La serie A intima lo sciopero

La serie A intima lo sciopero

Nuovo scontro tra l’Associazione Calciatori e la Lega di Serie A. Motivo del contendere è sempre la questione del contratto collettivo scaduto a giugno del 2010. “In occasione dell’inizio della stagione agonistica con la partita della Supercoppa giocata ieri tra Milan ed Inter, i calciatori d

Commenta per primo!

Nuovo scontro tra l’Associazione Calciatori e la Lega di Serie A. Motivo del contendere è sempre la questione del contratto collettivo scaduto a giugno del 2010. “In occasione dell’inizio della stagione agonistica con la partita della Supercoppa giocata ieri tra Milan ed Inter, i calciatori di serie A, come anticipato nei giorni scorsi dal presidente Aic Tommasi, vogliono portare a conoscenza dell’opinione pubblica la sconcertante situazione attualmente in atto per il rinnovo del contratto collettivo”, è l’inizio della lettera firmata da esponenti delle 20 squadre di Serie A.

 

Senza la firma dell’accordo collettivo, non è possibile cominciare un nuovo campionato”, è in sostanza il messaggio dall’AIC. Tra i firmatari della lettera Totti, Del Piero, Gattuso e Zanetti. “Così non firmeremo mai” dice il presidente della Lega Beretta. “Non è uno sciopero – afferma Damiano Tommasi, presidente dell’Assocalciatori – Qui non si discute alcuna questione economica, ma solo il diritto di ciascuno giocatore ad allenarsi con la prima squadra: ma se è davvero quello il problema, bisogna chiederlo ai presidenti. Perché noi abbiamo firmato l’accordo, loro dopo averlo raggiunto a parole non lo hanno sottoscritto“.

M.dL.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy