A cura di Gabriele Guastella

.

Facciamo il punto della sitazione sui campionati di Serie D, analizzando i tre gironi dove sono chiamate in causa le squadre toscane e con un occhio anche a tutti gli altri gironi. Ora le feste natalizie, appuntamento a gennaio con la seconda parte della stagione.

.

Damiano Mitra Montecatini
L’ex Empoli Damiano Mitra (Montecatini)

GIRONE D – Il Parma è sempre in vetta: i ducali però rallentano ed in casa contro la Sammaurese non vanno oltre il 2-2. Alle loro spalle ne approfitta per accorciare le distanze passando da -9 a -7 l’Altovicentino che vince 2-0 con il Villafranca. Bene anche il Forlì, 5-1 al Rovigo, mentre la Correggese con in campo per tutti e novanta i minuti l’ex attaccante azzurro Castellani supera 1-0 la Fortis Juventus Borgo San Lorenzo, unica toscana del girone. La classifica: Parma 47, Altovicentino 40, Forlì e San Marino 38, Rovigo 32, Imolese 29.

.

GIRONE E – Passiamo al girone dove è concentrato il massimo numero di squadre della nostra regione. Il Montecatini continua la fuga al vertice: i biancocelesti vincono 3-0 in casa contro il Sansepolcro, con una doppietta dell’ex Santini e con un gol di un altro ex Mitra: per Mitra è un gol-record, arrivato solo 36 ore prima nel calciomercato invernale di Serie D dal Poggibonsi va subito in gol con la sua nuova squadra. Alle spalle del Montecatini capolista non mollano il Gavorrano, vittorioso 1-0 sulla Massese, e il Jolly Montemurlo, che vince in rimonta 2-1 sul Poggibonsi. Il GhivizzanoBorgo fa suo lo scontro diretto con la Colligiana per 2-1, mentre la Sangiovannese dell’ex Camillucci vince 3-2 sul campo del Città di Castello. La Pianese supera il Gualdo 1-0, e sempre per 1-0 vittoria del Ponsacco sullo Scandicci. Il Viareggio impatta 1-1 con il Gubbio.

Classifica: Montecatini 35, Gavorrano 33, Jolly Montemurlo 31, Colligiana e GhivizzanoBorgo 29, Foligno e Gubbio 28, Poggibonsi 27, Ponsacco 25, Sangiovannese e Città di Castello 24.

.

GIRONE G – Il Grosseto non va oltre il 2-2 casalingo, tra l’altro rimontando nel finale, contro il Torres Sassari. I maremmani perdono così la testa della classifica a causa dei successi di Rieti (1-0 sul San Cesareo, ndr) e Arzachena (1-0 sulla Viterbese). Classifica: Arzachena e Rieti 36, Grosseto 34, Viterbese 33, Nuorese 31, Olbia (-1) 29, Torres Sassari e Ostia Mare 28.

.

GLI ALTRI GIRONI – Cominciamo a guardare le classifiche iniziando dal Girone A: in testa Caronnese e Sporting Bellinzago con 41 punti, seguito dalla Lavagnese con 38, quindi Pinerolo 36, Sestri Levante e Chieri 35. Nel Girone B comanda il Piacenza con 50 punti, con ben tredici punti di vantaggio sul Lecco secondo con 37. Seregno 36, Ciserano 33 e Monza a quota 29 occupano al momento la zona Play Off. Nel Girone C è davvero appassionante il duello tra Campodarsego, attuale capolista con 45 punti, ed il Venezia secondo con 44. L’Este è terzo con 36, quindi Virtus Verona e Belluno 34 sono in zona Play Off. Male la Triestina, in zona Play Out con 19 punti.

Saltiamo i gironi D ed E e passiamo direttamente al Girone F. La Sambenedettese è al comando con 41 punti, dietro ai rossoblu troviamo il Matelica con 33, quindi Fano 31, Folgore Veregra 25 e San Nicolò 24 sono in zona Play Off. A quota 24 punti ci sono però anche Avezzano e Jesina. Campobasso e Chieti stazionano a metà classifica, pochi punti di vantaggio sopra la zona retrocessione dove troviamo squadre come Fermana, Vis Pesaro e Giulianova.

Saltiamo il Girone G di cui abbiamo già parlato e passiamo ai due gironi del sud. Nel Girone H comandano la Virtus Francavilla con 35 punti ed il Francavilla con 34, Fondi terzo a quota 32, quarte e quinte Nardò e Pomigliano a quota 30. E’ solo sesta, ed attualmente fuori anche dai Play Off il Taranto dell’ex mister Campilongo, sconfitto in casa dal Francavilla per 2-1 nell’ultimo turno, che ha comunque 29 punti in classifica e non dista molto dal vertice. Subito dietro il Taranto c’è il Bisceglie con 27 punti. Il Potenza, vittorioso con il Pomigliano nell’ultimo turno, è a metà classifica con 25 punti, mentre il Gallipoli, solo pochi anni fa in Serie B, è penultimo con 12 punti.

Chiudiamo la nostra rassegna sulla quarta serie nazionale al giro di boa stagionale, con il Girone I, dove troviamo in testa alla classifica il Siracusa con 36 punti, siciliani che sognano il ritorno in Serie C. I biancocelesti hanno però un solo punto di vantaggio su Nerostellati Frattese e Cavese, 35 punti, mentre Aversa Normanna, Due Torri e Sarnese hanno 29 punti. La Reggina è a quota 28 punti, attualmente fuori anche dalla zona Play Off. Il Marsala è poco sopra la zona retrocessione, il Rende è in zona retrocessione mentre la Vigor Lamezia è addirittura ultima con 11 punti e rischia seriamente di precipitare nel campionato di Eccellenza Calabria.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here