Fulmine a ciel sereno per il Sassuolo.

 Brutte notizie per la squadra di Di Francesco che sta stupendo tutti in Serie B grazie a prestazioni e risultati super. Il Coni ha comunicato che il giocatore neroverde Leonardo Pavoletti è stato trovato positivo al tuaminoeptano. Un farmaco simpaticomimetico e vasocostrittore utilizzato come decongestionante nasale considerato doping dalla Wada.

 

La positività dell’attaccante della capolista del campionato cadetto risale al match tra Livorno e Sassuolo, super sfida che a suon di gol ha regalato emozioni a non finire con il successo in rimonta dei labronici. Il Tribunale Nazionale Antidoping ha sospeso in via cautelare l’atleta, accogliendo l’istanza presentata dall’Ufficio di Procura Antidoping. Il tutto in attesa di altri test, e di un eventuale provvedimento disciplinare che potrebbe privare il Sassuolo di uno dei giocatori più interessanti messi in mostra finora in Serie B.

 

“In relazione alla sospensione cautelare dell’attaccante Leonardo Pavoletti da parte del Tribunale Nazionale Antidoping, – scrive il Sassuolo in un comunicato ufficiale – a seguito della presenza di Tauminoeptano rilevata negli esami antidoping dopo la partita Livorno-Sassuolo del 26 dicembre scorso, il Sassuolo Calcio precisa che sarà fatto un ricorso d’urgenza contro la sospensiva“.

 

M. dL. 

 

4 Commenti

  1. Che il presidente del Sassuolo, dopo il “furto” subito l’anno passato, abbia capito cosa far “prendere” ai suoi giocatori x gareggiare quantomeno “alla pari” coi poteri forti dell BWin?
    Certo la notizia fa pensare, anche perché arrivata lo stesso giorno (fatte le dovute ed ovvie differenze) della confessione di Amstrong, uno che di doping se ne intende…

  2. E’ una cavolata,ha assunto un medicinale che è di uso comune,l’uso era stato denunciato dal medico sociale del Sassuolo,credo si risolverà tutto nel giro di pochi giorni

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here