imageCome vi abbiamo già raccontato, lo scorso 30 giugno è scaduto il contratto triennale che legava la società azzurra all’azienda di abbigliamento tecnico sportivo, Royal.

Come ci ha poi ben spiegato, nel corso del suo intervento a PEnAlty, il responsabile marketing, Gianmarco Lupi, ringraziando per questi tre anni importanti il marchio campano, la società cambierà il fornitore dell’abbigliamento ufficiale da gioco e da riposo per tutte le sue formazioni.

 

Dal primo luglio scorso, primo giorno post scadenza contratto, la società azzurra si è messa velocemente a lavoro, parlando con vari produttori che, allettati dalla categoria e dagli ultimi risultati azzurri, hanno bussato alle porte di Monteboro per poter sostituire Royal come sponsor tecnico. Un lavoro non certo facile per l’ufficio marketing azzurro che in pochi giorni ha dovuto vagliare diverse proposte, cercando come sempre di ottimizzare al meglio tutte le componenti del caso. Sempre lo stesso Lupi spiegò molto bene che il “must” che per la società azzurra non puo’ certo essere quello del merchandising e per questi alcuni brand che si muovono unicamente per quello (Adidas, Nike, Puma e Kappa su tutte) non sono da poter prendere in considerazione.

Semmai al primo posto, oltre al prodotto finito delle tre maglie ufficiali, c’è quello di poter rendere uniforme tutta la filiera, dalla scuola calcio a salire, fino alla prima squadra.

 

Pochi giorni ancora. Il lavoro principale dovrebbe esser fatto, anche perchè poi dovrà inziare quello non certo semplice della produzione. Possiamo dire che dovrebbero essere tre/quattro i brand che ormai hanno ancora chance di poter vantarsi di essere il nuovo sponsor tecnico. Da Macron a Sportika passando per Givova e Joma.

Non ci nascondiamo nel dire che l’azienda spagnola, a nostro modesto avviso, è quella che potrebbe avere le credenziali maggiori.

Sarà però la stessa società azzurra, crediamo a mezzo comunicato stampa, a raccontare chi e perchè sarà il prossimo sponsor tecnico, quello che avrà l’arduo compito di realizzare le nuove casacche, sostituendo maglie che da quasi tutti sono state riconosciute come tra le più belle di sempre.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteMercato Azzurro | Gargiulo verso Cremona
Articolo successivoLo staff tecnico e sanitario 2015-16 ed il programma del pre-ritiro
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

9 Commenti

  1. è joma già da almeno 4 mesi. già firmato tutto e già deciso tutto.
    Speriamo solo che non facciano le classiche maglie monocolore e via.

  2. Passando a sponsor più blasonati credo sia logico aspettarsi un salto di qualità importante. Sono troppo curioso di vedere le nuove maglie!

  3. L’ho chiesto anche io su un altro articolo ma nessuna risposta: faccio 1+1. Non capisco una cosa: come ha fatto l’empoli ad arrivare a una settimana dal raduno senza sponsor? E se non trovano un accordo con nessuno, i giocatori si portano la roba da casa?!

  4. La campagna abbonamenti parte il 13, per quella data ci saranno sicuramente cartelloni pubblicitari in giro come ogni anno, ergo, la società ha già scelto lo sponsor tecnico, qualunque esso sia!

  5. La JOMA fa le maglie di catalogo, vedi Fiorentina e Palermo! Noi negli ultimi anni e soprattutto nello scorso campionato abbiamo vantato sempre belle divise! l’ultima probabilmente era la maglia più bella del campionato, insieme a quella della Lazio, su le nostre maglie c’è sempre stata un po’ di storia e riferimenti importanti alla città o al passato della squadra! Quindi le divise di catalogo della Joma faranno pena!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here