Serie A | La situazione alla 32ima giornata

Serie A | La situazione alla 32ima giornata

A cura di Gabriele Guastella   Sei giornate dal termine nel campionato di Serie A; vediamo dunque la situazione dopo la giornata numero 32.    SCUDETTO – La Juventus vincendo 2-0 in casa della Lazio ha praticamente chiuso il discorso scudetto. I bianconeri si cuciranno il tricolore anche la pross

A cura di Gabriele Guastella

 

Sei giornate dal termine nel campionato di Serie A; vediamo dunque la situazione dopo la giornata numero 32. 

 

SCUDETTO – La Juventus vincendo 2-0 in casa della Lazio ha praticamente chiuso il discorso scudetto. I bianconeri si cuciranno il tricolore anche la prossima stagione.

 

LOTTA CHAMPIONS – Il pari tra Milan e Napoli favorisce la Fiorentina che vince a Bergamo contro l’Atalanta e si avvicina soprattutto al Milan e al terzo posto che vale la Champions. La lotta per la coppa dalle grandi orecchie finisce qua, perchè le altre vanno al rallentatore o sono troppo indietro.

 

LOTTA EUROPA LEAGUE – Al momento ci sono dentro la Fiorentina e la Lazio. I viola pensano giustamente alla Champions, la Lazio, invece, agganciata nell’ultimo turno dalla Roma (vincente a Torino, ndr), deve difendere la propria posizione e dovrà guardarsi le spalle anche da Inter, Udinese e Catania, con l’Udinese che pare in gran forma e che forse delle tre sembrerebbe quella che potrebbe rappresentare una minaccia in più, anche perchè l’Inter sembra in una stagione di involuzione e il Catania ha un grande gioco ma non ha negli ultimi tempi continuità di risultati.

 

“ISOLA” DELLA TRANQUILLITA’ – Così come accadde all’Empoli nella stagione 2005/2006 anche il Cagliari in aprile festeggia la salvezza vincendo in casa contro l’Inter. Agli azzurri, con sulla panchina Cagni subentrato a Somma a gennaio, bastò una clamorosa autorete di Materazzi per vincere contro i nerazzurri: per l’Empoli la salvezza era matematica; per questo Cagliari che per battere l’Inter si è servito di un super-Pinilla (doppietta, ndr) la matematica ancora non c’è, ma con un +14 su Palermo e Genoa a sei giornate dalla conclusione è come se praticamente lo fosse.

 

LOTTA SALVEZZA – Dal Parma (39 punti) a Genoa e Palermo (28) si lotta per la salvezza. Con 18 punti a disposizione può accadere di tutto, anche in virtù del fatto che ci nono in programma molti scontri diretti. Il Parma tuttavia con un successo sarebbe già salvo, e anche Bologna (38), Atalanta (37) e Sampdoria (37) sono praticamente vicine all’obiettivo. Se pensiamo che la salvezza possa essere fissata nei 40 punti è logico pensare che a Torino e Chievo servano almeno un paio di acuti per mettersi in salvo. Il Chievo però deve fare molta attenzione perchè lo scontro diretto con il Siena potrebbe di colpo complicare le cose e magari creare preoccupazione che potrebbe essere controproducente per il finale di campionato dei clivensi.

Salvo particolari sorprese alla fine la lotta salvezza dovrebbe ridursi a tre squadre per un solo posto: Siena (30), Genoa (28) e Palermo (28). Ma rispetto a qualche settimana fa c’è molta più incertezza perchè il Palermo appare in crescita, il Genoa squadra viva e il Siena miracolosamente rigenerata dalla cura Iachini. Forse il pezzo più bello del campionato si gioca proprio tra queste squadre.

 

PESCARA QUASI SPACCIATO – Se la lotta è serrata per la salvezza con tre squadre per un solo posto, e con il Chievo che visto il calendario deve stare attento, il Pescara è praticamente con un piede in serie B. L’ultima sconfitta casalinga con il Siena, che ha generato polemiche, ha dato una spallata ai biancazzurri che infatti, pur pensando ad onorare il campionato fino alla fine, stanno già iniziando a programmare il futuro.

 

RISULTATI:

Pescara-Siena 2-3

Atalanta-Fiorentina 0-2

Palermo-Bologna 1-1

Cagliari-Inter 2-0

Chievo-Catania 0-0

Genoa-Sampdoria 1-1

Parma-Udinese 0-3

Torino-Roma 1-2

Milan-Napoli 1-1

Lazio-Juventus 0-2

 

CLASSIFICA:

Juventus 74

Napoli 63

Milan 59

Fiorentina 55

Lazio e Roma 51

Inter 50

Udinese 48

Catania 47

Cagliari 42

Parma 39

Bologna 38

Atalanta (-2) e Sampdoria (-1) 37

Torino (-1) e Chievo 36

Siena (-6) 30

Palermo e Genoa 28

Pescara 21

 

CLASSIFICA MARCATORI:

22 Reti: Cavani (Napoli);

17 Reti: Di Natale (Udinese);

16 Reti: El Sharaawy (Milan);

15 Reti: Denis (Atalanta);

14 Reti: Lamela (Roma);

13 Reti: Pazzini (Milan);

12 Reti: Osvaldo (Roma), Palacio (Inter), Jovetic (Fiorentina), Totti (Roma);

A seguire tutti gli altri marcatori;

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy