Per una volta il maltempo (neve e gelo) diventa alleato del pubblico. Vi spieghiamo perchè. L’ondata di maltempo che ha colpito l’Italia nell’ultima settimana, e che dovrebbe durare per un’intera settimana ancora, ha costretto le federazioni, dalla Lega di Serie A a quella dei dilettanti passando per Serie B e LegaPro, al rinvio di moltissime partite, tra cui come è noto anche la sfida tra la Sampdoria ed il nostro Empoli in programma martedi scorso per il turno infrasettimanale.

  

Visto il perdurare delle avverse condizioni meteo le federazioni hanno deciso di abolire anticipi e posticipi così si torna all’antico. Tutte le partite dunque si giocheranno in contemporanea; come una volta dunque fischio d’inizio per tutti nel medesimo istante. La serie B il sabato e la serie A la domenica. In particolare fa effetto rivedere la Serie A per una domenica nuovamente con tutte le gare in programma alle ore 15, ad eccezione della sfida Cesena-Catania rimandata a data da destinarsi poichè lo stadio Manuzzi di Cesena si presenta più come una pista di pattinaggio che non di calcio.

 

Così la Gazzetta dello Sport, attraverso il portale internet gazzetta.it, ha istituito un sondaggio per capire se agli sportivi piace il calcio con posticipi ed anticipi (quello formato spezzatino attuale) oppure il calcio tradizionale com’era una volta (tutte le gare con fischio d’inizio nello stesso istante). Vince nettamente il fronte di chi vorrebbe il calcio di un tempo con l’80% delle preferenze.

 

Domani, sabato, e domenica negli stadi farà molto freddo ma almeno gli sportivi italiani possono per un week-end tornare indietro nel tempo e riassaporare la tradizione sportivo-calcistica italica che fu.

 

Gabriele Guastella

2 Commenti

  1. È vero, è da tanto che non si gioca bene ma noi siamo superiori al crotone e domani col giusto impegno si può vincere!!!
    E fare 3 punti!!!
    Sempre e comunque forza Empoli!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here