PETVNel secondo dei due anticipi della giornata numero 27 della Serie A l’Empoli centra un pareggio fondamentale, e forse decisivo, nella volata alla salvezza. Gli azzurri di Sarri soffrono per ampi tratti del match la verve del Cagliari rigenerato mentalmente dal ritorno sulla panchina di Zdenek Zeman: soprattutto è di spessore il primo tempo dove il Cagliari segna il gol del vantaggio con Joao Pedro al 20′, colpisce due legni ancora con Joao Pedro e M’Poku, e impegna severamente Sepe con Crisetig e Farias. L’Empoli si fa pericoloso due volte con Maccarone, il secondo dei quali fallisce un’occasione davvero ghiotta.

.

Nella ripresa il Cagliari cala alla distanza e l’Empoli pian piano prende le redini del gioco in mano: Vecino e soprattutto Rugani sfiorano il pari. Quando sembra finita il gol del pareggio arriva davvero: incursione sulla sinistra di Mario Rui, cross al centro per il velo di Pucciarelli, Verdi a rimorchio non riesce ad impattare sul pallone, ma dall’altra parte dell’area di rigore c’è Vecino che con un preciso diagonale supera Brkic in disperata uscita. E’ il classico gol dell’ex, che arriva a 25 secondi dallo scadere dell’ultimo dei tre minuti di recupero che erano stati concessi dal direttore di gara, l’ottimo Rizzoli di Bologna.

Un pareggio pesante come una vittoria perchè l’Empoli sale a quota 30 punti, soprattutto perchè il Cagliari resta a -9 dagli azzurri.

.

Produzione PianetaEmpoliTV

Commento di Gabriele Guastella

.

1 commento

  1. P. E. In pagelle avete dato 5.5 a Sepe. È vero che il portiere napoletano non incontra le vostre simpatie e questo si vede e si legge, però avete sbagliato perché Sepe ha comunque fatto 2 parate salva risultato (3 ne aveva fatte a Palermo) e da giornalisti sportivi non avete visto i due piccoli passi indietro fatti dal portiere in occasione del gol cagliaritano. L’errore sta nel l’aver riguadagnato la posizione, il piazzamento tra i pali, che lo ha messo fuori traiettoria?
    Beh… forse non siete accorti e attenti come vi pensate.
    Come si può impare a fare correttamente del giornalismo sportivo, si può imparare a non dire cretinate (scusate si può dire cretinate o è offensivo?), e siccome i giocatori sono tutti pagati per fare questo mestiere e Sepe mi sembra lo stia facendo benissimo (con Bassi in porta, simpatie o antipatie a parte, s’è preso 9 gol in 3 partite, storico quello di Pirlo su punizione da fuori area con la palla che passa centralmente a 3 m dal palo alla destra del portiere…), datevi una regolata altrimenti passate per poco professionali tarati tra simpatie e antipatie personali.
    Io comunque alle partite mi diverto e non vado a simpatie per i giocatori ma cerco di vedere le loro positive qualitá se non sbagliano troppe volte. E per esempio Macca (1 giocatore fondamentale per l’Empoli) ieri ha fatto 2 errori grossolani in area avversaria, 1 era un rigore in movimento anche se a gioco e controllo palla è stato il solito gigante ma lento….

    • Per quanto mi riguarda Sepe sul gol preso ha sbagliato però è vero che ha salvato il risultato in una occasione ! Non ha mai preso un insufficienza per me il 5,5 ci può stare come ci poteva stare un 6- …poi ognuno ha le sue opinioni! E cmq questo non è il posto giusto dove commentare le pagalle ! Quando parli di professionalità e bla bla bla sei il primo a non averla…in un altro forum il tuo commento sarebbe stato cancellato all’istante perchè non inerente all’articolo. Quindi caro Dicalcio tifoso prima di criticare assicurati di farlo nell’articolo corretto 😉
      Forza Empoli !!!

      • Visto che mi chiami in causa per educazione ti rispondo:
        Mai e poi mai pretenderò che tu capisca perché in questa pagina dove si vede bene il movimento del portiere, ho fatto riferimento all’altra dove è il voto e le pagelle…
        “Ci sono persone che sanno tutto e purtroppo è tutto quello che sanno” indovina chi l’ha scritto dopo pensato?

  2. x Di calcio tifoso: Caro amico, le pagelle di PE, cosi come quelle della gazzetta rosa….nazione e tirreno non rappresentano il Vangelo. Hanno da sempre creato intriganti scambi di opinioni. Per come vedo il calcio, contestualmente al modo di giocare dell’Empoli, Sepe sarebbe sempre da 7, per la sua maniera di interpretare il ruolo e per la tranquillità che trasmette ai giovani colleghi. Però tutto è contestabile perchè, per fortuna, ognuno di noi vede le gare in maniera soggettiva. Io ad esempio, pur leggendo tutto e tutti, ho i miei giornalisti di fiducia. Basta saper scegliere . Ognuno ha le notizie che si merita.

    • Ognuno ha le notizie che si merita???
      Questa frase è squalificante nei vostri confronti della redazione PE, non è la mia intenzione, la mia era solo una energica esortazione alla professionalità, o a considerare che i professionisti sono “ingaggiati” e i risultati, in questo momento, favoriscono uno dei portieri più che l’altro. I dati sono li. Chi nella societá ha scelto questo portiere invece di quell’altro ha ragione e in fondo i vostri voti non conta se non rispecchiano la prestazione. Cosa dice questo Angelo non lo so, neanche mi interessa. Molte persone mischiano e fanno confusione fra una partita di calcio e altro, è il segno di questi tempi, figuriamoci…

  3. sepe secondo me sul gol non poteva fare nulla anche perche vede la palla in ritardo… buttarsi per buttarsi nn ha senso se aveva capito che non la pigliava…sebastiano rossi non si buttava mai per esempio e ha avuto un record di imbattibilita..

  4. Temo tu mi abbia frainteso. Nessun problema. Anzi scusa se sono stato poco chiaro. Anzitutto non faccio parte della redazione PE e poi il mio era un discorso in generale, così come la frase finale. I voti sono sempre soggettivi, questo lo confermo. Sepe ha preso 5,5 su PE. 6 su gazzetta rosa e tirreno. 6,5 sulla Nazione. Io le avrei addirittura messo 7. Vedi ? La valutazione è sempre molto variabile.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here