Primavera 3-0 al Sassuolo

Primavera 3-0 al Sassuolo

Da Monteboro –  Fabrizio Fioravanti – EMPOLI Addario, Mazzanti, Tognarelli, Camano, Menegaz, Alderotti, Kanon, Chavazzo, Shekiladze, Bianchi, Pucciarelli A disposizione: Furlan, Videtta, Masini,Campus, Arzeo, Baraldo, Tempesti Allenatore: Ettore DONATI Sostituzioni: al 46’ entra Masini

Commenta per primo!

Da Monteboro –  Fabrizio Fioravanti

EMPOLI

Addario, Mazzanti, Tognarelli, Camano, Menegaz, Alderotti, Kanon, Chavazzo, Shekiladze, Bianchi, Pucciarelli

A disposizione: Furlan, Videtta, Masini,Campus, Arzeo, Baraldo, Tempesti

Allenatore: Ettore DONATI

Sostituzioni:

al 46’ entra Masini esce Chiavazzo
al 69’ entra Videtta esce Kanon
al 86’ entra Campus esce Shekiladze

Sassuolo

Vaccarini, Zecchini, Albanese, Vaccari, Dermako, Benedetti, Vignali, Conforto, Ferrara, Candido, Mella

A disposizione: Della Corte, Tonelli, Cani, Bambozzi, Murra, Lodovisi

Allenatore: MANDELLI

Sostituzioni:

al 10’ entra Della Corte esce Vaccarini
al 72’ entra Lodovisi esce Conforto
al 79’ entra Bambozzi esce Mella

Arbitro: sig. Benassi (Bologna) Assistenti : sigg. Guiducci e Iorizzo (Rimini)

GOL

13’ Bianchi (E) – 41’ Tognarelli (E) – 53’ Shekiladze (E)

AMMONITI

40’ Benedetti (S) – 62’ Candido (S) – 86’ Vaccari (S)

ESPULSI

nessuno

LA GARA

L’Empoli fa sua senza molta fatica la prima delle “finali”, come si dice, che dovranno portarla verso i play off, e lo fa in maniera convincente, senza concedere niente agli avversari, confermando la solidità della sua difesa e riuscendo a proporre moduli e soluzioni offensive nei quali, pur cambiando gli uomini, riesce a trovare sempre interessanti proposte per andare a rete. E’ pur vero che gli azzurri erano a secco, in Campionato, dalla partita del 16 febbraio col Piacenza, ma è vero anche che la difesa azzurra non prende gol da 3 gare consecutive, giocate contro avversari non certo facili (Juventus, Parma e Sassuolo) e questo vorrà pur dire qualcosa.

Oggi mister Donati ha dovuto fare a meno dello squalificato Castellani e di Brugman, ancora una volta aggregato alla prima squadra…per fare tribuna! Una domanda: visto che si giocava ad Empoli, non si poteva sapere prima delle 15.00 che l’uruguayano andava in tribuna e magari aggregarlo alla Primavera? Non c’è il rischio che il ragazzo perda il ritmo-gara aggregato in un gruppo nel quale a fatica trova spazio, addirittura per fare la riserva?

Riflessioni, che vorremmo la Società facesse proprie, per non ripetere errori del recente passato che sono costati molto cari al lavoro del gruppo.

Ma parliamo della gara. Si gioca in un caldo afoso da Ferragosto ma nonostante ciò i ragazzi sembrano tonici e il ritmo va. Donati ripropone lo stesso modulo di Parma, con Kanon a fare il tornante, tanto che il 4-3-3 sembra in realtà più un 4-4-2; davanti Pucciarelli e Shekiladze.

L’Empoli parte bene e già all’11’ ha la prima occasione. Kanon lancia Shekiladze sulla corsia di destra, il georgiano arriva davanti al portiere che riesce ad intercettare il diagonale; sulla respinta, poco fuori area, arriva Pucciarelli che in corsa tenta di infilare la porta avversaria ma il pallone va fuori. Il gol arriva, in verità in modo fortunoso, due minuti dopo. Ancora Shekiladze sulla destra si “mangia” la difesa emiliana e dal fondo, a pochi centimetri dal palo di sinistra della porta avversaria,  rimette a centro area. Un difensore del sassuolo, ci sembra Zecchini, respinge ma manda il pallone a rimbalzare su  Bianchi e poi in rete. Il gol è del 10 azzurro , involontario terminale di una carambola. Però era comunque lì. Al 15’ si pèropone Kanon con un rasoterra forte ma non angolato che Della Corte (subentrato a Vaccarini, uscito per infortunio, al 10’) para. Si vede Pucciarelli con due tentativi da fuori area al 18’ ed al 21’ sui quali il portiere interviene facilmente e para senza difficoltà. Il Sassuolo si vede al 26’ con una azioen insisitita in area azzurra: batti e  ribatti e alla fine il pallone va in angolo. Mister Donato porta Bianchi in mediana e lascia Chiavazzo in avanti a fare il trequartista per dare più equilibrio e filtro alla squadra. Ma la supremazia dell’Empoli non è in discussione anche se forze i neroverdi hanno avuto un maggior possesso palla. Bella azione dell’Empoli al 37’: Kanon manda sulla destra Chiavazzo al cross; palla a centro area dove arriva Pucciarelli al volo ma non è coordinato e manda a lato una buona occasione per il raddoppio. Il raddoppio azzurro arriva al 41’. Camano viene atterrato poco fuori dell’area del Sassuolo. Bianchi va a battere la punizione, gran botta che si stampa sulla traversa e torna in campo dove capitan Tognarelli è il più lesto di tutti e di testa appoggia in gol.

La ripresa vede l’ingresso di Masini e l’uscita di Chiavazzo e l’Empoli passa al 4-2-3-1 con Shekiladze unica punta davanti a creare scompiglio e Masini, Pucciarelli  e Kanon non rinuncia a fare tornante. E’ ancora l’Empoli a fare la partita. Al 6’ con Masini, ben servito in area da Bianchi, che però manda fuori. Un minuto dopo ancora Bianchi mette al centro per Pucciarelli ma la’attaccante viene anticipato di un soffio. Il terzo gol arriva all’8’ con Shekiladze che riceve la palla da Kanon, entra in area e la difende dagli assalti di Vaccari e riesce a trovare un diagonale secco e preciso che trafigge Della Corte. Sassuolo vicinissimo al gol all’11’. Calcio d’angolo e palla che attraversa tutta l’area di rigore azzurra senza che nessuno intervenga; sul palo di sinistra c’è Mella che incredibilmente “riesce” a non far gol e spedisce sul fondo. Azione pericolosa dell’Empoli al 18’ quando, da un angolo, Kanon si vede parare il tiro di testa da Della Corte  e sulla ribattuta Pucciarelli spara a botta sicura ma la difesa respinge ancora in angolo. Al 30’ un brutto episodio che, se ci fosse la prova TV, costerebbe a Shekiladze qualche giornata di squalifica. Il centravanti azzurro riceve palla sulla fascia sinistra e viene contrastato da Benedetti che lo trattiene. Per liberarsi dalla morsa del difensore il georgiano non trova di meglio che rifilargli un calcione: per fortuna non prende bene l’avversario che rimane in piedi e per fortuna né l’arbitro né l’assistente vedono. Eppure l’espulsione subita a Santa Croce col Poggibonsi nel Torneo di Viareggio dovrebbero pure aver insegnato qualcosa!!!  Attenzione perché con simili comportamenti si rischia di compromettere le indubbie qualità tecniche ed atletiche che pure ci sono!

Ultima azione dell’Empoli al 32’ con Videtta che dalla corsia di destra rimette al centro per Masini che, da 1 metro dalla porta, spara a botta sicura: Della Corte respinge di piede, palla a Pucciarelli che tenta un bellissimo tiro a”a girare” ma il portiere nero verde para ancora. L’ultima azione del Sassuolo è al 38’ con un tiro da fuori area di Candido che si spenge poco sopra la traversa.

IL GIOCATORE PIANETA EMPOLI

CAMANO Giocatore ovunque. Una corsa infinita. Non si risparmia mai. Generoso, altruista, infaticabile. Sono tutti grandi qualità che però rischiano di oscurare pure le altre qualità che il giocatore ha. Non ha il piede di Maradona certo ma alcuni suoi lanci ed alcune “giocate” ci dicono che il ragazzo ha anche buona tecnica. Uno di quei giocatori di cui un allenatore non può fare a meno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy