Nella settimana che ci porterà al match interno con la Roma, cosi come lo scorso anno, vogliamo riproporvi quel primo storico match tra le due compagini giocato in casa nostra. Al di la dell’evento, storico di per se, la grande particolarità di questa partita è che fu la prima in serie A giocata ad Empoli, dopo aver disputato tre incontri casalinghi “fuori sede”. Per la cronaca il match vide purtroppo il successo dei giallorossi per 3-1 che rimontarono dopo il vantaggio azzurro segnato da Della Monica.

La versione del match è quella integrale che fu trasmessa all’epoca dalla nostra Antenna5

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedentePotrebbero costare care "le manette" a Tonelli
Articolo successivoDal campo | Emergenza in difesa
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

15 Commenti

  1. Io c’ero, ricordo che pioveva anche forte.
    Ora il momento e’ difficile, bisogna stringersi alla squadra, pero’ si e’ campioni nella testa e nelle gambe e molti ultimamente si sono scordati della testa.

  2. Ma possibile che Della Monica non sia mai più stato ad Empoli dopo la parentesi azzurra? A volte vengono invitati “ex” per premiazioni e/o chiacchierate di vario genere che a lui, con tutto il rispetto, non potevano neppure legare le scarpe.
    Insieme a Vannucchi (altro ex troppo “poco considerato”), è stato il giocatore con più talento “puro” passato da Empoli.
    Con la risonanza mediatica attuale, quel goal alla Roma avrebbe fatto il giro del mondo.
    Ai tempi, invece, fece solo impazzire gli empolesi e chi, ai tempi, vedeva Paolo Valenti.
    Ma voglio dire, mi rivolgo anche a PE: invitarlo ad Empoli per parlarci e ringraziarlo, si potrebbe fare? Per un premio, anche se non proprio il Leone Azzurro, qualcosa di altro… inventiamocelo un premio, ma chiamiamolo!
    Chi lo ha visto giocare, in B, ma anche in A (fino alla lite con Salvemini), potrà capire questa mia richiesta…

    • p.s. peccato che la partita, presa da Antenna 5, non sia assistita dalla telecronaca di Callo e/o Lippi, altre pietre miliari della mia infanzia calcistica

  3. il grido Empoli, Empoli, Empoli al25 esimo minuto è da brividi……onore a questa grandissima “piccola ” societa’, ormai da anni nelcalcio che conta. Avevo 10 anni ma gia amavo i colori azzurri! La mia fede viola nonmi ha mai impedito di avere da sempre una profonda stima per gli azzurri. Zennaro, Vertova, Della Scala, Brambati,Della Monica , Gelain,Ekstroem erano i miei eroi! Tutti quando giocavamo a Subbuteo non potendo scegliere la Fiorentina, optavano per Juve, Inter, Roma, Napoli Milan ecc…io sceglievo con orgoglio il piccolo Empoli. ONORE

  4. altro giocatore da ricontattare sarebbe Marco Calonaci, paragonabile
    per carriera e settore giovanile ai tonelli o Pucciarelli di oggi.

  5. Della Monica “il Maradona dei poveri” come lo definì Italo Allodi rimane nel cuore di ogni empolese che ha vissuto quella fantastica epoca

  6. Estate 85 sulla costa romagnola……. Nelle nostre scorribande notturne ci imbattiamo in un gruppo di ragazzi/e di Torino che quando sentirono che eravamo di Empoli cominciarono a gridare: DEEELLA-MO-NI-CA ……. sorpresi e felici che qualcuno conoscesse lui e l’Empoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here