A due giorni dal suo ritorno ad Empoli, abbiamo intervistato l’ultimo aggregato alla rosa di mister Sarri: Francesco Pratali.

Con Francesco abbiamo fatto una chiacchierata a tutto tondo, e lo stesso “Pampa” ha voluto precisare alcune cose per chiudere il cerchio intorno a quanto successo cinque anni fa e nella sera di Torino-Empoli. Un Pratali voglioso di tornare a far bene con la maglia che lo ha visto crescere e che sempre ha portato dentro di se.

 

L’intervista è stata realizzata da Alessio Cocchi

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteNumerazioni maglie: alcune novità
Articolo successivoFantacalcio | Ora sono sicure almeno altre tre radiazioni
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

7 Commenti

  1. Son contento che Pratali abbia confermato in pieno quello che avevo detto sull’esultanza sul goal fatto contro di noi…….il filmato diceva chiaramente questo….non un esultanza contro l’Empoli….ma non sono certo contento per averci azzeccato,ma solo per Pratali che pur non facendo le cose nella giusta maniera,aveva piena ragione anche di pretendere quello che la societa’ gli aveva promesso…..ma questi ribadisco,sono solo fatti suoi e della societa’…..Comunque se l’ha rivoluto ad Empoli vorra ben dire qualcosa….Poi ognuno la pensi come vuole…ma credo che adesso dobbiamo pensare a fare un campionato che ci possa dare una salvezza anticipata….se poi verra’ qualcosa in piu’ ……ne saremo certo tutti contenti!

  2. Devo dire che Pratali non si e’ nascosto davanti ad una telecamera, e ha detto le cose come stavano…anche a me( tutt’ora) non tornano tanto alcune cose, ma i giocatori vanno e vengono e perciò il passato e le cose di cuore vanno lasciate da parte, perché (come dice Daniele) dobbiamo pensare a fare un campionato tranquillo e ottenere questa benedetta salvezza, perché non dobbiamo scordarci quel famoso 8 giugno!!!
    DAI RAGAZZI!!!

  3. Credo che la verità, di conseguenza le colpe, siano al 50%. Apprezzabile però di come Pratali non sia sfuggito alle domande del Cocchi ed abbia molto serenamente risposto dando le sue spiegazioni. Adesso, come ha già detto qualcuno, conterà il campo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here