Le due belle sorprese del girone di andata di fronte per dare una svolta ad un girone di ritorno che non le ha viste ancora vincere. Al “Mapei Stadium”, guardando a noi, soprattutto per dimostrare che la squadra è viva e che nonostante i risultati non abbiamo supportato le prestazioni, i famosi margini di miglioramento ci sono e saranno confermati.

 

emp sassuolo (15)Rifinitura mattutina per i nostri, svoltasi ovviamente a porte chiuse e quindi le ultime mosse di mister Giampaolo le dobbiamo ricercare in quanto visto in settimana e nelle parole della conferenza pregara. Scontato il modulo che anche a Reggio Emilia sarà il 4-3-1-2, non ci saranno particolari stravolgimenti nell’undici che scenderà inizialmente in campo. Torna Laurini, assente per squalifica sabato scorso ma in difesa è vera e propria emergenza. Costa è ancora out e Ariaudo non è al 100% e soltanto domani mattina si saprà con certezza se sarà in condizione di scendere in campo. Se l’ex Sassuolo non ce la dovesse fare non si potrà contare su Camporese che, ha causa di un problema fisico, non partirà per l’Emilia ed oggi ha lavorato in piscina quindi, a quel punto, si andrà con lo spostamento di Laurini al centro e Bittante ad agire da terzino destro. Zambelli sarà il terzino sinistro in sostituzione dello squalificato Mario Rui mentre Croce, assente nelle ultime due gare, dovrebbe ritrovare i gradi di titolare da interno sinistro di centrocampo. Il resto della squadra è quello della poesia che ormai sappiamo recitare a memoria.

Non sarà convocato Livaja che, nonostante non abbia una condizione fisica ottimale, subirà con questa tribuna parte della punizione prevista dalla società

In panchina dovremmo trovare: Pelagotti, Pugliesi, Bittante, Cosic, Buchel, Diousse, Krunic, Maiello, Piu, Mchedlidze.

Gli indisponibili, ricapitolando sono: Costa, Camporese (infortunio), Mario Rui (squalifica) e Livaja (scelta societaria)

Mister Giampaolo in conferenza premette che non ci sono postumi dopo la sconfitta con il Frosinone e che, nonostante la vittoria fa sempre bene, non si cercano particolari medicine. Con il Sassuolo, chiosa il mister, sempre gare difficili

 

In casa neroverde si prepara il solito 4-3-3 con di fatto tutti gli effettivi a disposizione tranne il solo Laribi. Non ci sono nemmeno per mister Di Francesco particolari dubbi di formazione con soltanto due incognite che saranno sciolte soltanto alla consegna delle formazioni. In avanti si deve decidere uno tra Trotta e Falcinelli da mandare a giocare con Berardi e Sansone, mentre a centrocampo Duncan e Pellegrini se la giocano per andare a sinistra. Regolarmente in campo Peluso che aveva saltato i primi giorni di allenamento ed anche Antei (dovrebbe andare in panchina) sarà regolarmente a disposizione nonostante qualche linea di febbre ad inizio settimana.

Per il tecnico emiliano, ex calciatore azzurro, la gara di domani sarà sicuramente importante per misurare la temperatura ai suoi e capire se ci possano essere ancora delle residue speranze per il miracolo europeo.

 

Vediamo quelle che dovrebbero essere le probabili formazioni:

 

sassuolo logo empoli
4-3-3 4-3-1-2
CONSIGLI SKORUPSKI
VRSALJKO LAURINI
CANNAVARO TONELLI
ACERBI ARIAUDO
PELUSO ZAMBELLI
MISSIROLI ZIELINSKI
MAGNANELLI PAREDES
DUNCAN CROCE
BERARDI SAPONARA
FALCINELLI PUCCIARELLI
SANSONE MACCARONE

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedentePRIMAVERA | Bella ed importante vittoria col Pescara
Articolo successivoTV | Da Sassuolo…parla il tecnico Di Francesco
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

10 Commenti

  1. io farei la firma per un punto. La difesa mi lascia perplesso. Spero che metta Bittante. Con lui sulla fascia si corre, e il Puccia negli ultimi tempi mi è parso stanco. Proverei Levan (sperando in Dio). Sulle palle alte dalla fascia qualcosa potrebbe combinare…ma lo dico così: per disperazione. Comunque coi risultati negativi basta, ma non è questa la partita migliore per ricominciare. Speriamo e…FORZA EMPOLI.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here