Allievi Nazionali vincono il girone e volano ai sedicesimi

Allievi Nazionali vincono il girone e volano ai sedicesimi

Da Monteboro Fabrizio Fioravanti – – Campionato Allievi Nazionali Girone  E – 12° ritorno 10 aprile 2011 – EMPOLI – Poggibonsi        2 – 1 – EMPOLI Ricci, Mattiello, Hysaj, Kabashi, Bachini, Rugani, Diarra, Altieri, Tempesti, Bencini, Rovini A disposizione: Mosti, Bellav

Commenta per primo!

Da Monteboro

Fabrizio Fioravanti

Campionato Allievi Nazionali

Girone  E – 12° ritorno

10 aprile 2011

EMPOLI – Poggibonsi        2 – 1

EMPOLI

Ricci, Mattiello, Hysaj, Kabashi, Bachini, Rugani, Diarra, Altieri, Tempesti, Bencini, Rovini

A disposizione: Mosti, Bellavigna, Ghelardoni, Gatto, Saccà, Kabangu, Frugoli

Allenatore: Martino MELIS

Sostituzioni:

al 65’ entra Saccà esce Bencini
al 67’ entra Bellavigna esce Bachini
al 69’ entra Frugoli esce Tempesti
al 86’ entra Gatto esce Kabashi
al 89’ entra Ghelardoni esce Diarra’
al entra Kabangu esce Rovini
al entra Mosti esce Ricci

POGGIBONSI

Cianti, Ciciotti, Galasco, Donatello, Bisconti, Cicali, Mazzolli, Riccobono, Innocenti, Montaina, bandini

A Disposizione: Toberli, Maisto, Calamassi, Casucci, Amarabon, Saracini, Fantini

Allenatore: Riccardo GIACOPELLI

Sostituzioni:

al 48’ entra Amarabon esce Innocenti
al 56’ entra Calamassi esce Galasso
al 61’ entra Casucci esce Mazzolli
al 63’ entra Maisto esce Ciciotti
al 65’ entra Fantini esce Cicali
al 69’ entra Saracini esce Bandini

Arbitro: Sig.ra Vitulano   (Livorno)

Assistenti: Sig.ra  Batacchi e Sig. Cautoruzzo (Firenze)

GOL

8’ Rovini (E) – 48’ Tempesti (E) – 82’ Saracini (P)

AMMONITI

Nessuno

ESPULSI

Nessuno

LA GARA

L’Empoli chiude vittorioso il suo girone con una giornata di anticipo regolando il Poggibonsi in una gara il cui risultato non è mai stato in discussione. La superiorità dell’Empoli non è mai stata in discussione (il gol del 1-2 del Poggibonsi è venuto nel 3° minuto di recupero…) nonostante i giallorossi abbiano cercato di mettere in difficoltà gli azzurri con un gioco fatto di pressing e corsa. Mai però (ad eccezione del gol) hanno tirato in porta. I ragazzi di mister Melis hanno avbuto sempre in mano il palline del gioco: di loro sono state le azioni da gol. Tuttavia ci sono apparsi oggi un gradino più sotto rispetto alle ultime prestazioni, probabilmente per il tipo di preparazione che stanno facendo per i sedicesimi (e speriamo anche oltre…) del Campionato. Non hanno però mai mancato di cercare il gioco, talvolta riuscendovi, come in occasione delle due segnature, e anche altre volte e, se non ci riuscivano, mai facendo venir meno impegno ed applicazione. E questo significa un grosso lavoro che mister Melis ed i suoi collaboratori hanno fatto con la squadra, cercando di dare ai ragazzi in maglia azzurra non solo valori tecnici ma anche agonistici. Questa è una squadre che ha “carattere” e qualunque sia l’esito che avrà nel suo prossimo cammino, quando dovrà misurarsi con avversari di “rango”, siamo certi non farà mancare la sua personalità e le qualità che possiede. Le fortune future dipenderanno prima di tutto dalla condizione fisica dei giocatori, ed è su questo che il team tecnico lavora. Comunque, per chi come il sottoscritto ha seguito la squadra solo nella sue gare interne a Monteboro, è stato piacevole vederli giocare questi ragazzi. A loro, ed a tutta la “squadra” che non gioca, mister Melis in primis al suo debutto con il settore giovanile, i nostri complimenti, comunque vadano le cose. Ma siamo certi che i ragazzi sapranno farsi valere e non avranno timori reverenziali nei confronti di nessuno.

La gara di oggi. L’Empoli scende in campo e dimostra da subito di voler chiudere il conto. Va vicino al gol al 7’, in verità in modo fortunoso, quando la palla rinviata dalla difesa del Poggibonsi batte addosso a Bencini e si stampa sul palo interno della porta di Cianti. Non è invece fortunoso il gol, realizzato un minuto dopo da Rovini che riceve palla sulla corsia di destra, entra in area saltando un difensore, e con un diagonale forte e preciso infila la porta. Empoli ancora vicino al gol al 18’ con un lungo lancio di Altieri dalle retrovie che pesca Rovini dentro l’area del Poggibonsi: il tiro al volo è alto. Un minuto dopo è Tempesti che manda alto di testa, da pochi passi, un traversone di Mattiello sceso, al solito, sulla sua fascia. Ancora Tempesti al 22’, imbeccato da un lancio di Rugani: dalla linea di fondo tenta il tiro ma la palla, dopo aver attraversato la linea di porta, si spenge sul fondo. Il 2-0 sembra cosa fatta al 23’ ma Rovini calcia sul portiere in uscita. L’assedio dell’Empoli si fa più soft, anche se al 32’ è Altieri (un giocatore dalla corsa infinita!) che su ribattuta della difesa giallorossa tenta al volo dal limite sfiorando di poco il palo alla sinistra di Cianti. La ripresa si apre con una azione “pericolosa” del Poggibonsi. Al 5’ Riccobono batte una punizione e manda un pallone a spiovere in area sul quale la difesa azzurra si fa trovare impreparata, la palla attraversa tutta l’area di porta fino ad arrivare sui piedi di Ciciotti che per fortuna degli azzurri manda in angolo a porta sguarnita. L’Empoli però due minuti dopo chiude i conti. Scambio Kabashi-Bencini sulla fascia sinistra, traversone al centro area sul quale si avventa Tempesti che in corsa mette in rete. La gara praticamente finisce qui, anche se segnaliamo un palo esterno di Tempesti al 14’ su una sua azione insistita vicino alla linea di fondo e un bellissimo lancio di Altieri al 34’ che mette la palla tra i piedi di Saccà: è lento il tiro dell’attaccante azzurro e Cianti para facile. Al 35’ Rovini colpisce la parte interna del “sette” alla destra del portiere giallorosso ma la palla rimbalza in campo. Gol del Poggibonsi al 42’del neo entrato Saracini che controlla una palla al limite dell’area azzurra e con un tiro improvviso infila la porta di Mosti, da poco entrato a sostituire Ricci uscito per un leggero (crediamo) infortunio. L’ultima azione della gara è dell’Empoli. 43’: Kabango dalla sinistra tenta un pallonetto che sfiora la traversa.

L’Empoli è ormai ai sedicesimi di Finale dove dovrebbe incontrare Lazio o Pescara, quale quarta del girone F.

IL GIOCATORE PIANETA EMPOLI

KABASHI Non ha fatto cosa eccelse questa volta, risentendo anche lui di questo momento di leggera “rilassatezza” della squadra, ma il modo in cui gioca è davvero da giocatore importante. E’ sempre nel cuore dell’azione, lo vediamo fare il mediano, il trequartista, a volte pure l’attaccante. Tecnica e forza fisica, intelligenza, personalità da vendere.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy