Riviviamo la ventiquattresima  puntata di PEnAlty, la trasmissione “All Empoli” realizzata in collaborazione da PianetaEmpoli.it & Antenna5. Conduce Alessio Cocchi con Alessandro Marinai, Gabriele Guastella e Fabrizio Fioravanti.

 

Ospite in studio il collaboratore tecnico Giovanni Martusciello. Collegamento telefonico con il direttore di “sporterni.it”

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteFantacalcio | Risultati del 5-6-7 aprile 2014
Articolo successivoTV | Rewind – il match d'andata
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

30 Commenti

  1. Grande trasmissione. Complimenti a tutti i presenti . Finalmente si parla di calcio. Quello vero. Consiglio ai 200 e passa , commentatori del dopoBari che hanno diffuso merda virtuale , di ascoltare attentamente Martusciello dall’inizio alla fine. Vale la pena. La B, non ti permette di non avere pause (anche clamorose), in un torneo così lungo e pieno di insidie. L’esempio del campionato 96/97 è emblematico. Non si perse la testa nonostante i pareggi di Foggia, Pescara e Brescia in casa e addirittura sconfitta a Genova. Questo stato di calma intelligente, permise di vincere le ultime due e quindi arrivare in A. Dai cali tattici/mentali/fisici/ambientali, in B, in particolare in un torneo equilibrato come questo, ci passano tutti. Altro esempio importante, che fa Giovanni. Lanciano. Questi l’altro giorno giocavano contro il Bisceglie e il San Severo…adesso fischiano (ho visto la gara) per una sconfitta contro il Modena. Questo ha prodotto il calcio in TV. Questa è la risultante del calcio virtuale e dei siti sportivi. Tutti vincenti. Tutti a parlare. Poi vai a vedere bene bene…e lo stadio non sanno neppure dov’è…..

  2. 11/04/2014
    Ho visto ieri sera la trasmissione PenAlty per l’ultima volta, per non rischiare di essere offeso e assistere alle isterie, da “velina” in cerca di visibilità, di quel signore in doppio mento e pancia prominente, che cerca in tutti i modi di dare un contenuto al nulla assoluto delle sue partecipazioni alla trasmissione.
    In qualità di abbonato di tribuna coperta, vorrei chiedere a questo … come lo devo chiamare: giornalista?? Chi gli dia il diritto di ergersi a Catone il Censore nei nostri confronti, quali titoli abbia per pretendere di darci lezioni di comportamento con un tono da Balcone di Palazzo Venezia di Mussoliniana memoria: ora basta….. ora basta……, urlava rosso in faccia, ma chi è?? Che ha fatto nella vita per chiamarci “I BORGHESI DELLA TRIBUNA COPERTA??? Ma che vuole??? Ma venga di persona in tribuna a dircelo in faccia, ma che paghi il biglietto come noi che sborsiamo diverse centinaia di euro per l’abbonamento e getti la tessera di giornalista che non è degno di esibire.
    Venga e ci spieghi che cosa intendeva con il sostantivo “BORGHESI” di tribuna coperta, ma scherziamo?? Ora deve precisare se intendeva “borghesi” nel senso marxista della parola, oppure “borghesi” nel senso di abitanti del borgo e ci spighi pure a quale categoria sociale egli appartenga.
    Il sottoscritto è un lavoratore autonomo di centrosinistra che lavora ininterrottamente da ben 55 anni e tutt’ora è sulla breccia per ovvi motivi, se a qualcuno interessano gli faccio vedere il certificato della pensione, e che non accetta in nessun modo lezioni di vita ne tanto meno di essere chiamato “borghese” da un certo signore, che non conosco, ma che certamente è stato tutta la vita stipendiato con posto fisso di qualche ente pubblico e senza troppi problemi.
    Inoltre come spettatore della tribuna coperta posso testimoniare di non aver sentito il coro dei fischi che ha sentito lui, credo che debba passare una visita da un otorino al più presto, ci sono stati dei mugugni, è vero, per qualche sostituzione non fatta o fatta tardivamente, ma mi sembra normale che il tifoso esprima la propria opinione in maniera civile, noi non siamo mai andati a urlare di fronte agli spogliatoi e a intimorire i giocatori e i dirigenti, lui forse si e, inoltre, non abbiamo ancora consegnato il cervello all’ammasso del conformismo interessato, come qualcuno che conosco.
    Inoltre mi sono sentito offeso perchè, personalmente non ho mai fischiato la maglia azzurra e si che sono stato uno degli ottanta soli spettatori di quella famosa partita……., ma lasciamo perdere!
    A proposito tutto quello che questo signore propone per vincere la partita con la Ternana è esporre qualche bandiera alla finestra, ridicolo…..
    ale’ ale’ azzurri sempre…… e orgoglioso di essere empolese
    Gianca.

    • Io rispetto tutti ma leggere queste parole mi mette tanta tristezza e basta, mi limito a commentare soltanto l’ultima frase da lei detta Sig Gianca:
      esporre qualcosa di azzurro è una cosa bellissima è una cosa che viene dal profondo della passione se vogliamo dal profondo del cuore, viene fatto in tutta Italia spesso e volentieri e da svariate tifoserie, per lei è semplicemente ridicolo !!
      mah!!! Le consiglio di essere meno permaloso e più educato grazie.
      FORZA AZZURRO.

      • Caro Biancazzurro,
        Rispetto la tua idea, oltretutto espressa in un modo così civile.
        Però, in quanto a educazione, non accetto lezioni da nessuno, ok!!!
        Tieni presente che sono fra quelli che quel signore ha chiamato i “borghesi della tribuna” e quindi…….il primo ad essere offeso sono io.
        Quanto alla permalosità: ebbene è un mio difetto, che vuoi farci…..
        Per quanto riguarda la tua tristezza, non è colpa mia, forse hai guardato l’ultima puntata di PenAlty.
        Ciao, un abbraccio e arrivederci sugli spalti sabato a urlare la nostra fede azzurra.
        Gianca.

        • Scusa Biancazzurro, forse mi sono espresso male, per ridicolo non intendevo mica esporre qualcosa di azzurro, ci mancherebbe, sarebbe offensivo e poi ce l’ho anch’io,
          la sciarpa sotto il lunotto della macchina, con il rischio che a Firenze, dove mi reco spesso, qualcuno mi faccia un dispetto.
          Per ridicolo intendevo il fatto che per ovviare a tutti i mali dell’Empoli, quel signore non trovava di meglio che consigliare l’esposizione della sciarpa e debordare con la filippica contro i “BORGHESI”.
          Saluti.

        • doppio mento e pancia prominente non è il massimo da dire anzi credo sia abbastanza offensivo, però!!… a me Fioravanti piace come del resto tutti gli altri di pianeta empoli, sono eccezionali a dir poco.
          Gianca spero ritorni su i suoi discorsi e chieda scusa a Fioravanti non se lo merita proprio.
          UNITI SOLO UNITI SI PUO’….

        • I tifosi dell’empoli sono tutti uguali non c’è tribuna non c’è maratona non c’è curva, siamo tutti uguali e tutti possiamo fare qualcosa in più rispetto a quello che abbiamo fatto fino a ora, partiamo da questo che ci fa bene dai.

  3. Quel signore in doppio mento, con i bianchi capelli si chiama Fabrizio Fioravanti (ovvio che lo sai) e potrebbe darti lezioni, di calcio e di vita….meno male che c’è PE e meni male che c’è Penalty…grazie a tutti anche te, Fabrizio Fioravanti!!!

  4. Grande puntata. Grande Martusciello, grande redazione….si la proposta è colorare d’azzurro la città, e tu caro Giancarlo, invece di urlare impermalosito per cosa, per il termine borghese, perché hai la coda di paglia ed era tra quelli che fischiavano?
    Metti una bandiera alla tua finestra e stai vicino a questi ragazzi

  5. Fuori l’azzurro dalle finestre,che sia una bandiera un lenzuolo una sciarpa o una maglia,basta che sia azzurra!!!Ora più che mai dobbiamo stare vicini ai nosstri colori,alla nostra squadra e ora più che mai dobbiamo andare tutti allo stadio ad incitare i nostri ragazzi per raggiungere il sogno….tutti uniti ce la possiamo fare!!Ora e sempre Forza Azzurrooooooooooooo!!!

  6. Credo che Fabrizio,abbia fatto solo un appello a stare piu’ vicini alla squadra,perchè in questo momento c’è bisogno di tutti per uscire da questa situazione positiva per il fatto della classifica che ci sorride,ma negativa per un trend che se continuasse,potrebbe far finire ben presto quel “sogno”in cui tutti speriamo…..Fabrizio sapra’ ben difendersi da le accuese che gli stai facendo…..E COMUNQUE NON CREDO CHE SI RIFERISSE A TUTTI INDISTINTAMENTE..ma in fondo non è detto che quello che ha detto,magari in parte non sia anche vero…..e comunque la parola borghesi o imborghesiti,credo che vada interpretata nella giusta maniera…..QUELLA SPORTIVA…….Quanto a fischi e mugugni anche in maratona superiore,dove “alloggio” io,purtroppo si sentono e si vedono eccome….e non è la prima volta che i soliti 10 o 12 tifosi(non si sa bene come fanno a chiamarsi azzurri e meno male che non sono tanti….ma quando fischiano sembrano 100)al primo passaggio sbagliato partono le solite urla di disapprovazione e i soliti SARRI VATTENE O SQUADRA MEDIOCRE…..sembra proprio che aspettino l’errore di un qualsiasi giocatore azzurro….La cosa che mi verrebbe piu’ spontanea di fare e di prenderli e buttarli di sotto in maratona inferiore,perchè dirmi che loro hanno pagato e sono liberi di fischiare,mi fa pensare che sono solo dei….bè lasciamo perdere la parola….SE SEI UN TIFOSO VERO INCITI LA SQUADRA DAL PRIMO AL 95ESIMO MINUTO,poi se qualcosa non va appena finita la partita puoi dire la tua senza problemi,propio perché se sei un tifoso vero e puoi farlo,perchè na sconfitta ti fa stare male…..e ti girano giustamente i cosidetti….Se vai al cinema e il film non ti piace,NON IMPORTA CHE TU CI STIA FINO ALLA FINE….UNA PERSONA SI ALZA E SE NE VA BEN PRIMA…..MA LA DOMANDA PRINCIPALE CHE MI FACCIO E’: “PSEUDO TIFOSI,SE DOVETE VENIRE A BUBBOLARE E FISCHIARE DURANTE LA PARTITA….PERCHE’ NON STATE A CASA?”

  7. ….che poi, in definitiva, e anche per stemperare gli animi, vorrei farvi una domanda. Guardate la classifica. Riguardatela attentamente. Fatto ? Bene. Avreste messo la firma ad Agosto per questa posizione, in data odierna ? Io si. Tutta la vita 😉

    • Non vedo PEnAlty…non so cosa ha detto Fioravanti…non so se Giancarlo abbia ragione a sentirsi offeso…quindi non solidarizzo con nessuno.

      Però una cosa positiva c’ è… Lei non ha altro da aggiungere…bene!!! Ottimo!!! Continui così!!!!

  8. Chiedere scusa???
    Ma siamo proprio fuori dal mondo!
    Ma l’hai sentita la filippica contro di noi??
    Ma ora basta non risponderò piu’ a nessuno e non leggerò piu’ commenti, tanto grandi sono le distanze fra noi.
    Devo chiedere scusa io,lui a tutti i tifosi della tribuna no vero????
    Ma poveri noi…………..

      • Cmq Giancarlo, come ho detto prima non prendo le parti di nessuno non conoscendo il contenuto della trasmissione, ma tu all’ inizio del tuo sfogo hai usato aggettivi non proprio accettabili…su questo magari un passettino indietro sarebbe auspicabile.

  9. Gianca io conosco Fabrizio personalmente …è la prima persona che ho conosciuto ad Empoli 15 anni fa e in due parole mi ha fatto amare alla follia l’ Empoli …ha un gran difetto (che col tempo ho maturato anch’io) che chi gli tocca l’ Empoli FC gli mangia il cuore …magari una parola detta cosi x rabbia può capitare a tutti poi in questo periodo che ci sono tante critiche anche di chi dell’ empoli interessa poco…magari una stretta di mano e finisce tutto

    • Caro amico Antonio,
      avevo deciso di non rispondere piu’ a nessuno per non alimentare stupide polemiche fra noi, ma trattandosi di te ho fatto uno strappo alla regola.
      Guarda che io sono un super tifoso azzurro da oltre 60 anni e non mi sono mai permesso di fischiare la nostra squadra e se qualcuno lo facesse nel mio settore, sarebbero guai per lui.
      Io mi sono risentito solo per il modo offensivo, supponente e altezzoso con cui quel signore ci ha chiamato noi della tribuna coperta, urlando rosso in faccia ….ora basta…. ora basta… rivolgendoci a dei super tifosi come noi, che ribadisco non abbiamo mai fischiato la squadra, ha detto una una BUGIA ed io, che mi sono sentito personalmente offeso, ho dovuto reagire.
      Tutto qui.
      Ciao caro Antonio, leggo sempre i tuoi interventi e mi compiaccio.
      Salutoni a te e a tutta la meravigliosa Sicilia.
      Gian Carlo.

  10. Giancarlo, si vergogni! Prima di parlare cerchi di capire bene il senso delle cose che Fioravanti ha detto e rispetti almeno chi ha il coraggio di metterci la faccia..lei che si nasconde dietro una tastiera. Il suo livore e la sua volgarità nei confronti di una persona che da anni segue con passione e competenza le sorti dell’empoli sono veramente sorprendenti in una persona della sua età…. sia meno acido signor giancarlo e viva le cose con meno rabbia e più serenità..Un consiglio: si faccia una bella camomilla!!!!!

  11. Gian Carlo…scusami se mi permetto di risponderti..ascolta in questo periodo siamo tutti un po’ tesi e nervosi proprio perche’ abbiamo questa squadra nel cuore e che sta attraversando un periodo difficile e delicato …magari x un fischio di qualcuno ..una persona x un momento di rabbia si puo’ scagliare con chi non c’ entra….Tu sai che Fabrizio e’ una brava persona e come te..me e tanti altri all’ Empoli nel cuore…dobbiamo stare tutti Uniti…come ho scritto nel precedente post ..tra persone intelligenti basta una stretta di mano…Ciao Gian Carlo presto ci vedremo ad Empoli a sostenere la nostra fede e magari x un caffe’ 🙂

  12. boh??? A me non sembra che il signor Gianca abbia risposto in toni volgari come dice qualcuno sopra ……… leggete bene i commenti !!!! ha solo espresso un suo malcontento in toni civilissimi nell’aver sentito discorsi che altrettanto non erano cattivi … anche io sabato scorso con lo Juve Stabia mi infervorai nel sentire i fischi al grande inimitabile incommensurabile BIG MAC (dalla maratona poi !!)ma ciò è dovuto al fatto che sentir empolesi o pseudoempolesi che fischiano la propria squadra fa male ! comunque sia … solidarietà anche a Gianca !!!! quello che conta è …. AMO EMPOLI E BASTA ! FORZA AZZURRO !!!!!!!!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here