Messa agli archivi la stagione 2011/12, almeno sotto il profilo sportivo, da oggi si deve inevitabilmente guardare all’anno che verrà. Ed il primo tassello, sarà quello della guida tecnica, l’allenatore da cui ripartire dopo questa stagione, che si, ci ha visto salvi in una serata da cardiopalma, ma che ha visto commettere tantissimi errori, tra i tanti anche quelli che hanno visto avvicendarsi sulla panchina azzurra tre allenatori in quattro tranches.

.

Resta su tutte clamorosa la scelta che portò al terzo allenatore di stagione, Guido Carboni, che per ammissione dello stesso DG Vitale, nel giorno della ripresentazione di Aglietti, dichiarò di aver fatto quella scelta solo per una mera scaramanzia.

.

Guardando avanti, l’identikit del tecnico che siederà dal prossimo ritiro sulla panchina dell’Empoli, sarà molto probabilmente un tecnico giovane ed affamato, con possibilmente carattersitiche di un gioco prevalentemente offensivo. Per capirci non uno alla Pillon.

.

L’ultima parte di stagione, coronata dalla salvezza, dal modo in cui la squadra si è salvata, ha fatto sicuramente rialzare le quotazioni di Alfredo Aglietti. Le parti dovranno sicuramente incontrarsi nei prossimi giorni, e siamo certi nel dire che da parte della società, adesso, ci potrebbe essere un approccio diverso verso un allenatore che, fino a qualche mese fa pareva non dovesse, indipendentemente dal traguardo, ripresentarsi ai nastri di partenza.

Sarà certamente importante capire anche quelle che saranno le scelte del tecnico, sicuramente amareggiato per l’esonero e la non richiamata post-Pillon, e che andandosene adesso lo farebbe sicuramente da salvatore della patria.

.

Al di la del tecnico aretino, a cui ad oggi va sicuramente data però la pole position, la società si è guardata e si sta guardando intorno, nella ricerca di un allenatore che possa avere caratteristiche ma soprattutto stimoli giusti. Utilizzando sempre un termine motoristico, togliendo però adesso Aglietti dal discorso, la prima fila vede due ex calciatori azzurri: Carmine Gautieri ed Eusebio di Francesco.

.

Gautieri, nonostante il non simpatico quiproquo della scorsa stagione, quando si era praticamente già accordato con la società di Monteboro per la guida della squadra Primavera ma poi firmò con il Lanciano, sembra essere davvero il candidato numero 1 per l’eventuale successione di Alfredo Aglietti. Il grande campionato fatto quest’anno con il Lanciano (culminato ieri con la storica promozione in B) è stato il suo trampolino di lancio, e la società azzurra parrebbe già essere sulle sue traccie in maniera molto forte.

L’alto nome, come detto, è quello dell’ex Pescara, Di Francesco. Eusebio viene da un annata no a Lecce, dove aveva provato a fare il salto di qualità dopo le due buone stagioni nella squadra della sua città. E’ un uomo che è sempre rimasto in ottimi rapporti con piazza e proprietà, ed in Empoli potrebbe esserci quella situazione congeniale per poter ripartire nel migliore dei modi. Ultimamente, Di Francesco, è tornato proprio nella nostra città, per giocare la partita organizzata da Drago che ha visto coinvolte le vecchie glorie azzurre, ed in quella giornata ci sarebbe essere stato un contatto importante. Anche negli ultimi giorni, intervistato da colleghi della stampa nazionale, ha sempre parlato bene di Empoli, e ad una domanda specifica sul suo futuro, rispose: ” Il mio futuro è in B, e saranno importanti playoff e playout.”

.

Scendendo nella virtuale seconda fila, troviamo due tecnici che hanno vissuto una stagione, quella passata, completamente agli antipodi. Il primo è Renato Buso, allenatore di quel Gavorrano fitto di giovani azzurri in prestito. Il secondo è Francesco Monaco, uno non giovanissimo di età, ma che quest’anno ha cercato di fare tutto il possibile, con un gran lavoro, uscendo (forse l’unico) tra gli applausi dall’amareggiata Piacenza.

Soprattutto su Buso gli occhi sono addosso da diverso tempo, ma crediamo che anche gli occhi di Buso si siano voltati spesso e volentieri verso Empoli, e lo dimostrano le tante volte in cui si è visto aggirarsi sulle tribune del Castellani. L’ostacolo, se cosi lo vogliamo chiamare, è proprio il Gavoranno che lo vorrebbe anche il prossimo anno per tentare definitivamente il salto in Prima Divisione. Crediamo però che se l’Empoli dovesse chiamare, difficilmente Buso direbbe di no.

.

Giusto per dovere di cronaca annotiamo anche un contatto con Foscarini, allenatore ormai da una vita del Cittadella. Le strade del tecnico e della società veneta dovrebbero interrompersi dopo un lungo sodalizio, e il mirino azzurro su di lui si è spostato. Difficile però che possa arrivare per diversi motivi, tra cui anche quello legato all’ingaggio. Si parla di tecnici, ma semmai, un consiglio per gli acquisti, guardando al Cittadella, potrebbe essere quello del Direttore Sportivo, Marchetti, uno che ultimamente ha sbagliato poco o niente.

Nelle ultime ore è uscito anche il nome di Elio Gustinetti, esonerato nella stagione appena passato dallo Spezia. Sarebbe un “comeback” quello di Gustinetti, anche se la sua esperienza sulla panchina azzurra non fu felice e non durò nemmeno molto. La pista sembrerebbe molto più percoribile rispetto a quella di Foscarini ed il tecnico bergamasco avrebbe in qualche modo fatto sapere che gradirebbe tornare ad Empoli.

.

Il nodo dovrebbe sciogliersi entro la fine del mese, ed a breve potremmo saperne di più su chi sarà l’allenatore 2012/13.

.

Al. Coc

40 Commenti

  1. Se questa deve essere la rosa dei papabili, il mio personalissimo podio è questo:
    1) Gautieri
    2) Di Francesco
    3) Aglietti

  2. Tenere Marcello Carli vuol dire non avere capito una mazza degli errori fatti e prendere per il kulo la gente, va bene così, riscordatevala la maratona di venerdì sera. Per quanto riguarda la panchina tifo a bestia un ritorno del grande Eusebio.

  3. io prenderei foscarini….da anni salva le squadre con giocatori sconosciutui. Oppure mi stuzzica l’idea del Principe Giannini. Ho letto sulla gazzetta Buso..no buso per favore nooooo

  4. Fra tutti,l’unico da NON prendere è Gustinetti.Per il resto ottimi Gautieri,Di Francesco e Foscarini.Sinceramente,non conosco Monaco.Per quanto riguarda Buso,devo dire che diversi addetti ai lavori ne parlano bene.Sarebbe anche opportuno l’acquisto del ds del Cittadella.Dobbiamo tornare a comprare giovani dalla C,sconosciuti ma vigorosi e vogliosi di emergere.Penso che Carli abbia fatto il suo tempo.Speriamo che il Grande Spavento abbia fatto ritornare al Corsi la lucidità dei tempi migliori.Avanti Azzurro!

  5. Conoscendo la società azzurra, non confermerà mai Aglietti a meno che tutti gli altri rifiutino le nostre offerte.
    Mi butterei su Buso, Gautieri o Di francesco, tre ottimi nomi..

    Credo che sia fondamentale non aspettare la fine del mese per scegliere l’allenatore ma decidere il pima possibile, magari entro questa settimana in modo che l’allenatore possa dare le sue valutazioni in sede di mercato. Personalmente però, al di là del modulo valuterei bene i nostri giocatori e:

    confermati sicuri
    Dossena
    Pelagotti
    Regini
    Stovini
    Moro
    Valdifiori
    Lazzari
    Ze Eduardo
    Tavano
    Maccarone
    Saponara
    Shekiladze
    Mch’edlidze

    Incerti
    Gorzegno (se accetta di ridursi l’ingaggio può far comodo, onde evitare di stare senza terzini come quest’anno)
    Guitto (da valutare se mandarlo in prestito o se tenerlo)
    Signorelli (un po’ acerbo, forse un prestito)
    Buscé (giocatore in là con l’età ma se decidesse di continuare ai livelli di quest’anno non avrei dubbi)
    Brugman (misteri sul contratto, solo marinai sa la verità 
    Dumitru (se deve giocare come quest’anno può tornare a napoli o in svezia

    Non confermati
    Ficagna
    Tonelli
    Vinci
    Coppola
    Gallozzi

    Mandare in prestito i vari Charà, Castellani, Camaño

    APPELLO AL PRESIDENTE / PINO VITALE:
    2 cose da fare a prescindere dall’allenatore:
    1) comprare ½ registi con i piedi buoni, pescateli dalla C, fate quello che volete, ma comprateli. 1 un po’ meglio e l’altro di prospettiva. P.s. centrocampista dai piedi buoni non significa Musacci o Signorelli.
    2) Comprare un centrocampista che sappia Battere i calci d’angolo. Contro il vicenza abbiamo avuto molti calci d’angolo e li abbiamo tutti sprecati. I loro sono stati tutti pericolosissimi. Non possiamo privarci così delle palle inattive.

  6. Credo che al di là di chi sarà l’allenatore (vi prego Gustinetti no….) sia fondamentale l’ingresso di un nuovo dirigente in società (giusta l’osservazione sul ds del Cittadella) che porti un po di linfa nuova e freschezza in una società che ultimamente è diventata troppo autoreferenziale e si è guardata troppo allo specchio. E per nuovo dirigente intendo uno nuovo davvero, non il classico amico di amici o ex nostro calciatore.

  7. ho sentito dire che la sorella della zia della mia nonna ha salvato il prato e che ha allenato pastore al palermo. sarebbe un’ottima scelta.

  8. Popolo Azzurro ti sei SVEGLIATO!!!! Finalmente, forse la grande PAURA e la GRANDISSIMA GIOIA SONO SERVIZI A QUALCOSA!!!!!!

  9. E basta con Vitale e Carli, ma che un vu l’avete capito che un si vogliono piu, maremma bestia. Ho letto che peró in pole non c’è Gautieri ma Buso, che ci potete dire?

  10. Se dovrei scegliere;
    1)di Francesco
    2)gautieri
    3)aglietti
    4)monaco
    1220)gustinetti..

    Io sceglierei di Francesco perché ha fatto bene a Pescara, a Lecce non e’ partito bene(anche la squadra non agliutava) ma sono convinto che la voglia di rifarsi e’ dentro di lui…e poi l’attaccamento all’empoli e’ tanto,e questo vuol dire tanto..

    Per quanto riguarda il DS, Carli ha avuto il suo tempo, ma a mio modo di vedere e’ anche arrivato il tempo di lasciare, e davvero punterei sul ds del cittadella(squadra da prendere come esempio)!!

  11. 1-di Francesco
    2-aglietti-
    3-gautieri
    4-monaco
    5-gustinetti

    Quest’ultimo noooooooooooo!!!!

    Io manderei via sia vitale che Carli nn li voglio piu vedere a empoli e penso che altri la pensano come me!!!

  12. Io invece Vitale lo terrei, anche se con ruoli ridimensionati. In fondo è l’unico che quando c’è da farsi sentire sa tenere testa ai giocatori e li cazzia ben bene.

    • NON DICIAMO CAZZATE CHE SE NE VADA, POI MI SEMBRA DI CAPIRE DOPO AVER LETTO PUNTO DI SVISTA “il Direttore Generale (che si “guastava” la parita con quello Sportivo nella loro solitaria curva) abbandonare lo stadio; se tutti avessimo fatto come loro chissà come sarebbe andata?” CHE SE Nè ANDATO E CHE NON TORNI PIU’, GRAZIE DI TUTTO CARO VITALE MA è ARRIVATO IL MOMENTO DI LASCIARE

  13. Ma solo io voglio che Aglio rimanga in panca?
    Dopo 2 stagioni ha dimostrato quanto vale ed è forse riuscito a trovare il bandolo della matassa,ha trovato un modulo e gli interpreti adatti,bisognerebbe continuare a puntare su di lui,anche perchè la squadra adesso lo segue ed è tutt’altra situazione rispetto ad inizio campionato(dove obiettivamente si è sbagliato quasi tutto ma soprattutto a livello dirigenziale)
    Come alternative io vedrei molto bene Buso,a Gavorrano ha fatto molto bene considerando la squadra,mentre su Gautieri ho qualche dubbio,anche se come terza scelta
    Poi cmq sia dipende molto dalla situazione del DS,Carli dovrebbe andare a casa o al massimo cambia ruolo(se non mi sbaglio con lui nella primavera abbiamo fatto buone cose)dipenderà poi anche da lui la scelta del Mister,per questo bisognerebbe pensare prima al Ds

    • Aglio, se mi permetti, ma molte colpe e molti meriti: ha la colpa di aver navigato nel buio più assoluto fino al primo esonero ed ha avuto la fortuna di aver trovato un modulo “definito” al suo ritorno, modulo che ha definito Carboni unica e sola cosa buona di tutta la sua gestione. Ha avuto il grande merito di compattare l’ambiente nel momento giusto e averci creduto sempre. Comunque secondo me ora bisogna voltar pagina e Di Francesco è la mia unica scelta: giovane, ha voglia di riscatto, con esperienza, conosce l’ambiente e la categoria!!! Scelta ideale!!!

      • Secondo me quel buio è colpa più della società,la squadra che gli han consegnato non era assolutamente facile da gestire a livello tattico:in difesa a sinistra avevamo il solo Regini,Gorzegno è arrivato tardi e non ha fatto con noi la preparazione,dei 4 centrali a disposizione ne abbiamo avuti fuori quasi sempre 2,ad alternarsi abbiamo perso Ficagna,Mori e Tonelli,quindi non siamo riusciti a registrare una difesa che per metà era nuova,se non consideriamo che anche Buscè sulla destra era nuovo. In mezzo al campo via Musacci dentro Coppola,non proprio la stessa cosa,inoltre Moro e Valdifiori(i titolarissimi di centrocampo)hanno iniziato abbastanza male il campionato.non si son presi esterni puri:credo che aglio abbia parlato con la società e gli abbia detto che intendeva giocare col 4-4-2,almeno spero,se poi non ti prendono nessuno ed hai fatto la preparazione con questo modulo un pò di problemi li hai…qui si doveva avere il coraggio di cambiare modulo,ed è stato questo l’unico errore grave che si può imputare ad Aglietti,ma anche alla società(se si pensa al fatto che dopo han preso Pillon che è uno che dal 4-4-2 non lo schiodi)che a quanto pare non aveva ‘capito’ quali fossero davvero i problemi.In attacco si pensava che col ritorno di Dumitru e Tavano il reparto fosse a posto,peccato che il primo e Coralli abbiano disatteso completamente le aspettative,e ringraziamo il cielo di aver preso Big Mac a gennaio.
        A quanto pare cmq Aglietti andrà via,spero solo che il prossimo allenatore venga messo nelle migliori condizioni(sia a livello di rosa che ambientali) per poter fare il proprio lavoro

  14. Gautieri penso rimanga la vista la promozione. Buso non mi dispiace, sembra anche una persona a modo. Un diretto sportivo che vada in giro a vedere i giocatori invece di stare a zonzo col sigaro in bocca si puo prendere??? Ah dimenticava ad Empoli vanno avanti solo gli amici degli amici

  15. Io credo che Aglietti meriti un po’ piu’ di rispetto…se non altro per come è riuscito a raddrizzare la barca che stava andando alla deriva….Mi sembra che da quando è tornato,lasciando perdere anche se importanti i risultati della squadra,abbia capito dove aveva sbagliato ad inizio campionato e in fondo o si prende uno come Foscarini o è inutile andare a cercare l’emergente quando in fondo ce lo abbiamo in casa!Secondo me Aglietti è cresciuto molto dal suo ritorno,nonostante una classifica drammatica….e poi se guardiamo i numeri,quelli dicono che l’anno scorso per un pelo non siamo arrivati ai play-off e quest’anno una salvezza che forse non tutti davano per certa…a partire da noi tifosi!Leggo in qua e la’di diverse conferme per l’anno prossimo…ed è giusto perchè i valori in squadra ci sono….ma credo che questa squadra vada rinforzata massicciamente e che i giocatori della primavera facciano prima esperienza magari in lega pro….2 o 3 è giusto lanciarli come sempre abbiamo fatto,ma mai e poi mai schierare come è successo in questo campionato addirittura 8 undicesimi che avevano meno di 22 anni NELLA STESSA PARTITA!I GIOVANI MATURANO GIOCANDO CON CHI PUO INSEGNARGLI QUALCOSA….

    • Ti sei contaddetto nella stesso intervento, prima hai detto che Aglietti lo confermeresti, poi hai detto che ai giovani non ha insegnato niente. Io come, ho già detto, riconosco ad Alfredo tanti meriti (il più grande di averci sempre creduto a dispetto di tutti), ma anche tanti errori e non è il solo (anche noi tifosi abbiamo creduto a inizio stagione in qualcosa di inesistente), non parlando della società che ad un certo punto è parsa completamente allo sbando. La squadra va rifondata a cominciare dal manico. Lo stesso Aglietti se è furbo lascia dopo l’impresa di venerdì e sa che ci ricorderemo solo di quel 3-2 e non degli errori commessi.

      • Che ai giovani non ha insegnato niente lo dici te….io ho detto che i giovani imparano dai giocatori piu’ vecchi,le malizie del mestiere e che non si possono lanciare troppi giovani tutti insieme,perchè i giovani dai giovani(calciatori)possono imparare solo l’inesperienza!Perchè l’allenatore puo’ dire tutto quello che vuole,ma è vedendo quelli piu’ esperti giocare che si impara di piu’!Soprattutto sul campo…..la mia frase “I GIOVANI MATURANO GIOCANDO CON CHI PUO INSEGNARGLI QUALCOSA….”non era diretta ad Aglietti,ma ai giocatori piu’ esperti!

  16. Dico la mia: 1) Martusciello 2) Di Francesco e Gautieri a pari merito 3) Breda 4) Dionigi (quest’ultimo dato per “quasicerto” alla Reggina). Gente seria. Tutti ragazzi da Empoli.

  17. Per me la griglia è questa

    1- Di Francesco
    2- Gautieri
    3- Iaconi (lo so è vecchio ma a me piace tantissimo)
    4- Buso

    e soprattutto un nuovo DS

    • NOOOOOOOOOOO Baldini lascialo a casa sua tranquillo a vedere l’inter! Se 3 anni fa non siamo risaliti è per colpa sua, con una buona squadra come ci s’aveva, figuriamoci con questa.

        • secondo me il suo carattere e la sua verve lo hanno penalizzato a livello di immagine ma e’ bravo come tecnico il che se ne dica che di tattica non ci capisce niente..fu aspramente criticato dopo la sconfitta del vicenza in coppa italia col verona e lui disse “noi siamo una squadra caratterialmente debole e abbiamo perso con una squadra che seppur neopromossa sembra da serie A..” …Se non ci capisce di calcio uno cosi’…
          la faccenda delle cianine era chiara..la squadra non dava il 100 % negli allenamenti e tanti calciatori quell anno avevano problemi personali che incidevano sulla squadra.. mettici pure che i giovani di ora non sono piu quelli di neanche 20 anni fa per cui allenarli al giorno d’oggi e’ davvero uno strazio… secondo me silvio e’ un grande..

  18. Baldini?!?! Da quando ci ha portati in Serie A dopo non ne ha combinata una giusta…poi il ritorno ad Empoli( squadra con cui dovevi vincere il campionato)… e buttati fuori ai play off…per l’amor di dio baldini no….

    • io non sono convinto che quella fosse chissa’ che squadra.. in difesa e in porta non c’era nessuno.. ricordatevi che stagione fece tosto..sabato sempre titolare(pupillo suo)che non e’ chissacche’,marzoratti che fa panchina a sassuolo,saponetta bassi che nonostante la sua altezza non era mai capace di bloccare una palla alta..kokoska,cupi a fine carriera e angella che si adesso fa boiate ovunque…ditemi voi come si vince il campionato con questa difesa…

  19. Io ripartirei da Aglietti, ha fatto bene da quando è tornato. Buso è un viola di merxa. Carli via, pessimo direttore sportivo.

  20. Cannoli azzurri, per me la rosa che avevamo nel 2008 era da arrivare tra le prime 2 in classifica…in porta bassi(non un portierone, pero’…)difesa;cupi(lo stovini di ora)marzoratti buon difensore che ancora a Sassuolo gioca,tosto molto meglio del nostro gorzegno,vinci neanche il cugino di quello di adesso…

    Il centrocampo;marianini,busce,moro,Lodi,musacci,valdifiori…centrocampo di tutto rispetto..

    L’attacco;flachi,pasquato,corvia,saudati…attacco forte…

    E per me c’è stato l’errore di baldini,non puoi non andare in serie A con questa formazione…

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here