Tripletta al Prato degli Allievi Professionisti ’95

Tripletta al Prato degli Allievi Professionisti ’95

Campionato Allievi professionisti 8° giornata, 3° fase 19 febbraio 2011 Empoli – Prato 3 – 0 – – – EMPOLI Pacini, Brumat, Nesi, Gargiulo, Zavatto, Risaliti, Silvestri, Thiongo, Cacciapuoti, Menichetti A disposizione: Niccoli, Orsaria, Taddei, Salerno, Ricci, Cosenza. Allenatore: Flavio Gia

Commenta per primo!

Campionato Allievi professionisti 8° giornata, 3° fase 19 febbraio 2011

Empoli – Prato 3 – 0

EMPOLI

Pacini, Brumat, Nesi, Gargiulo, Zavatto, Risaliti, Silvestri, Thiongo, Cacciapuoti, Menichetti

A disposizione: Niccoli, Orsaria, Taddei, Salerno, Ricci, Cosenza.

Allenatore: Flavio Giampieretti

Sostituzioni: 41’ entra Ricci – esce Silvestri 58’ entra Salerno – esce Menichetti 65’ entra Taddei – esce Brumat 70’ entra Cosenza – esce Cacciapuoti 74’ entra Orsaria – esce Pacini

PRATO

Bacci, Longo, Banci, Balli, Cioni, Zanobetti, Morelli, Pasta, Badalassi, Rinaldini, Della Scala

A disposizione: Toccafondi, Zipoli, Rindi, Massaro, Bonacchi, Inglese.

Allenatore: Spagnuolo

Sostituzioni: Nessuna

GOL 7’ Cacciapuoti – 59’ Ricci – 68’ Cacciapuoti

AMMONITI 55’ Menichetti (E) – 76’ Cosenza (E)

ESPULSI Nessuno

LA GARA Partita divertente con il pallino del gioco sempre in mano dell’Empoli. Si capisce subito che gli azzurrini sanno come muoversi tanto che     sembrano giocare a memoria. La squadra di casa si rende subito pericolosa al 5’ su calcio d’angolo con un bel colpo di testa di Risaliti fuori di poco. Due minuti dopo l’Empoli passa con Cacciapuoiti. Il centravanti infila il portiere ospite con un bel calcio angolato su passaggio filtrante in area di Menichetti. Al 9’ Silvestri crossa ancora per Cacciapuoti che di testa prova a  piazzarla ma la palla esce di poco. Gli avversari sono in balia delle folate offensive del centrocampo empolese che avanza con ordine e rende piacevole lo spettacolo anche grazie ad alcune individualità da tenere sottocchio. Al 13’ si registra l’unica azione pratese degna di nota per merito di una discesa di Morelli che salta tre uomini arrivando a fondo campo ma il suo cross è ribattuto in angolo. Dopo questo sterile lampo pratese tutto torna alla normalità con uno spiovente in area di Niccoli per Risaliti il cui colpo di testa viene deviato in angolo da Bacci. Al 16’ la punizione di Gargiulo avrebbe meritato miglior sorte ma la palla si stampa all’incrocio dei pali. Il primo tempo non ha alcun sussulto fino al 23’ quando dall’angolo destro dell’area di rigore Niccoli lascia partire un tiro ad effetto che il portiere avversario tocca quanto basta per evitare il raddoppio empolese. Il riposo è meritato solo dai padroni di casa. In svantaggio di un gol e senza aver mai dato l’impressione di poter impensierire la difesa di mister Giampieretti, gli avversari sembrano poter dire la loro solo nei primi dieci minuti della ripresa solo per uno sterile possesso palla per senza rendersi mai veramente pericolosi. Pacini infatti si sporca i guanti solo al 10’ ribattendo un tiro in area da parte del centravanti pratese. Dopo questa velleitaria sortita dei lanieri l’Empoli torna a giocare e sul capovolgimento di fronte Ricci viene anticipato fuori area dal portiere avversario. Al 13’ Menichetti crossa ancora per Ricci il cui colpo di testa viene parato. Due minuti più tardi Brumat scende sulla fascia e mette in area un pallone per Menichetti che non arriva di testa ma tocca di mano, sanzionato con il giallo. Il capitano azzurro risulterà uno dei migliori in campo. Ancora l’Empoli padrone del gioco, soprattutto delle fasce da cui arrivano molti cross pericolosi per Bacci che vede alzare sopra la sua traversa la palla colpita di testa da Menichetti. Al 19’ il tiro di Gargiulo è respinto inutilmente dal portiere pratese perché Ricci ribadisce in rete con il più classico dei tap-in. Al 23’ sembra esserci una reazione di orgoglio degli avversari ma il centravanti del Prato viene anticipato in extremis da Brumat che due minuti dopo dovrà lasciare il campo per infortunio. Al 28’ uno splendido passaggio filtrante di Niccoli mette Cacciapuoti davanti al portiere e con un lob elegante piazza palla e risultato finale sul 3-0. Solo Empoli. Gli ultimi dieci minuti registrano solo l’ammonizione di Cosenza perché calcia dopo il fischio dell’arbitro per fuorigioco. Difficile trovare il migliore in campo per la bella prova corale e il gioco espresso da una squadra indubbiamente ben messa in campo. La partita, al di là del risultato, è stata assai piacevole quindi un complimento va a mister Giampieretti.

A.B.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy