PRIMAVERA | Le pagelle di Novara – Empoli

PRIMAVERA | Le pagelle di Novara – Empoli

Queste le pagelle di PE dopo la gara degli “Ottavi” di Coppa Empoli . Novara del 12 novembre 2016

1 Commento

MELI: 7,5   Incerto in un paio di uscite che potevano costare caro agli azzurri ma para il rigore e compie un paio di interventi  che hanno del miracoloso

CARRADORI: 6   Onesta partita, manca ancora la sua spinta in avanti ma svolte con diligenza la fase difensiva

SEMINARA: 6,5   Dalle sue parti quello che a nostro avviso è stato il miglior giocatore del Novara, Agyemang, e riesce a contrapporre alla fisicità della”versario la sua fisicità ed il suo tempismo,  il che ne limita però la spinta propulsiva

GEMIGNANI: 6 Primi 45′ con un po’ di fatica, lui ed il suo coompagno di reparto sono quelli che più soffrono la mobilità avversaria; poi una buona gara, attento nelle chiusure e nella copertura degli spazi, bene nel gioco aereo

BUGLIO: 5,5  Il suo passo oggi non era dei migliori per dare al centrocampo quella qualità e continuità necessarie; qualche errore di troppo in fase di costruzione del gioco, meglio in fase difensiva

ZINI ALESSIO: 6 Non benissimo nella prima frazione di gioco, migliora dal secondo tempo; qualche incertezza di troppo

ZAPPELLA: 6   A volte si confonde nella posizione e priva così la sua manovra di dare quella qualità che è nelle sue corde; quando ci riesce il suo apporto è importante

BELLINI: 5,5 Non insufficiente nel complesso la sua prestazione, anche se non all’altezza dei suoi giorni migliori, ma non va bene farsi prendere dai nervi e lasciare la propria squadra in dieci per più di 50′ in una gara da “dentro o fuori”

TEHE: 6 Merita la sufficienza per il gol, da rapinatore d’ area, ma fino a quel momento ed anche dopo non sè è visto molto, ha “graffiato” poco davanti facendosi spesso irretire dalla marcatura avversaria

TRAORE: 7  Si vede a tratti, ma quando si vede riesce sempre a dare alla squadra quel qualcosa in più che disorienta gli avversari e crea pericoli; da definire meglio la sua posizione, il che potrebbe aiutarne la crescita individuale e nel suo apporto al gioco collettivo

OLIVERI: 6 Come sempre generoso ma oggi meno efficace del solito anche se quando ha la palla tra i piedi qualcosa succede sempre e riesce ad aprire spazi nella difesa avversaria; peccato che oggi non lo hanno seguito in questo i suoi compagni di reparto

(Damiani: dal 77′): 5,5 Il suo apporto al centrocamnpo azzurro è stato impalpabilese pergioca , da uno giocatore con le sue potenzialità, anche se gioca per pochi minuti, lecito attendersi molto di più

(Giani: dal 90’+1 ): 6.5 Entra  a sostituire uno stanco Olivieri e dà subito brillantezza e vivacità al gioco, dinostrando di essere in un buon periodo di forma; non comprendiaamo perché non sia stato messo in campo prima

(Di Leo: dal 114 ): 7,5 Sappiamo bene che il rapporto voto/minuti giocati avrebbe meritato un SV ma i suoi 5 minuti di gara sono stati fondamentali per il passaggio del rurno, suo il gol che toglie gli azzurri dagli imbarazzi e li conduce per mano ai quarti

Mister DAL CANTO: 5 ,5 Prova ancora una nuova difesa senza raggiungere risultati forse sperati perché dietro i suoi ragazzi regalano ancora troppo agli avversari. La squadra è sembrata, almeno per tutto il primo tempo, mentalmente distratta, subendo il maggior tasso agonistico e l’intensità di gioco del Novara. Non cerca di cambiare modulo od assetto alla squadra che davanti fa troppa fatica, non trovando verticalizzazioni e profondità e concedendo troppo al palleggio di un centrocampo apparso oggi in giornata non irresistibile..C’è voluto un eurogol di Di Leo (questo cambio si è rivelato azzeccatissimo) per togliere le castagne dal fuoco contro un avversario apparso sì dotato di tanta buona volontà ma non irresistibile.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Enrico Ferretti - 3 settimane fa

    Gemignani?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy