Abbiamo intervistato quest’oggi l’ultimo arrivato in casa azzurra: Simone Verdi.

Oltre alle presentazioni di rito abbiamo ascoltato quello che è stato il punto di vista dell’ex Primavera rossonera in questo lungo periodo d’attesa prima di arrivare, finalmente, ad Empoli. Per Simone, come confermatoci dallo stesso ragazzo, questa sarà una stagione molto importante.

 

L’intervista è stata realizzata da Alessio Cocchi grazie alle riprese di Tommaso Chelli.

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteDefinita l'amichevole del 27 luglio
Articolo successivoDal Campo | Lavoro a blocchi
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

12 Commenti

    • ALLORA NON CI SIAMO INTESI….non dobbiamo caricarlo di eccessive responsabilita’….DEVE GIOCARE TRANQUILLO E COME SA….Sono altri i giocatori che debbono trascinare in questo momento la squadra…..Se l’EMPOLI L’HA PRESO VUOL DIRE CHE HA VISTO IN LUI IL GIOCATORE CHE SERVE…SE HA LE QUALITA’USCIRA’ FUORI…ma diamogli tempo …ha solo 21 anni!

      • Parto dando un grande in boccaallupo a Simone, certo che farà grandi così. Daniele non voglio fare il,bacchettone ma questi fanno i calciatori professionisti, e che diamine un po di responsabilità e di pressione la devono avere, altrimenti stanno a casa come si fa noi.

  1. Se e’ vera la notizia che il Prof. Garcea non sarà più il responsabile tecnico del settore giovanile e della scuola calcio, i dirigenti ed il Presidente Corsi dovranno nei prossimi anni trovarne tanti di giocatori come Verdi da altri settori giovanili. Chi prende queste decisioni, sempre che siano vere (Corsi, Carli, Cappellini?) non ha capito che negli ultimi dieci anni e’ stato fatto un lavoro di programmazione, di organizzazione e di metodiche di allenamento invidiato e copiato da tutt’Italia e anche da società all’estero. Garcea, tecnico preparato e persona seria, e’ il vero punto di riferimento delle società che collaborano con l’Empoli e tutti gli allenatori e i preparatori sono coordinati da lui. Il settore giovanile e a scuola calcio hanno ottenuto dei risultati incredibili e grande merito e’ senza dubbio del prof. Garcea. Lo dice un genitore di un ragazzino che per 5 anni ha giocato nell’Empoli (e purtroppo non è’ stato confermato l’anno scorso!) e che ha l’hobby di allenare e che spesso va a Monteboro a seguire gli allenamenti delle varie squadre. Se la notizia e’ vera e’ incredibile perché le altre società non vedono l’ora che il giocattolo Empoli si rompa. Fiorentina, Livorno, Siena, Prato e altre sperano da anni che Monteboro venga affossato, ma se ci pensano i dirigenti dell’Empoli stesso ad affossarlo! Se la notizia e’ vera…Bravi, bravi davvero!!!!!!

  2. Benvenuto Simone. Da questa intervista traspare un bravo ragazzo che ha voglia di dimostrare il suo talento. Speriamo tu ci riesca.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here