Maurizio Sarri ha ricevuto ieri ad Amalfi, nel contento di “Football Leader” ha ricevuto l’ultimo premio (panchina d’oro del prossimo anno a parte) per l’avventura in sella all’Empoli.

A fine serata è stato intervistao dai colleghi presenti all’evento ed il mister ha parlato ancora delle motivazioni che lo hanno portato alle dimissioni ma anche di quello che potrebbe essere il futuro. Da questo contributo in avanti non parleremo più dell’ormai ex mister, batteremo l’ufficialità nel caso dovesse trovare una panchina, in Italia o all’estero, ma no seguiremo più tutti i rumors intorno a lui concentrandosi sulla nuova pagina che dalla prossima settimana verrà scritta.

 

 

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteMercato azzurro | Per l'attacco piace anche Rosseti
Articolo successivoPEnAlty | 38a puntata 04/06/2015
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

17 Commenti

  1. In pratica Sarri neanche troppo velatamente, attribuisce i motivi dell’addio al fatto che la società non gli ha garantito la permanenza di tutti… forse fossero partiti solo Valdifiori e Rugani sarebbe rimasto, ma non se l’è sentita di ripartire con un nuovo ciclo, soprattutto sapendo che, come fatto negli ultimi anni, a Empoli spese folli non verranno fatte…. l’anno scorso dovevano prendergli Missiroli e poi niente, quest’anno Pazzini e anche li niente.
    Va beh, come ragionamento non fa una grinza…. Penso però che l’Empoli filosoficamente debba rimanere una squadra di provincia, che fa crescere i propri campioni e poi li lascia andare (vedi Udinese!!!). Forse mi aspettavo un po’ più di coraggio e di gratitudine da parte dell’uomo Sarri, che se è arrivato a certi traguardi lo deve ad una società che l’ha portato in B dopo l’ennesimo esonero in C, che l’ha difeso dopo 9 gare senza vittorie e pesanti sconfitte in casa e che nei momenti di difficoltà gli ha rinnovato il contratto!!!
    Ma forse parlare col Milan e altre società più blasonate di Empoli gli ha fatto perdere entusiasmo per quel mestiere che avrebbe “fatto a gratis” e gli ha fatto dimenticare quei 2500 tifosi che lo hanno applaudito dopo una finale di play-off persa.
    Non credo che altrove troverà tutto ciò che aveva qui….
    EMPOLI E BASTA!!!

    • Sono sicuro che se tu ti fossi trovato ad allenare una squadra in serie A con un compenso irrisorio per questa categoria, se il tuo lavoro fosse stato riconosciuto ufficialmente positivo in buona parte dell’ambiente del calcio di A, se questo lavoro avesse portato alla permanenza in A e nelle casse della società una cifra che secondo molti parte da 30 milioni di euro e potrebbe arrivare complessivamente a 50/60, NON STARESTI QUI A FARE RAGIONAMENTI COSÌ INSENSATI.

      • BRAVO. HAI RAGIONISSIMA. E in più dovresti aggiungere: “una società che ti vende metà giocatori e ti costringe a a ripartire da capo, col rischio evidente di poter retrocedere”……

  2. Si ma Corsi con tutti i milioni incassati qualcuno dovrebbe comprare….un’ occasione persa…con i soldi incassati da rugani e valdifiori, con sarri mister potevamo aprire un ciclo vincente….invece sara’ un anno disastroso……deluso

    • Paolo so che sei anche per la Fiorentina… fossi in te sarei deluso per la squadra viola che dal 1968 non vince uno scudetto nonostante per almeno 40 anni lo abbiano palesemente sbandierato ai quattro venti come obiettivo… ma quale delusione per l’empoli, nel 2008/09 se avessimo fatto l’empoli invece di prendere flachi e compagnia si sarebbe tornati subito in serie a come facemmo del 2004-05 quando con somma in panchina e vendendo di natale, rocchi, giampieretti, e tutti gli altri pezzi da novanta si tornò subito in A vincendo il campionato….

    • Paolo ma te hai presente quali sono i costi di gestione di una squadra di A?
      Empoli è una realtà di provincia che non può contare ne su grossi introiti televisivi, ne su particolari incassi dagli abbonamenti. L’unico modo per sopravvivere è di autofinanziarsi con il mercato: comprare a 1 e vendere a 10!
      Corsi e Carli fino ad ora hanno dimostrato di saper fare bene il loro mestiere: hanno preso giovani di belle speranze e giocatori sconosciuti e ne hanno fatto una squadra capace di giocare a certi livelli in serie A.
      Ora cercheranno di fare altrettanto… gli sbagli poi capitano a tutti e staremo a vedere! Ma credo che un po’ di gratitudine e di fiducia da parte nostra (noi tifosi intendo) sia dovuta!
      Poi non dimentichiamoci che ci sono realtà tipo l’Udinese, che tutti gli hanno vendono i loro pezzi pregiati e continuano a stupire e a fare grandi cose!!!
      Se poi il prossimo anno si dovesse malauguratamente retrocedere…. amen! Meglio in B che falliti!!!!!!

  3. Ascolta Paolo, se dici queste cose per scaramanzia, ok, se così non è, lasciatelo dire: hai rotto! Il dispiacere per l’addio di Sarri è comprensibile…parlare, il 5 di giugno, di “anno disastroso” con riferimento alla prossima stagione è da folli…hai sempre detto di amare, oltre all’Empoli, anche la Fiorentina…ecco, ti consiglio di concentrarti sulla Viola e stop…voglio dire, ma di quali milioni parli?? Abbiamo già venduto qualcuno?? Abbiamo già incassato milioni su milioni?? (e lasciamo perdere l’introito relativo alla cessione della seconda metà di Rugani che è roba di Gennaio) Sai già chi verrà acquistato? Abbiamo già disputato delle amichevoli? Per favore, accendiamolo ogni tanto il cervello..qui si parla di gestire una società, mica di giocare ad Age of Empire!

  4. Un solo dato….quello riportato qualche mese fa dalla gazzetta dello sport….siamo all’ultimo posto riguardo al “monte ingaggi” dato ai giocatori……MA SI TRATTA COMUNQUE DI 11 MILIONI DI EURO…..e mi pare comunque una bella fetta che viene tolta dalla “torta” e se ci aggiungiamo lo stipendio del Corsi(grande presidente per carità,ma forse l’unico che invece di mettere qualche soldo per la squadra….invece si porta a casa a quel che ho sentito dire 1,2 milioni di euro),quello di Carli,i 2 milioni di euro per il settore giovanile e spesucce accessorie varie…..si capisce benissimo che se non vendi anche qualche pezzo,non è che ti rimanga in cassa tantissimo per la campagna acquisti o comunque non tanto per fare spese folli!

  5. OH BRAVI !!!

    PER ME ERA MEGLIO SE NON AVESTE NEMMENO COMINCIATO, FIN DALLO SCORSO FEBBRAIO 2015, A PARLARE CON INSISTENZA DI CALCIOMERCATO.

    AVETE FATTO Sì CHE NOI TIFOSI NON POTESSIMO GODERE A PIENO DELLE GIOIE DOVUTE AI RISULTATI CHE IL NOSTRO AMATO EFC 1920 STAVA OTTENENDO.

    #NoAlCalcioModerno

    TELEVISIONI, PROCURATORI E GIORNALISTI: LA TRIADE MALEFICA DEL CALCIO MODERNO.

    VIVA EMPOLI.
    ABBASSO TUTTI VOI ALTRI.

  6. Commento aperto a PE:
    È chiaro e per certi versi comprensibile che la conclusione della vicenda Sarri ha lasciato qualche strascico in molti commenti, nel vostro che leggo sopra c’è questo passaggio:
    “Da questo contributo in avanti non parleremo più dell’ormai ex mister, batteremo l’ufficialità nel caso dovesse trovare una panchina, in Italia o all’estero, ma no seguiremo più tutti i rumors intorno a lui” passaggio che contiene un errore di fondo, forse due.
    Il primo sembra la classica reazione di delusione “dell’innamorato/a respinto/a”;
    Il secondo potrebbe far insinuare una specie di “ordine” superiore.
    Spero di sbagliare, in ogni caso sarebbero due errori. Però sono d’accordo che dovete sbrigarvi a comunicarci e scriverci del nostro prossimo allenatore.

  7. E ha ragione il mister.. e che c…o se si prendeva una punta si rischiava di andare in uefa….. non sempre si riescono a fare i miracoli….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here