A cura di Gabriele Guastella

.

Giovanni Martusciello Empoli anni 90
Giovanni Martusciello con la maglia azzurra

Prosegue il nostro gioco estivo 2015. Per festeggiare l’undicesima Serie A dell’Empoli i lettori di PE formano la squadra “Top11 Empoli Serie A”, grazie alle votazioni online attraverso il nostro sondaggio, presente a destra in basso al nostro sito. Sono stati scelti il portiere Giulio Drago (riserve Daniele Balli e Matteo Sereni), il terzino destro Andrea Raggi (riserva Manuel Belleri), il terzino sinistro Max Tonetto (riserva Mario Rui, evidentemente già entrato nei cuori dei tifosi empolesi, ndr) ed i centrali difensivi destro Sanchez Cribari (con Tonelli riserva, ndr) e sinistro Daniele Rugani (con anche il “Pampa” Francesco Pratali riserva, ndr). A centrocampo in cabina di regia troviamo Mirko Valdifiori (in panchina pronto ad entrare e scatenare la “bomba” Sergio Bernardo Almiròn, ndr), supportato da Antonio Buscè (mentre in panchina c’è anche Davide Moro a disposizione, ndr) e Giovanni Martusciello (in panchina sia Daniele Croce che Claudio Marchisio, incredibilmente arrivati a pari merito nel sondaggio, ndr).

.

croce
Daniele Croce con la maglia azzurra

NON POTEVA MANCARE GIOVANNI MARTUSCIELLO NELLA TOP11, CROCE E MARCHISIO LA PANCHINA E’ DI LUSSO – Il 48,07% dei votanti ha scelto Giovanni Martusciello: “il bellu guaglione” si prende con pieni meriti un posto da titolare. Per la prima volta nel nostro sondaggio finisce in perfetta parità la seconda piazza; e allora visto che si tratta di un gioco e che dal prossimo anno le rose della Serie A devono essere di 25 calciatori ci adattiamo anche noi. Spazio in panchina, una panchina davvero di lusso, dunque sia per il “prestigiatore” Daniele Croce (23,20%) che per Claudio Marchisio (23,20%), oggi bandiera della Juventus ma azzurro nel 2007/08. Gli altri nel sondaggio, decisamente staccati: Raffaele Ametrano 2,76%, Corrado Urbano 1,66% e Paolo Zanetti 1,10%.

.

Sondaggio Centrocampista2

.

Claudio Marchisio Empoli 2007 08
Claudio Marchisio (Empoli 2007/08)

E ORA SI COSTRUISCE IL REPARTO AVANZATO – Si comincia con il “10”, sinonimo di fantasia. Nell’estate che ad Empoli vede sospesa l’assegnazione della maglia sinonimo di magia nel mondo del calcio, noi qui su questo gioco estivo questa maglia dobbiamo assegnarla. Concorrenza fortissima, e sappiamo come abbiamo ampiamente scritto negli ultimi sondaggi che saremo oggetto di critiche per aver inserito quel calciatore piuttosto che l’altro. Sta comunque a voi e soltanto a voi votare e scegliere i due che finiranno nella rosa dei sogni, ricordandoci che è pur sempre un gioco e che nei prossimi giorni ci saranno altri azzurri da scegliere, quelli che devono far “gol”… Un ultima considerazione: sono in corsa i soli calciatori che con l’Empoli hanno giocato in Serie A. E ora… buon divertimento.

.

EMPOLI TOP11 SERIE A

1. Giulio DRAGO

2. Andrea RAGGI

3. Max TONETTO

4. Mirko VALDIFIORI

5. Sanchez CRIBARI

6. Daniele RUGANI

7. Antonio BUSCE’

8. Giovanni MARTUSCIELLO

9. ?

10. ?

11. ?

— A disposizione:

12. Daniele BALLI

13. Manuel BELLERI

14. Silva Duarte MARIO RUI

15. Lorenzo TONELLI

16. Francesco PRATALI

17. Sergio Bernardo ALMIRON

18. Davide MORO

19. Daniele CROCE

20. Claudio MARCHISIO

21. ?

22. Matteo SERENI

23. ?

24. ?

25. ?

All. ?

32 Commenti

  1. …quando aveva poca voglia era da prenderlo per i capelli…ma quando accendeva la luce ti faceva vincere la gara……che giocatore!!!

  2. quanto mi sono divertito con Ighli, idolo assoluto!
    anche adesso avrebbe fatto comodo,viste le inguardabili punizioni dal limite degli ultimi anni,tenerlo nello staff a insegnare come calciarle avrebbe sicuramente dato risultati positivi!

  3. Della Monica, Giovinco, Saponara e Vannucchi ci hanno fatto tutti divertire.
    Cappellini è stato un’istituzione, Casaroli il capitano della prima Serie A. Per Lodi invece, non ho mai avuto un appeal particolare.

  4. Al primo posto Vannucchi per 3 motivi:
    1) Era un fuoriclasse completo capace di vincere da solo le partite
    2) E’ stato il 10 della qualificazione in Coppa Uefa
    3) Aveva un nome curioso e curioso l’aneddoto che ci raccontò al palazzo delle Esposizioni durante la presentazione su come sua madre lo scelse (gli piaceva l’attore del film “Cime Tempestose”)

    Al secondo posto Della Monica, detto “Maradona dei poveri”: gli ho visto fare dei colpi di altissima scuola come nessun altro. Per i più giovani, andare a rivedersi:
    Milan – Empoli 1-1 (Coppa Italia ’85-’86)
    Empoli – Genoa 1-0 (serie B ’85-’86)
    Empoli – Roma 1-3 (serie A ’86-’87)

    Queste reti sono solo le prime 3 che mi vengono in mente: fenomeno. Purtroppo anche molto discontinuo

  5. Spesso gli dei minori,gli dei di provincia vivono la loro minorita con l’ ansia,sofferenza,l’inquietudine propria di chi cerca in tutti i costi di materializzarel’ascesa all’olimpo,la dimora ultima di chi ha regalato il proprio nome all’eternità.
    Lui,che aveva condiviso il rettangolo con olandesi famosi e che aveva conosciuto,seppur da spettatore l’emozione della Coppa dei Campioni,viveva la sua situazione con la serenità di chi aveva già da tempo capito che dimensione dare al suo talento.
    Le occasioni le aveva e le avrebbe avute,transitato com’era dalla Zemanlandia foggiana e dal primo Piacenza dei miracoli.Quando seppi del suo nome come un probabile pretendente all’attacco azzurro,confesso che nn mi detti al pazzo tripudio,ma ebbi una pulsione positiva dovuta forse alla consapevolezza che ,se fosse arrivato,la trequarti del Castellani sarebbe stata affidata alle scarpette consapevoli e meritorie della categoria(la serie A).
    Inutile affermare il contrario,la curva lo amava.Esisteva un filo di seta blu acceso che univa il colletto della maglietta alle mani alzate degli ultras,quella malcelata ma vivida percezione emotiva che ti fa impersonificare un uomo in maglietta e calzoncini in un cavaliere dallo scudo azzurro griffato da una collegiata bianca…
    Goals in serie A,goals in B,cambiavano i fattori accanto a lui ma il risultato restava lo stesso.Con Carmine certo le affinità erano tante,forse il campano più estroso ,dichiaratamente imprevedibile, dotato di un dribbling fatale.L’ambizione lo portò lontano,infatti lo portò a Firenze dove però nn fu in grado di lasciare alcun segno.
    Max quel volo l’aveva già fatto,se non nella realtà almeno nei suoi sogni ed aveva già affrontato tutte le variabili contemplate dalla scelta di abbandonare il porto sicuro di Empoli.Lui di sicuro avrebbe sognato un ritorno da Eroe in rossonero e quelle variabili son sicuro che gli accarezzarono i capelli quando segnò di testa l’uno di quel tre o quattro a uno che subimmo appunto dai milanisti a San Siro..
    Nell’alzarmi dalla sedia del circolo finita la partita,me ne andai col conforto nel cuore dovuto alla sua presenza,anche se forse già in parabola discendente.
    E’inutile rivangare le annose questioni che accendevano noi tifosi da stadio appena appresa la notizia che sarebbe partito dalla panchina,soprattutto negli ultimi anni.Estenuanti discussioni filosofiche….ma mi son dilungato troppo in questo secondo paragrafo..

  6. Se guardiamo i numeri fatti nei campionati in serie A la scelta per i 3 in attacco si restringe secondo me a 4 nomi: Vannucchi, Tavano, Di Natale, Esposito.

  7. Ciao Nicola
    Non so cosa diceva Voltaire, perdonami. Magari dimmi come la pensi te a questo punto, giusto per scambiarsi due opinion personali… (oh su 4 nomi almeno 1 l’avrò preso ???)

    • Boh, seguendo sempre i numeri mi viene in mente Saudati, che segnò diversi gol nell’anno della qualificazione UEFA. Poi ho, gioco-forza, dovuto lasciar fuori anche altri nomi illustri come Cappellini, Maccarone, Saponara, ecc., non certo per ingratitudine ma solamente per una scelta limitata; pertanto mi basato sui gol e le giocate (visto che si parla di attaccanti). Se poi si parla di anni 80 ho ricordi più annebbiati in quanto ero piuttosto piccolo…

  8. Della Monica era discontinuo…Vannucchi geniale,talentuoso ma una mezza spanna in meno rispetto al divino…Solo lui ha regnato x più di 200 partite incontrastato nella trequarti azzurra..Punta trequartista,capace di reggere gli urti x far salire le ali.Un giocatore completo,una bandiera indiscussa,per me..

  9. Sì parla di numeri 10 quindi cosa c’entra Cappellini? Il più grande fantasista ad Empoli è stato Vannucchi (peccato solo non alzasse un pallone su angolo nemmeno col vento a favore) seguito da Saponara che farà però una carriera più importante sicuramente visto l’età e le premesse…

  10. Della Monica una spanna sopra tutti. Lui era Maradona, il resto son bravi. Ci si mette Vignola e Saponara. Quarto Vannucchi

    • Ciao, Vignola non ha giocato in A con l’Empoli, Cucchi lo abbiamo mensionato in un altro sondaggio la scorsa settimana.

  11. ps. di della monica ho un ricordo molto sfumato, ma ho rivisto i gol e ricordo che ai barre c’era chi diceva fosse più forte di baggio.
    igli era un talento puro, classe velocita’ fantasia, ma gli mancava una cosa dal mio punto di vista molto importante… i coglioni!!! senno’ col caxxo che lo riprendevamo dopo che i marmifero se lo porto’ in sicilia (dove non riusci’ a sfilare la maglia a uno che poteva essere sopa’).

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here