Inizia oggi, con il raduno della “Primavera”, la stagione sportiva 2011/2012 per il settore giovanile azzurro. Molte le novità. La partenza di Donati dopo tanti anni alla guida della squadra “ammiraglia” (a proposito: auguri mister, qualsiasi sia la tua nuova avventura!) e  l’arrivo di Martino Melis, la panchina degli “Allievi Nazionali” affidata a mister Mario Cecchi ed il conseguente affidamento dei “Giovanissini Nazionali” a mister Simone Bombardieri. Si tratta di mister “fatti in casa”, come sembra piacere alla nuova linea della Dirigenza azzurra, persone che conoscono già l’ambiente e ne respirano la filosofia: lavoro e serietà, dentro e fuori dal campo, umiltà e spirito di sacrificio.

Novità anche nella Dirigenza. Arriva Massimiliano Cappellini. Per lui una sfida importante alla guida di uno dei Settori Giovanili più importanti d’Italia, dopo gli ultimi anni nei quali il lavoro di Marcello Carli prima e Andrea Innocenti dopo ha dato frutti importanti non solo in termini di risultati ma soprattutto (perché è questo che sta a cuore alla Società) in termini di giocatori che hanno fatto il salto in prima squadra e da lì per palcoscenici ancora più importanti: da Coda ad Angella a Eder a Fabbrini, solo per ricordarne gli ultimi. Auguri “Cappe”!

Andrea Innocenti diventa Responsabile degli osservatori (scouting come si dice oggi). Andrà in giro per il mondo a cercare giovani talenti, in un mercato che è sempre più globale e che richiede capacità e professionalità, cose che Innocenti ha ampiamente dimostrato di possedere. Auguri anche a lui e…buon viaggio….viste le migliaia di chilometri che dovrà percorrere.

Novità anche nel Campionato “Allievi Nazionali” che da quest’anno si sdoppierà in due Campionati: uno riservato alle squadre di Società di Serie A e B e l’altro per le squadre di Società di Lega Pro. Scelta giusta, anche per elevare il tasso tecnico della categoria.

Novità ci saranno anche da parte di Pianeta Empoli. Vediamole.

Le limitate risorse umane di cui disponiamo, nonché anche la penuria di risorse economiche, ci consentiranno di seguire in modo più dettagliato solo due squadre: la Primavera e gli Allievi Nazionali. Lo faremo in modo più completo nelle loro gare a Monteboro, ne daremo conto con un tabellino per le gare giocate fuori casa, salvo eccezioni. Ovviamente seguiremo il Torneo di Viareggio. In questo proseguiamo nella scia dello scorso anno. Non potremo invece seguire i “Giovanisismi Nazionali, salvo alcuni casi che al momento non sono prevedibili né programmabili. Ce ne dispiace,e  molto. Per questo rivolgiamo anche da qui un appello ai nostri lettori, se tra loro ci fosse qualcuno interessato a seguire questa o altre squadre, o a darci una sua disponibilità per una qualche collaborazione. E’ ovvio che si parla solo di Settore Giovanile.

Un’altra novità ci sarà nei prossimi giorni…..ne daremo presto notizia: è una specie di Concorso tra i nostri lettori per….beh…se ve lo dico adesso che novità è?

Questo è tutto, almeno per adesso.

Da adesso Vi ringrazio tutti per l’attenzione che vorrete riservarci, per i consigli, le osservazioni e (perché no?) le critiche che vorrete farci. Per quanto ci riguarda cercheremo di fare del nostro meglio promettendo ai nostri lettori onestà e sincerità e soprattutto la nostra passione.

 

 

Fabrizio Fioravanti

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteTV | Con Alessandro Marinai …
Articolo successivoMondiali 2014 | Per l'Italia girone impegnativo
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

3 Commenti

  1. Primavera allievi nazionali e giovanissimi nazionali sono i tre campionati più belli e per questo bisogna dar rilievo ed importanza, come fanno gli altri, sacrifichiamoci e non rinunciamo.
    Troviamo il modo.

  2. Noha nn sono all altezza, ma credo che sia importante perlomeno queste 3 categorie che ci rappresentano a livello nazionale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here