drago-crotoneNon sono pochi i nomi al vaglio per la successione di Marco Giampaolo, nomi che in linea di massima abbiamo già raccontato e che sono di dominio pubblico, la novità, se cosi la possiamo definire, sta pero’ nella gerarchia di questi nomi che potrebbe avere avuto un cambiamento.

Infatti, stando alle ultime che abbiamo raccolto, il nome di Massimo Drago starebbe scalando posizioni, trovando sempre più terreno fertile all’interno della società azzurra. L’allenatore piace da tempo ed anche Maurizio Sarri, oltre a quello di Giampaolo, era un nome che aveva già sponsorizzato come allenatore da far arrivare dopo il suo addio. In molti pensavano che fosse anche già pronto per una panchina di A dopo il grande lavoro di Crotone, lavoro più volte enfatizzato anche da Juric che poi quest’anno lo ha concretizzato con la promozione nella massima serie.

 

Drago invece è rimasto in B accettando la sfida del Cesena, club ambizioso come neoretrocessa ma club molto problematico a livello societario. A novanta minuti dal termine della stagione cadetta, il Cesena di Drago dovrebbe dirsi dentro i playoff, con quindi un risultato sportivo sicuramente importante al netto dell’esito finale. Certo, una cosa va detto, se il nome di Drago scala posizioni è anche perchè qualche dubbio in più su Oddo c’è. L’attuale mister del Pescara ha già fatto capire che resterà in abruzzo se dovesse arrivare la serie A, ed il Pescara è sicuramente la squadra che in questo momento ha i crediti maggiori, e poi, qual’ora così non dovesse essere, altre squadre della massima serie stanno pensando a lui, panchine che forse (stando a quanto ci dicono dalla città abruzzese) potrebbero essere viste come più prestigiose. L’Empoli in ogni caso non ha voglia di mandarla per le lunghe e quindi questo è fattore che sicuramente puo’ far la differenza.

Oltretutto Drago, come detto da molti suoi colleghi, è molto bravo con i giovani, situazione che ad Empoli è fondamentale e costituisce uno dei primari fattori sul curriculum di un allenatore per una presa in considerazione. In parole povere Massimo Drago sembra ad oggi un profilo davvero molto interessante e crediamo di non sbagliare dicendo che puo’ essere il primo nella lista…tra i secondi.

 

Si perchè se il toto-allenatore fosse una gara ciclistica e questa fosse raccontata dal mitico Mario Ferretti, quello che sentiremo è ” c’è un uomo solo al comando, la sua maglia è bianco azzurra, il suo nome è Giovanni Martusciello”.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteZOOM | Rugani e Tonelli: due errori grossolani dei media nazionali
Articolo successivo"Il Punto", con Alessandro Marinai…
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

25 Commenti

  1. Premesso che al 90-95% sarà Martusciello il prossimo allenatore, pur stimandolo tanto io avrei optato appunto per una scelta di un allenatore un po’ più esperto.
    Per una serie B magari senza assilli di promozione immediata, ma senza potenzialmente problemi di playout-retrocessione sarebbe stato l’ideale.

    Quindi per me i profili più giusti sarebbero in ordine:

    Nicola
    Oddo
    Drago

    Con una politica di gioco diversa sarei stato intrigato da Cosmi, dato che difficilmente riuscirà nell’impresa di portare il Trapani in serieA (anche se me l’auguro che ci riesca perché sarebbe importante non avere in serieA Bari o Spezia il prossimo anno).

  2. Potrebbe essere una buona idea il duo Martusciello-Drago. Due esordienti in A che potrebbero collaborare, con Giovanni un passo dietro ad assimilare le ultime cose,così da farsi trovare pronto x il prossimo anno,quando andremo alla caccia del record di permanenza in serie A!!!!!!!

  3. Foscarini tutta la vita…bravo con i giovani…bravo a far esplodere gli attaccanti…tatticamente non un monolite, ma capace di adattarsi alla rosa a disposizione.

    • …concordo. Va bene però anche Martu, basta non si porti dietro soggetti dubbi del passato, soprattutto uno che portava il nr 5, perchè, così fosse, sarebbe un oltraggio della peggior specie nei confronti di chi questi colori li porta nel cuore tutti i giorni.
      Siccome la società è maestra nel riabilitare “mostri” del passato, la cosa non sarebbe poi tanto remota.

  4. io sono anni che lo vedrei bene sulla nostra panchina, ha la giusta esperienza e propone un calcio brillante e propositivo, inoltre è un mago nel valorizzare i giovani.

  5. Sarri veniva dalla lega pro ed ha iniziato da noi in B, Giampaolo aveva già fatto la A, stiamoci attenti che Drago anche se molto bravo, non ha nessuna presenza in A e questo è un campionato non proprio semplice.

  6. Visto che L’Udinese ha chiuso con Iachini perché non prendere uno come Pioli ( che doveva andare a Udine) e ricostruire una squadra giovane?

  7. Drago è bravissimo…tra i nomi che sono stati fatti è quello che preferisco. Fa giocare benissimo le sue squadre, valorizza i giovani e non è un montato. Inoltre, se si portasse dietro qualcuno da Cesena, tipo Ciano, male non sarebbe.

  8. Pioli ha un ingaggio non da Empoli, quindi benché le casse societarie non abbiano problemi non lo vedremo mai da queste parti. Mi aspetto degli investimenti in giocatori di proprietà sui quali poter ricostruire una squadra solida in caso di retrocessione…il che non vuol dire gufare ma essere prudenti e lungimiranti.

  9. Io sono per un allenatore che sta facendo bene in serie B
    perché sono convinto che due o tre buoni giocatori se li porta con se

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here