Primavera batte il Novara e va ai play off

Primavera batte il Novara e va ai play off

Da Monteboro –  Fabrizio Fioravanti – EMPOLI Furlan, Mazzanti, Tognarelli, Crafa, Kanon, Alderotti, Camano, Bianchi, Castellani, Brugman, Pucciarelli A disposizione: Ricci, Menegaz, Gennusa, Shekiladze, Videtta, Masini, Campus Allenatore: Ettore DONATI Sostituzioni: al 40’ entra Vidett

Commenta per primo!

Da Monteboro –  Fabrizio Fioravanti


EMPOLI

Furlan, Mazzanti, Tognarelli, Crafa, Kanon, Alderotti, Camano, Bianchi, Castellani, Brugman, Pucciarelli

A disposizione: Ricci, Menegaz, Gennusa, Shekiladze, Videtta, Masini, Campus

Allenatore: Ettore DONATI

Sostituzioni:

al 40’ entra Videtta esce Bianchi
al 66’ entra Menegaz esce Kanon
al 83’ Ent ra Masini Esce Castellani


Novara

Bognetti, Francesca, Frigeriuo, Panzeri, Montesano, Bellic, Branca, Bianchi, Asiedu, Artaria, Beltrame

A disposizione: Steni, Balzaretti, Piccol Roaz, Mignanelli, Strizzolo, Elca, Baldan

Allenatore: Giacomo GATTUSO

Sostituzioni:

al 56’ entra Strizzolo esce Panzeri
al 66’ entra Baldan esce Artaria

Arbitro: sig. Mangiarardi (Pistoia)
Assistenti
: sigg. Perrone (Modena) e Ricci  (reggio Emilia)


GOL

7’ Kanon (E) – 11’ Castellani (E) – 49’ Mazzanti (E) – 89’ rig. Baldan (N)


AMMONITI

41’ Videtta (E) – 46’+1 Branca (N) –83’ Bellic /(N)

ESPULSI

80’ Montesano (N) per doppia ammonizione – 85’ Shekiladze (E) per offese al collaboratore dell’arbitro

LA GARA

Una gara che l’Empoli ha chiuso praticamente all’11’ del primo tempo, quando Castellani ha messo dentro la palla del 2-0. Era una gara che l’Empoli non doveva perdere per agganciare il treno dei play off scudetto e così è stato, nonostante il Novara sia stata una squadra ostica, che ha avuto nel  pressing e nell’agonismo le sue armi migliori. Ben messi in campo, i piemontesi hanno cercato da subito di  mettere pressione agli azzurri, ma non c’è stato niente da fare. Il “rientro” di Brugman nei ranghi della squadra ha dato geometrie e fantasia al gioco, tanto che dai sui piedi sono venuti i gol: due calci d’angolo e un assist. Ma è l’insieme che si è ben mosso in campo, aggredendo gli spazi, controbattendo colpo su colpo, non rinunciando mai a fare male. Le occasioni da gol (rigore finale a parte) sono state quasi tutte per gli azzurri che, nel complesso, hanno dimostrato di essere più squadra. Il Novara, quelle volte che ha tirato in porta, ha trovato sulla sua strada un grande Furlan e non c’è stato niente da fare.

L’Empoli va in gol al primo tiro in porta. 7’: Brugman batte un calcio d’angolo, Tognarelli spizzica di testa e manda la palla dall’altro lato dell’area di porta dove arriva Kanon per l’appoggio in rete. Passano 4 minuti ed è ancora Brugman che infila la difesa novarese con un preciso lancio per Castellani. Il centravanti controllo di testa e al volo infila l’angolino alla destar di Bognetti. Il Novara si vede al 20’ con una punizione di Bianchi che manda in area per la testa di Frigerio: palla a lato. Due minuti dopo il Novara ha la palla per il gol ma Beltrame, solo davanti a Furlan dopo aver vinto un paio di rimpalli, si fa ipnotizzare dal numero uno empolese che di piede manda in angolo. Empoli pericoloso al 29’: Castellani di testta “spizzica” per Tognarelli. Il capitano è solo davanti a Bognetti e tenta il pallonetto: parata. Al 31’ azione travolgente Brugman-Pucciarelli-Brugman: parata del portiere novarese in uscita alla disperata. Al 39’ c’è un gol annullato al Novara per fuori gioco di Bianchi su punizione battuta da Frigerio ma il guardialinee era già con la bandierina alzata prima del tiro a rete. Il secondo tempo inizia con una travolgente azione azzurra Castellani-Brugman-Pucciarelli col tiro al volo dell’ 11 empolese che Bognetti manda in angolo. Batte Brugman e Mazzanti di testa fa 3-0. Siamo al 4’. Segnaliamo una azione del Novara al 30’ con Bianchi che si presenta solo davanti a Furlan: ma oggi il numero uno è una saracinesaca e manda in angolo. Al 36 succede una cosa che ha dell’incredibile. Il collaboratore di sinistra di Mangialardi richiama l’attenzione dell’arbitro che, dopo un rapido consulto. Mostra il cartellino rosso a Shekiladze, ancora non entrato in campo, che strava scaldandosi ne campo di destinazione. Pare abbia rivolto parole irriguardose nei confronti del collaboratore arbitrale. Anche il Novara era già in dieci per l’espulsione di Montesano per doppia ammonizione avvenuta 5 minuti prima. Gol del Novara al 43’. C’è una azione insistita in area azzurra di Asiedu (bel giocatore!) che coglie impreparata e distratta la difesa empolese: Alderotti manda a terra il centravanti novarese ed è rigore. Batte il neo entrato Baldan e chiude la gara sul 3-1 per l’Empoli. Ora ai play off scudetto!

IL GIOCATORE PIANETA EMPOLI

Furlan – Il “portierino” (il diminutivo è per la giovane età: è del 1993) azzurro trova il modo di non far rimpiangere Addario, fuori per infortunio. Sicuro sulle uscite, tempestivo quando è chiamato in causa, mostra una grande sicurezza e buona personalità. Crediamo che almeno per questo ruolo mister Donati può stare tranquillo per il prossimo anno.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy