L’ultima giornata del campionato di B, che nemmeno un grande maestro di cinema avrebbe potuto immaginare cosi, vedeva parallelamente al match degli azzurri a Verona, la sfida al cardiopalma del “Braglia” tra Sassuolo e Liovorno,  due squadre ( i primi in particolare ) che fino a poco tempo fa speravano di poter andare su a braccetto, immaginando magari di poter essere loro a vivere quest’ultima giornata in maniera flemmatica. La gara invece è stata una finale di Coppa, giocata senza risparmiare un colpo e terminata con addirittura tre espulsioni. Alla fine, dopo un lungo assedio finale  labronico, il classico gol in contropiede (al Sassuolo sarebbe comunque bastato il pari) che ha chiuso i giochi e decretato la prima serie A per gli emiliani e la “caduta” negli spareggi per gli amaranto.

 

Vediamo la sintesi di quel match:

 

CONDIVIDI
Articolo precedenteOre 11: gli azzurri al Castellani, subito al lavoro
Articolo successivoI numeri del match (Verona/Empoli)
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here