Gli eroi di questa stagione, culminato con la vittoria nel derby di domenica scorsa sono anche quelli che lavorano leggermente più nell’ombra rispetto ai calciatori ed al mister, e tra questi non puo’ non esserci Giovanni Martusciello, allenatore in secondo ed anima dello spogliatoio azzurro.

Lo abbiamo intervistato ieri, un’intervista lunga ma molto bella con Giovanni che racconta con sincerità questa stagione molto particolare che lo poteva vedere lasciare Empoli in estate ma che poi, con una scommessa più che vinta lo ha visto restare per arrivare a vivere emozioni incredibili.

 

Il servizio è a cura di Alessio Cocchi grazie al supporto tecnico di Fabrizio Fioravanti.  Il contributo è fruibile anche in HD selezionandolo dalle impostazioni di youtube.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteUltime da Formello
Articolo successivoIntervento riuscito per Skorupski ma stagione KO.
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

11 Commenti

  1. Che cosa possiamo dire a Martusciello…dopo aver fatto fuori le Nane in casa…gli possiamo dare anche le chiavi della città…ha carattere da vendere, ben venga se sarà il caso che sia il nuovo Mister….oooo Martusciello…

  2. Se non ricordo male, lo scorso hanno fu data la notizia di un interessamento del Napoli per lui. Per trattenerlo penso che abbia avuto determinate garanzie, o economiche o di prospettiva di carriera. Questa la mia idea…

    • ..io voglio pensare che sia rimasto semplicemente per attaccamento alla nostra città…….magari più avanti ci rimarrò male (come già successo in passato), però…….

  3. Martuscello,insieme a Maccarone e’ il simbolo della lealtà,del vero attaccamento a una squadra e a una città. Stimo entrambi allo stesso modo e spero faranno parte del futuro della società,nella storia ci sono già. Noi tifosi dobbiamo anche capire che se qualcuno va via lo fa per questioni professionali,e’ ovvio che di fronte ad un’offerta di un grande club ci si pensi,lo faremmo tutti noi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here