TV | Sintesi Empoli-Virtus Lanciano 2-2

TV | Sintesi Empoli-Virtus Lanciano 2-2

Che contro questo Lanciano sarebbe stata dura, visto il loro stato attuale di forma, si sapeva ma nonostante tutto, le tante defezioni e la stanchezza in qualche elemento a cui Sarri adesso non può dare respiro, gli azzurri sono stati autori di una prova convincente lasciando l’amaro in bocca agli

Che contro questo Lanciano sarebbe stata dura, visto il loro stato attuale di forma, si sapeva ma nonostante tutto, le tante defezioni e la stanchezza in qualche elemento a cui Sarri adesso non può dare respiro, gli azzurri sono stati autori di una prova convincente lasciando l’amaro in bocca agli sportivi non solo per la mancata vittoria ma e sopratutto perchè l’Empoli ha avuto una quantità industriale di palle gol (basti pensare agli undici calci d’angolo, ndr) che non sono state sfruttate meglio mentre l’ottimo Lanciano dell’ex Gautieri ha fatto due gol ai primi due tiri in porta.
    
PRIMO TEMPO – Si capisce fin dalle prime battute che sarà una partita spettacolare, perchè entrambe le formazioni giocano per divertire il pubblico e vincere. Al minuto 8 azzurri in vantaggio: segna Tavano. Appena la gioia per il gol che però su una distrazione difensiva gli ospiti al primo affondo pareggiano con Plasmati che approfitta di un buco centrale e batte Bassi in uscita. La gara resta accesa e divertente, e molto incerta. Però è l’Empoli a costruire di più e purtroppo a sciupare negli ultimi quindici metri di campo. Al 35′ nella seconda azione pericolosa degli abruzzesi arriva il gol del vantaggio degli ospiti. Lancio dalla destra per Di Cecco, la palla arriva al limite a D’Aversa, l’ex senese avanza e dai venti metri lascia partire un fendente che incoccia sul palo, la palla schizza a Plasmati che sigla l’1-2 ospite. Cala il gelo al Castellani ma dura solo 45 secondi perchè sull’immediata risposta azzurra Moro mette in mezzo dalla destra, dopo una deviazione di un difensore ospite la palla finisce a Tavano che da buona posizione insacca all’angolino all’angolino opposto per il 2-2. Ora l’Empoli è di nuovo sulle ali dell’entusiasmo e due minuti dopo sempre Tavano dal cuore dell’area di rigore avrebbe la palla per il controsorpasso ma il suo tiro è centrale e telefonato e Leali para a terra.
    
SECONDO TEMPO – E’ sempre l’Empoli a fare la partita, gli azzurri vogliono vincere ma il Lanciano in contropiede è pericolosissimo e Plasmati fa valere il suo fisico in una difesa azzurra priva di Tonelli e Pratali che proprio del fisico fanno le loro armi migliori.
Il livemotive della partita è proprio questo Empoli che fa il match e il Lanciano che si mette in luce con le ripartenze: Tavano, Croce e Saponara hanno le occasioni per il gol-vittoria ma oggi nei 15 metri finali, tranne che per Tavano, c’è imprecisione. Finisce 2-2, un pareggio che non permette agli azzurri di rosicchiare due punti contemporaneamente a Livorno e Verona, ma anche la consapevolezza di aver giocato contro la squadra più in forma del momento. Ora la speranza è che le nazionali non ci portino via altri giocatori dopo che siamo stati falcidiati dagli infortuni.

    

Montaggio audio-video a cura di Gabriele Guastella.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy