Fonte: RadioBruno

.

Messina stadio
Lo stadio del Messina, qui si giocherà ancora in Serie C

Il Consiglio Federale che si è riunito all’Expo dunque ha deciso e dobbiamo dire che ci avevamo preso, ma senza prevedere l’accoglimento dei ricorsi di Pro Patria e Messina. Tavecchio, il presidente, ha parlato di Lega Pro a 54 squadre e della volontà di rispettare la data di partenza del campionato per domenica prossima. Quindi, come da noi anticipato, Entella e Ascoli andranno in B e avranno diritto anche ad un supplemento di mercato che per loro chiuderà il 20 settembre, al posto di Teramo (abruzzesi preannunciano ulteriore ricorso perché vorrebbero la cadetteria) e Catania. A scendere dunque la Y del girone B è presa dal Teramo stesso, così come la W e la Z del girone C saranno Catania e Monopoli, curiosamente di fronte alla prima giornata domenica prossima. Non avevamo previsto l’accoglimento delle istanze di Pro Patria e Messina per il filone calcioscommesse. Bustocchi lombardi e peloritani dunque faranno la Lega Pro al posto, rispettivamente della Torres nel girone A (la famosa X dunque viene presa dalla Pro Patria) mentre a questo punto il Savona, che doveva finire nel raggruppamento Nord, ritorna con le toscane in quello centrale e domenica cambia dunque in corsa l’avversario del Pontedera che si risparmia il viaggio in Sardegna e comincerà invece dal Bacigalupo di Savona. Teramo e Savona partiranno da meno 6.  Catania da meno 9 nel girone C dove il Messina prende il posto della Vigor Lamezia e domenica i siciliani saranno di scena a Benevento. Il Monopoli sostituisce il Castiglione delle Stiviere, che come noto da tempo ha rinunciato dopo aver vinto il campionato di serie D. Si potrà far cominciare a giocare a pallone? Forse. Ma ci sono ordinamenti superiori come il Collegio Arbitrale del Coni. Le carte bollate insomma, protagoniste di questa torrida estate 2015…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here