Questa mattina, nell’esaustivo pezzo a firma Cocchi, abbiamo descritto ampiamente quelli che potrebbero essere i papabili alla guida tecnica della squadra azzurra nella prossima avventura sportiva.

E come ben sottolineato, il nome di Alfredo Aglietti è sicuramente ancora in auge, visto che ancora non c’è stato un incontro con la società, dal quale verrà poi presa la decisione se andare avanti o darsi una stretta di mano e lasciarsi dopo la bella serata di venerdi.

 

E come sempre descritto, la pole position, nell’eventualità (tutt’altro che remota) che non si vada avanti con Aglietti, è quella di Carmine Gautieri, fresco vincitore del playoff di LegaPro.

Gautieri, ha parlato con la società azzurra, ma potrebbe essere proprio la promozione con il suo Lanciano, adesso, a fargli fare un mezzo passo indietro, per magari provare la prima avventura in B proprio con la squadra abruzzese.

La pista che potrebbe portare a Di Francesco sembra invece meno percorribile anche per le richieste dello stesso tecnico.

 

In virtù di queste situazioni, abbiamo appreso di un possibile sorpasso da parte di Renato Buso, che nelle ultime ore avrebbe rafforzato la sua posizione dando anche già la disponibilità a lasciare Gavoranno per il salto verso Empoli.

Leggendo alcuni quotidiani a tiratura nazionale, la cosa parrebbe addirittura già in fase di arrivo.

 

Dalle informazioni in nostro possesso non ce la sentiamo assolutamente di darla per fatta, ci ripetiamo dicendo che il colloquio con Aglietti prima (anche se noi per primi abbiamo dei dubbi sulla prosecuzione del rapporto anche lato allenatore) e la decisione definitiva di Gautieri poi, potrebbe rimettere tutto in discussione.
Molto dipenderà dai tempi che la società di Monteboro si vorrà dare, potrebbero essere questi alla fine il fattore fondamentale per la scelta definitiva.

 

Rammentiamo che Renato Buso ha solidificato la sua carriera di allenatore con il settore giovanile della Fiorentina dove ha vinto uno scudetto con gli Allievi ed una Coppa Italia con la Primavera. Dal Novembre scorso il passo verso i Professionisti con l’esperienza di Gavorrano dove ha sfiorato i playoff della seconda divisione.

 

Ni. Raf.

11 Commenti

  1. di francesco è il meglio dei tre punto, ma siccome noi il meglio come al solito non si prende andiamo a ripiegare su quelli che costano meno…

  2. Se dobbiamo prendere buso,meglio tenerci aglietti…di francesco non lo prendiamo perché;
    1) vedrai ha uno stipendio troppo alto per il budget dell’Empoli

    2) Vorrebbe dei giocatori che l’empoli non puo’ permettersi…

  3. Puntare su Gautieri, il Lanciano giocava bene a detta di tanti, io personalmente non lo so, ma anche per un fattore scaramantico, quando prendemmo Mario Somma fresco di promozione, siamo stati promossi anche noi ….chissa che un si ripeta !
    Di Francesco vuole troppo per il ns budget, sopratutto in considerazione del fatto che non ha dimostrato ancora niente anzi.
    Aglietti, grazie per il miracolo, obbiettivamente …vattene da vincitore, in 2 anni non ha mai convinto in pieno, troppi errori anche non tutti sui, ma un allenatore con le palle si impone anche con la dirigenza.

  4. Per me può restare Alfredo (magari sperando che cambi modulo…).
    Tuttavia se il buon Alfredo non dovesse rimanere, preferirei in ordine di importanza:
    1° Carmine gautieri
    2° Eusebio Di Francesco
    per ultimo Renato Buso.

    Prutroppo alcune voci di corridoio già in tempi non sospetti davano per l’attuale allenatore della primavera della fiorntina Leonardo Semplici come sostituto per Aglietti a fine campionato.

    Direi che peggio non si possa aspettarsi.
    E mi ripeto che probabilmente viste le difficoltà passate il migliore resta Aglietti.

  5. Sinceramente,non penso che rimanga Aglietti per vari motivi.
    Un’annata come questa lascia strascichi pesanti,nella testa di giocatori e dirigenti,fra esoneri,ritorni ritardati,critiche e frizioni di ogni tipo.Meglio ringraziare Aglietti per essere riuscito a salvarci,impresa veramente difficile per come si erano messe le cose,e ricominciare con un nuovo allenatore,più fresco mentalmente e scarico delle tossine prodotte da quest’anno.Inoltre,parliamoci chiaro,bel gioco si è visto poco anche lo scorso anno.

  6. Con tutto il rispetto per aglietti…mi sono rivisto la partita. O ragazzi ma via…questo non sà davvero MAI leggere una partita, cambiare un modulo, una fascia: visto cagni (e io non sono certo un’estimatore del bresciano, anzi) in 3 balletti ha cambiato modulo a quella squadra di scarponi e partita e manca poco si retrocede!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here