Le tre interviste più importanti raccolte durante l’evento “RicordiamoC1”.

Prima il protagonista della serata, Carmine Esposito, poi il Presidete Fabrizio Corsi (presidente oggi come allora) e poi il mister della grande cavalcata, Luciano Spalletti.

 

Le interviste sono a cura di Fabrizio Fioravanti grazie alle riprese di Tommaso Chelli.

 

7 Commenti

  1. …una botta di vita anche per me che ero alla guida di tutti i treni speciali di quegli anni. Tornare da Modena alla guida del primo dei 3 treni, con addosso la maglia di Martusciello mi emoziona anche a distanza di tanti anni. Grazie a tutti 😉

  2. L’Empoli 20 anni fa non aveva un minimo di organizzazione come ha oggi, e Spalletti doveva pensare a tutto, fuori e dentro al campo… qualcuno mi prenderà in giro ma io parlo sul serio, se oggi Luciano Spalletti decidesse di guidare l’Empoli sarebbe un trionfo assoluto, fuori dal campo perchè come venti anni fa il circondario sarebbe trascinato di nuovo tutto allo stadio e si farebbe 10mila abbonati.. in campo perchè lui farebbe cose pazzesche… la società perchè ci sarebbe la fila di calciatori pronti a tutto pur di approdare all’Empoli per farsi allenare da Luciano…

  3. L’ Empoli più bello e grintoso della storia…che si salvò nell’ allora campionato più bello del mondo.

    Mi ricordo che anche quando giocavamo contro gli squadroni non ci facevamo mai intimorire dalle superstar in campo.

    Empoli – Lazio 1-0…Martusciello….a metà del secondo tempo x ben tre volte un certo Casiraghi saltò di testa sgomitando contro nostri giocatori che rimanevano doloranti a terra mentre lui imperterrito si lamentava con l’ arbitro dicendo che facevano scena. Mi pare Tonetto si alzò per chiedere spiegazioni e lui a brutto muso gli disse di andarsene.
    Azione, successiva…lancio alto sulla fascia…Casiraghi salta x spizzare la palla e alle sue spalle arriva Baldini come un treno…contrasto aereo…è badabum…Casiraghi finisce lungo disteso. Si alza si gira di scatto per affrontare a brutto muso il nostro giocatore…che lo guarda e gli dice “.. che c…o vuoi? Vai vai…”. Casiraghi voltò il culo zitto zitto e si allontanò verso il centrocampo. Scena impagabile…poi si portò a casa la vittoria…la prima…giornata straordinaria…mi piacerebbe ritrovare il video di quella partita…è di quella scena soprattutto.

  4. …in realtà mi ero organizzato anche per eventuali ( ed immancabili) imprevisti riguardo il parcheggio del treno. A Cremona ad esempio mi salvò la bicicletta che mi ero portato in cabina altrimenti avrei perso un buon quarto d’ora del primo tempo. Saluti azzurri 😉

  5. Bellissime parole di tutti gli intervistati, l’Empoli è questo unico sia nella dirigenza tifosi è ambiente. Orgoglioso di tifare EMPOLI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here