partite) e sopratutto con squadre come inter, lazio, fiorentina, napoli, genoa, milan, roma persino con la juve abbiamo tirato 9 volte. Gli altri anni, in serie A, a mala pena riuscivamo ad arrivare in porta. C’è da dire che gli scorsi anni eravamo più cinici e capaci di sfruttare le poche occasioni che ci capitavano e quest’anno invece sbagliamo un pò troppo. E’ anche vero che è capitato spesso di vedere veri e propri “miracoli” dei portieri e salvataggi sulla linea. Boh, tanti criticano e le critiche fanno anche bene..nessuno può negare che ci siano ancora cose da migliorare. Io personalmente sono davvero molto contento, se prima vedere le partite era una sofferenza pazzesca per 90 minuti, adesso è un gran bel godimento!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here