Non c’è molto da aggiungere, anche se qualcuno potrebbe domandarsi come mai, un affare già da tutti battuto come andato in porto, di fatto, ancora non sia stato ufficializzato.

Ci riferiamo alla situazione del fantasista scuola Milan, Simone Verdi.

 

Il quadro è veramente completo, con l’Empoli che ha scoperto le sue carte, che ha fatto i suoi passi, prima verso il Milan e poi verso il Torino, e che ha incassato i si dei due club per il trasferimento in prestito per la prossima stagione.

In soldoni quello che manca a completare il puzzle e far si che Verdi sia a tutti gli effetti un calciatore da consegnare a mister Sarri, è l’incontro tra le due società di appartenenza che si mettano serenamente 10 minuti (quanto basta) a decidere quelle due/tre cose per poi far stilare i dettagli del contratto con l’avallo del procurato del giocatore, Branchini.

 

In giornata, stando a quello che ci dicono i colleghi appostati quotidianamente nella sede del calciomercato, questo incontro dovrebbe andare in scena, ultimo giorno lavorativo di questa settimana.

Se le due società, come auspicabile, dovessero trovarsi, alla prima, d’accordo su tutta la linea, a partire da quello che dovrà essere il premio di valorizzazione da riconoscere all’Empoli, la settimana prossima Simone Verdi sarà ufficializzato in maglia azzurra.

Non c’è fretta maniacale ma si vuol arrivare senza intoppi a presentare il giocatore nel giorno del raduno che come detto, dovrebbe essere intorno al 10-11 di Luglio.

 

Nico Raffi

CONDIVIDI
Articolo precedenteNews mercato serie B
Articolo successivoAccardi verso il rinnovo in azzurro
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here