In concomitanza della presentazione della squadra che affronterà la stagione 2012/13, l’Empoli FC ha colto l’occasione per svelare al proprio pubblico le divise nate dalla collaborazione con il nuovo partner tecnico, l’azienda campana Royal.

.

Come consuetudine lo staff interno alla società azzurra, composto da Gianmarco Lupi e Massimiliano Ciabattini, sotto la supervisione esperta di Gianni Assirelli, si è interfacciato con i responsabili di settore della Royal, Fabio Bruno e Tommaso Di Gregorio, al fine di ottimizzare il binomio grafiche/materiali, peraltro operando nel non semplice contesto imposto dai tempi di produzione serratissimi derivati da una partnership coronata dall’ufficialità solo nel mese di Maggio.

.

Tutte le divise, incluse quelle dei portieri, presentano alcune caratteristiche comuni: i loghi ricamati dello sponsor tecnico, gli inserti in mesh sui fianchi per agevolare la traspirazione, il ricamo “Empoli FC” sul retro del colletto e gli inserti sul bordomanica che richiamano l’anno di fondazione del club. Per il resto invece ciascun modello si differenzia dagli altri, ognuno animato da un proprio progetto grafico.

.

La home shirt si caratterizza per la croce di Sant’Andrea, patrono di Empoli, a far da sfondo allo stemma societario: un inserto dai tratti volutamente irregolari, come quelli della zampata di un leone o di una bandiera provata dalle battaglie ma ancora fieramente al vento. Il significato è duplice:

–          ricordare la “zampata vincente” del portiere Dossena sul rigore che ha deciso le sorti dello scorso campionato azzurro, gesto compiuto indossando proprio la divisa con la croce sul petto;

–          celebrare la forza mostrata in oltre 90 anni di battaglie sportive, sempre affrontate fieri dei propri colori e “orgogliosi di essere empolesi”.

.

La away shirt presenta delle pinstripes che richiamano per sommi capi le maglie gara della stagione ‘85/86, ma se allora la presenza di una striscia rossa sulla maglia empolese era puramente casuale, banalmente legata alla produzione standard del brand dell’epoca, oggi la doppia striscia color vinaccia ha una collocazione ed un valore simbolico specifici. Porre il colore delle origini alla “base” della nuova maglia vuol celebrare il valore della memoria e della tradizione, “basi” sulle quali la storia azzurra ha saputo sempre trovare la forza di rinnovarsi per continuare a crescere. L’inserto “1920” sull’esterno del bordomanica, anch’esso del medesimo color vinaccia, insieme allo stemma storico sul petto, rafforzano e palesano ulteriormente questo messaggio.

.

Infine la third shirt, i cui pixel azzurri campeggiano sul petto in omaggio agli sponsor tecnologici dell’Empoli FC: Computer Gross, per l’11mo anno al fianco degli azzurri, ed NGM, alla terza stagione di partnership. Il color vinaccia particolarmente vivace rispetto alle tonalità usate negli anni passati, rappresenta la passione dei tifosi, una passione tornata per l’appunto ardente ed accesa. Completano la divisa lo stemma storico sul petto e sul fondo della maglia, in quest’ultimo caso quasi una sorta di “tatuaggio” inciso su questa metaforica “seconda pelle”.

.

Le divise per i portieri riprendono le grafiche sopra descritte, declinandole però in tre distinte colorazioni: nero, verde ed arancio.

.

Questi nuovi completi, corredati dalle nuove personalizzazioni, debutteranno corrispondenza degli impegni ufficiali di Tim Cup e Campionato, mentre durante le amichevoli estive la squadra continuerà ad utilizzare i kit del catalogo Royal dedicati agli impegni precampionato.

.

NOTA A MARGINE “dedico il lavoro fatto per queste maglie, un lavoro che parla di forza, coraggio e passione, alla memoria di Alessio Fantozzi, atleta del Volley Fucecchio (Serie B2) ed ex compagno di squadra recentemente scomparso”.

.

Massimiliano Ciabattini

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSu il sipario sull'Empoli
Articolo successivoDomani mercoledi 25 tutta la presentazione degli azzurri su PianetaEmpoliTV
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

42 Commenti

  1. belle maglie nel complesso..volendo trovare qualche magagna..

    1)la prima e´ rovinata dalla posizione del brand computer gross..se il marchio royal fosse stato messo sotto il colletto avrebbe fatto un altro effetto ma apprezzatissima la tonalita di azzurro e la croce,simbolo della citta e ci ricorda la parata di dossena..momento secondo me,piu´ importante della storia dell´empoli..anche piu´ di zurigo..

    2)la seconda come maglia da trasferta e´ un capolavoro…

    3)la terza,grazie alla presenza dei pixel diventa dalla possibile migliore alla peggiore..apprezzo il template ma erano cosi necessari?non c´e´ gia´ troppa pubblicita´ sulle divise?

    • 1) La correzione che auspichi è stata già prevista e la vedrai applicata alle maglie che la squadra userà a partire dalla Tim Cup. La distribuzione finale dei loghi dovrebbe essere, in sostanza, analoga a quella della scorsa stagione.
      2) Grazie a nome di chi ci ha lavorato.
      3) I pixel sono prima di tutto un elemento grafico, se li vedi come una pubblicità aggiuntiva gli dai un’interpretazione (legittima per carità) che va oltre i nostri intenti. Si può sempre migliorare e le osservazioni ponderate sono sempre utili in tal senso.

  2. Belle maglie!Peccato per la presentazione di quest’ultime,a mio parere un po’ volgare,offensiva verso le donne presenti (che storgevano la bocca)e non presenti.Sia chiaro non sto dicendo che le ragazze non erano belle ecc… Dico solo che se proprio era necessario farle spogliare poteva essere fatto in modo più rispettoso ed educato,per esempio con una cannottiera scollatissima.Prima che qualcuno dica che sono una moralista,voglio precisare che io mi sono sentita offesa,in quanto individuo di sesso femminile.Se poi le ragazze,vogliono andare a giro nude per strada,non mi riguarda e la cosa non mi tange,ma in quel preciso frangente,a parer mio,è stata un’azione sessista.Magari mi sbaglio io,ma poteva essere organizzata in modo migliore,meno volgare!C’è molta differenza tra volgarità,e sensualità,sono concetti assai diversi tra loro.Per la prossima volta,prima di organizzare una cosa del genere,perchè non chiedete un parere anche a delle donne,normali,non modelle o ragazze immagine,chiedete alle donne che vengono allo stadio,magari sapranno consigliarvi un metodo di intrattenimento migliore!!!

  3. Nel complesso belle.. la seconda è veramente FANTASTICA, nessun commento.. le due striscine vinaccia e lo stemma storico sono il TOP! la prima mi convince meno, sono d’accordo, lo sponsor computer gross in quel punto la rovina un po, anche se evidentemente non c’era altro posto dove posizionarlo, la croce non ostante rimandi alla storia cittadina e al grande gesto di Dossena! nono mi piace gran che! sembra più di avere la bandiera scozzese sul petto che la croce di Sant’Andrea!la terza va bene cosi.. bello il “tatuaggio” forse era bello se veniva messo anche sulla prima.. ma non su la seconda senno troppa monotonia, poi come dice Massimo Empoli la seconda è veramente da seghe!! è perfetta così, la compro di sicuro!

  4. La prima è troppo pacchiana. La seconda è la più bella, ma credo che il contorno a scudo dell’EFC avrebbe dato maggior risalto, piuttosto che un anonimo cerchio. La terza è inguardabile.

  5. FOSSI IO AVREI RISPOLVERATO
    LA VECCHIA MAGLIA AZZURRA O BIANCA ADIDAS 86-87 INSUPERABILE….RISPETTO A OGGI.
    ACHE QUELLA DEL SECONDO ANNO DI BALDINI AZZURRA CON FILO AL COLLO E PANTALONI NERI.
    MA QUELLA 86-87 E’ LA MEGLIO

  6. Riscrivo con moderazione il discorso “Fie”.
    …innanzitutto Hasta la Fia sempe…tuttavia…ma cosa c’entra portare quattro…..alla presentazione?

    Ci sono posti migliori dove appassionarsi a “cotanta roba” tipo l’American Show e l’Eccelsior….ma anche il baccaglio diretto (anche a costo di una pessima figura).

    Ma cosa c’entra mandarne quattro….alla presentazione?

    Se le cose sfuggono di mano (Carli e Corsi…)si fanno le pessime figure (in questo caso l’utente Morpho ha ragione).

    Pensiamo a prendere Stovini che per la Fia c’è sempre un’altro tempo e un’altro momento.

      • Di fia me ne intendo parecchio e pure di calcio.
        Magari qualchevolta invece di criticre prova a dirmi i che ti piace così ci si può confrontare.

        • Si ma criticare Carli e Corsi per gli streap tease cosa c’entrano. Non l’organizzano mica loro la festa…E poi ieri c’era un atmosfera che non si respirava da tanto tempo. Forse si retrocederà anche, ma credo che quest’ anno ci possiamo togliere delle soddisfazioni….se si cirtica a prescindere è finita

          • Il fatto che le maglie vengano fatte indossare a delle ragazze alla fine ci sta…succede in tutto il mondo che la presentazione delle maglie venga affidata alle donne..ma e’ volgare secondo me la cosa dello spogliarello perche’ si doveva tener conto del pubblico femminile presente in sala che,giustamente,ormai neanche dice piu’ niente vivendo da sempre in una societa’ sessista..ora io ne traggo vantaggio essendo uomo ma mi rendo conto che a loro possono girare di molto le balle..voglio dire non ci rendiamo conto che si devono far spogliare 4 ragazze per compiacere il pubblico perche’ la societa ‘ italiana vive ancora ste cose come un tabu’..raga’ pensateci

  7. ma che dici??? …tu hai il coraggio di criticare che in un altro post tu hai scritto che un tu c’eri nemmeno… complimenti all’empoli e allo staff, bella serata come mancava da tempo… tutti fanno i moralisti per quattro “belle” ragazze di empoli che hanno avuto solo il peccato di togliersi le maglie e rimanere in costume… quando se tu accendi la tv e tu vedi di peggio… ma vien via vien via… e poi quella figliola che si mette a fare la “sessista”… ma va va va… FORZA EMPOLI!!

  8. o ragazzi o venite via..
    ma che saranno mai quattro ragazze in pantaloni e reggiseno.. che un l’avete mai viste?? Ma al mare ci siete mai stati??
    Non mi pare sia stata una cosa volgare anche perché le ragazze sono state sempre molto sobrie senza esagerare in movenze strane.
    E’ stata una cosa simpatica e sicuramente molto intelligente, perché al di la di tutto, in qualsiasi contesto (che sia una presentazione, una fiera o qualsiasi altra cosa) dove vengono messe delle belle ragazze si crea atmosfera e si creano chiacchiericci, passaparola e questa è tutta pubblicità sana e buona.
    Per di più c’è da dire che quelle l’erano proprio quattro belle fie, ma parecchio.. il che la faceva prendere ancora meglio ai presenti in sala..
    Io a volte non capisco tutto questo MORALISMO A CAPPELLA, tipico senza dubbio di tanti empolesi e soprattutto di tanti empolani. Siamo in un atmosfera di festa e un gesto così, per altro senza eccessi, senza superare limiti e per di più per la minima durata di 5 minuti, mi sembra solamente una bellissima mossa.

  9. Belle davvero le maglie…
    Per quanto riguarda il discorso delle “fie”,o niamo…o che avranno mai fatto di male, e’ stato un gesto anche per farsi una risata e mettere anche quel pizzico di brio in piu’, poi ragazzi parliamoci chiaro, ma se vai in piscina,al mare non vedi un reggiseno? Oppure se accendi la Tv vedi anche di peggio…
    Per me la serata e’ stata fatta bene…Bravi!!!

    • A mio modesto parere
      lo spogliarello a un una presentazione di una squadra è una minchia..ta.
      E’ una cosa che un c’entra nulla.
      La fia è fia e il calcio è il calcio.

      Se si dice di andare a giro e vedere du gnocche bone andiamo al “Lappone” e ci si diverte davvero. Privatamente.

      Altrimenti cosa può mai incastrarci uno spogliarello (dentro al Cenacolo degli Agostiniani dai preti…poi)
      con una presentazione.

      Se non fosse pubblica la cosa chi se ne frega…ma così ci si passa da fessi e da segaioli.

  10. Deunasega.
    Io concordo con te sulle maglie.
    e anche sulla domanda…”dove hanno trovato quelle quattro batt..”.

    La fia garba a tutti (quasi via…) ma bisogna stare attenti ad esebirse un atto quando c’è di mezzo il pubblico (mentre nel privato in consapevolezza tutto è ok).

    • Tu hai ragione era il Montelupo, ma il mio intervento è stato cancellato …. o via su bal..cca non è mica una parolaccia!!!! Comunque a me le maglie non piacciono … questo lo posso dire?

  11. Grazie a chi concorda con me.Tra l’altro per una cosa del genere il chiostro degli Agostiniani non è il luogo più adatto,come non lo sarebbe stato Piazza dei Leoni,semplicemente per rispetto all’arte.

    • La donna è arte… e fino a che non è completamente nuda in pubblico non è volgare… allora vogliamo censurare anche le statue con il pipino difori… via via… siete tutti falsi moralisti… faccio applauso all’empoli fc… quando merita merita

      • Si può considerare arte,una donna bella e meno volgare,perchè ti trasmette qualcosa di più di spettacoletto volgare!

      • la donna, la donna… oh l’omo! ;- ) non fraintendetemi ,perchè non sono affatto buo :-P, ma allora anche le donne possono considerare noi(come genere, perchè io fo schifo)come opere d’arte e volere due modelli no? vabbè te dici, s’accontentano dei calciatori…

  12. I prezzi delle maglie quando verranno resi pubblici??? La vendita quando inizierà??? E soprattutto, c’è una minima possibilità che riapra lo store online dell’ empoli point???

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here