Al termine del match di Lanciano, purtroppo perso nel finale, abbiamo realizzato le canoniche interviste one-to-one.

Nella mix zone dello stadio “Biondi” sono intervenuti ai nostri microfoni, il tecnico Sarri ed i calciatori Hysaj e Croce.

Le interviste sono di Alessio Cocchi grazie alle riprese di Max Ciabattini

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteLe pagelle di Lanciano-Empoli 2-1
Articolo successivoFantacalcio | Risultati del 12-13-14 aprile 2014
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

25 Commenti

  1. Mister Sarri ti ho sentito ieri nel dopo partita su Penalty-Stadio Azzurro su antenna 5.
    Hai detto che la squadra aveva palleggiato nonostante il campo avverso e che poi era mancato qualcosa negli ultimi trenta metri…concordo pienamente.
    Siccome si vive nel “qui ed ora” Ti chiedo solo di ricordarti queste due parole…solo queste due:
    CORAGGIO e CAMBIAMENTO….CORAGGIO…..e….CAMBIAMENTO.
    Lo puoi fare….lo pui fare.

    • Dash, da navigato tecnico calcistico quale sei, stante la rosa a disposizione e le caratteristiche dei giocatori, quali sono i cambiamenti che Mr. Sarri dovrebbe fare?

      • sai quali potrebbero essere i cambiamenti
        come l’anno scorso solo quando è costretto
        quando non a disposizione i soliti giocatori(vedi Regini centrale o la scoperta di Hysaj)MA I VARI PRATALI ,BARBA
        ERAMO , ACCARDI, ma che sono tutti infortunati ?O STANNO PEGGIO DI CHI E’ IN CAMPO, è se fosse questo siamo messi male

        • la tristezza che mi da questo allenatore è immensa non so neanche
          in caso di promozione se gioire rimane sempre la stagione dove io non mi sono divertito.
          forse giocare sempre allo stesso modo annoia , vedere sempre gli stessi passaggi a levato la gioia
          di vedere il calcio come sport imprevedibile.

      • Fai bene a provocarmi è giusto.
        Allora ci sono due possibilità a patto di una cosa fondamentale.
        …………………………………………….
        Prima possibilità senza cambiare modulo 4-3-1-2:
        Dico subito che questo è un semplice accorgimento non un vero cambiamento comunque affidiamo al centrocampista più pericoloso Croce il ruolo di Trequartista (non è un abocciatura ne per Verdi ne per Pucciarelli che utilizzeremo in altro modo).
        Inesriamo inoltre un altro centrocampista di qulità e fisicità Ronaldo e ti dico i nomi del centrocampo
        Vertice basso Eramo (o Moro recuperato).
        Interno destro Valdifiori.
        Interno sinistro Ronaldo.
        Trequartista Croce.
        In questo modo abbiamo l’uomo che protegge la difesa due palleggiatori che danno il tempo alla profondità (caratteristica necessaria e ASSOLUTA per giocare con il pallegio) e l’uomo che capitalizza ed esegue passaggi smarcanti e dribling veloci portando superiorità numerica (per i difensri diventa dura avere Maccarone da guardare e vedersi arrivare Croce palla al piede dall’altra parte).
        Stop questa era la prima soluzione.
        ………………………………………….
        Seconda Possibilità:
        Modulo 4-3-3 senza tante storie. Rischiando ma è quel che ci serve.
        Adottando un mediano due palleggiatori e tre attaccanti diretti chiedendo solo ad una punta di rientrare di qualche metro.
        Rischio con un pò di protezione.
        Eramo.Valdifiori.Ronaldo (o Croce questa è la rinuncia importante di cui parla Marinai)
        Maccarone. Pucciarelli (Levan appena torna). Tavano.
        I Cambiamenti veri portano con se una ROTTURA col veccio modo di fare in questo caso è un rischio ma è l’unica cosa che si può fare che sposti il Peso delle nostre azioni (rivedi i pareggi col Brescia e Palermo).
        ………………………………………
        Finito qui? no.
        Qualunque cosa si voglia fare occorre prima chiedere a Mister Sarri CORAGGIO e CAMBIAMENTO
        perdere gli Orpelli (che ci hanno portato lontano ma che non bastano più).
        Siccome è un uomo che viene dal basso non dovrebbe restargli neanche tanto difficile.
        Il primo a muovere deve essere lui. La sua mente si deve muovere con vigore aprirsi a qualcos’altro.
        Nulla è scritto sul finale.
        In un momento breve si può chedere di più.
        ………………………………………….
        Nella Mitologia Greca, durante il suo avventuroso viaggio, ULISSE incontra mille insidie e difficoltà ma ogni volta cerca sempre il modo di ripartire trovando sempre nuovi stratagemmi…..non vecchi stratagemmi.
        CORAGGIO e CAMBIAMENTO.
        Solo cosi si va in serie A.

  2. Probabilmente sarà una primavera piovosa…!!!Quindi!!!le perdiamo tutte???.Ma a cosa serve essere cosi bravi nel palleggio e non tirare in porta????

  3. …è da gennaio che mi astengo dal dare un giudizio sull’allenatore. Un po’ perché non posso scordare quello che ha fatto in questo lasso di tempo, un po’ perché lo vedo parecchio fuori gli schemi che un ruolo come il suo, ahimè, impone, un po’ perché non sono uno di quelli che, appena le cose si mettono male, si diletta a spara’ mexxa sugli altri, anche perché son tutto fuorché un tecnico e quindi ammetto che, su certe tematiche, sono “ignorante” però…….sentire che la squadra non gli è disgarbata nel complesso mi sembra anche mancare di rispetto a chi, poco ci capisce, ma comunque è in grado di capire se una squadra ha giocato una gara buona o meno. Ad ogni modo, ritengo che la principale colpa di questa netta involuzione, sia da attribuire alla società, non ce l’ho con Carli, ma con chi mette a disposizione i lilleri per allestire la squadra o, nel caso nostro, rinforzarla. Sarri fa con quello che ha, i giocatori danno quello che hanno. Si sta buttando via un campionato. Salvi si, e la B è per la nostra città di vitale importanza, siam d’accordo, ma dopo un girone d’andata a livelli più che ottimi, ditemi chi non ci rimarrebbe male a promozione mancata.

    • aggiungo una cosa , tutti quelli che hanno detto
      siamo meglio del PALERMO SI GIOCA MEGLIO,
      i tifosi poi vengono illusi , mancare la serie A,
      SAREBBE UNA DISFATTA STRATOSFERICA,RIMARREBBE INDELEBILE NELLA STORIA E NEL MIO CUORE, NEI RESTO DEI MIEI GIORNI ,.

  4. Ragazzi scopate di più…nn è possibile ogni volta vedere commenti così rabbiosi..lanciano bella squadra e noi si è fatto una cazzata..

    • …perdona la battuta Mirko…dopo averlo preso in culo…ti passa anche la voglia di trombare…..
      Mirko…quando si china il capo è la fine…sei nel limbo…
      CORAGGIO e CAMBIAMENTO…questo ci serve.

    • …..invece è possibilissimo, proprio perché questi colori li abbiamo nel cuore, a volte anche messi avanti a famiglia e lavoro. La rabbia è più che giustificata quando si ha il sentore che, qualcosa che era molto vicino, ti sta sfuggendo di mano. Sullo scopare tranquillo, che mi arrangio più che egregiamente 🙂

  5. A questo punto, mi sembra indispensabile e non più rinviabile che il pubblico empolese e i giornalisti assumano una posizione chiara. Si vuole andare in seria A o no? Se sì, occorrono dei cambiamenti urgenti, e chi vuole bene all’Empoli, a cominciare dai giornalisti, deve cominciare ad invocarli a partire dall’allenamento di lunedì. Ora bisogna decidere: o di qua o di là. Chi vuole continuare a far finta di niente continui pure, vedremo in che posizione saremo tra due giornate.
    Si continuano ad analizzare le singole partite dicendo che una volta c’è l’errore di Tonelli, un’altra quello dell’arbitro, un’altra ancora i 300000 spettatori, la volta dopo il campo in pessime condizioni. Ma si vogliono guardare i numeri? Girone di ritorno da retrocessione, solo 4 goal (e che goal e contro chi…) su azione, ma soprattutto tutte le squadre ci ingabbiano e non ci fanno tirare in porta. Dopo Juve Stabia e Ternana sono stato zitto per amor di patria, ma vi rendete conto che se un secondo tempo in quel modo (vittoria casuale) una sqaudra che deve vincere lo fa a Livorno, Pisa, Pontedera, San Miniato, Fottottoli lo stadio si imbelviva? Solito palleggio inutile senza mai verticalizzare, Tavano nel girone di ritorno ha toccato tre palloni, 7 a Valdifiori che ha fatto una partita vergognosa, di soli passaggi orizzontali (non per colpa sua). Che c’erano questi problemi l’ho detto DOPO LA PARTITA CON IL PALERMO, quando tutti dicevano che eravamo fortissimi mentre i tifosi rosanero ci facevano sommessamente notare che avevano colpito due traverse mentre noi, pur con enorme possesso palla, non avevamo mai tirato in porta. Io mi chiedo? Ma la gente le partite le vede, oppure le guarda soltanto? Più volte ho indicato con precisione quali sono a mio avviso i cambiamenti -peraltro semplicissimi e elementari- necessari, per cui non mi dilungherò di nuovo. Non mi interessa fare polemica, mi interessa che l’Empoli vada in serie A, per cui imploro tutti i tifosi anche i giornalisti, inclusi quelli di PE, che ieri ad Antenna 5 ho visto arrabbiati e combattuti: cominciamo ad indicare a chiare lettere quali sono i problemi da risolvere, peraltro già segnalati da Maccarone e altri, e a pretendere che si cerchi di risolverli.
    Ragazzi, va bene UNITI SI PUO’, ma le partite le vince la squadra sul campo, e se non si rimuovono certi difetti la strada è segnata.
    A partire da domenica, chiedo soltanto che la squadra PROVI A VINCERE LE PARTITE attaccando e cercando di attivare le nostre due uniche armi, Tavano e Maccarone. Se poi non si vince perchè si sbagliano i goal, perchè il portiere fa parate strepitose o si prendono i pali, allora ci mettiamo l’animo in pace. Ma non voglio più vedere una squadra impostata per fare 0-0, che palleggia senza costrutto, con il baricentro sempre basso, tre soli uomini che attaccano e gli attaccanti sempre larghi con l’area di rigore desolatamente vuota.
    Fermo restando che dobbiamo continuare a sostenere la squadra e i giocatori -che non hanno colpe e si impegnano- fino al 90°, mi piacerebbe però che chi è d’accordo con me a far arrivare un messaggio a chi di dovere sul fatto che ci siamo stufati di certe prese di posizione LO DICA ESPRESSAMENTE E RISCONTRI QUESTO POST. FACCIAMO NUMERO

    • io lo dico da due anni , questa squadra e sottovalutata
      da tifosi e giornalisti, e dati troppi meriti a SARRI
      PER ME SI E AVUTO la migliore squadra come giocatori
      quindi 16 punti dal palermo per me non cerano
      come non cerano 15 punti su LIVORNO ,VERONA , SASSUOLO, quindi ritengo responsabile in primis
      SARRI, POI VIENE LA DIRIGENZA!!!

        • DI NON AVER CAMBIATO ALLENATORE
          PRIMO,
          SECONDO GENNAIO UNA PUNTA E UN TREQUARTISTA VISTO CHE VUOLE GIOCARE COSì,SE VUOI AGGIUNGO ALTRO!!!

          • Preciso che io non attribuisco alcuna colpa a Carli. La dirigenza può aver sbagliato le scelte di Verdi e Levan, ma secondo me non influiscono, si poteva e doveva andare in A comunque

  6. Maurizio io sto con te ma adesso devi dimostrare al mondo di avere gli attributi da vero condottiero. Via i nomi dalla maglie, dentro chi merita chi sta meglio fisicamente chi ha la bava alla bocca chi viene da te e ti dice: mister caxxo voglio spaccare il mondo.
    Sei sicuro ieri di aver fatto le scelte giuste? Secondo me no, su quel campo. Dobbiamo imparare anche a snaturarci a diventare più brutti e cinici, poi se non ce la faremo amen ma io resto deluso dall’atteggiamento di alcuni singoli che con me non giocherebbe mai sabato prossimo.

  7. Sempre con te se vincerai
    Sempre con te se perderai

    Forza Empoli!
    Forza mister Sarriiii!!!

    Che tristezza mi fanno quelli che godono per le sconfitte degli azzurri: Che tristezza.

  8. Ma poi basta con questi discorsi che si doveva comprare una punta un trequartista ecc.. E non c’è soldiii siete duri eh!!! Lo disse anche Carli che se c’era la possibilità di prendere qualcuno era solo per uno scambio Sennò non pagavano nemmeno gli stipendi e si faceva la fine del Siena!!! L’empoli deve fare l’empoli quando hanno provato a fare di più è sempre andata male!!

  9. Se si dovesse andare in A ci sarebbe da cambiare tanto per essere competitivi… Il possesso palla 16 squadre su 20 non te lo fanno certo fare. Non mi aspettavo un calo così enorme però va detto che questa è una squadra che rende se sta bene al 100%. Abbiamo dei limiti, vuoi per l’età di qualcuno o per la qualità di qualcun altro.. Ammetto che sono discorsi fatti con il senno di poi, ma la realtà l’abbiamo davanti agli occhi. I ragazzi non stanno benissimo fisicamente e gli avversari hanno capito il nostro modo di giocare.. Non siamo semplicemente da secondi in classifica. E per esserlo bisogna tornare a giocare benissimo con i nostri giocatori migliori in forma. Non s’è mai vinto una partita giocando male, neanche l’anno scorso, questo fa un po pensare. Cmq forza ragazzi!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here