Seconda vittoria consecutiva in trasferta per l’Empoli di Maurizio Sarri che, dopo Palermo, espugna anche Carpi nella giornata storica per la città emiliana con il proprio stadio al debutto assoluto in Serie B. Uno 0-2 maturato grazie a due colpi di testa vincenti di Lorenzo Tonelli, uno per tempo.
.
PRIMO TEMPO – Subito Sgrigna impegna Bassi. Poi però l’Empoli prende le redini del gioco in mano e inizia a collezionare occasioni da gol uno dietro l’altro: Maccarone e Tonelli impensieriscono Kovacsic. Poi al 28′ il vantaggio azzurro: angolo di Valdifiori, ci prova Rugani di testa (chiuso da un difensore), quindi Tavano murato da Kovacsic ma la palla arriva a Tonelli che di testa appoggia in rete. Subito dopo Tavano (due volte) sfiora l’immediato raddoppio, e nel finale di tempo clamoroso incrocio dei pali di Verdi.
.
SECONDO TEMPO – Al 10′ l’Empoli raddoppia: angolo di Valdifiori e incornata vincente di Tonelli (doppietta!) che prende l’ascensore e schiaccia in rete. Gli azzurri, realizzato il raddoppio, indietreggiano un po’ troppo e il Carpi prova a riaprire il match. Gagliolo è sfortunato nel cogliere la traversa con la palla che rimbalza sulla riga di porta, poi in serie Sgrigna, Romagnoli, Inglese, provano a sorprendere Bassi senza successo. Nell’ultimo quarto d’ora gli azzurri tornano pericolosi (Tavano-Verdi) con altre tre occasioni che legittimano il successo con il doppio vantaggio.
.
Empoli primo solitario a quota dieci punti, troppo presto per guardare la classifica, ma i punti sono importanti nell’economia di un campionato lunghissimo.

.

Montaggio e commento sintesi di Gabriele Guastella

.

6 Commenti

  1. Primo posto in classifica meritato, merito di tutti ma in avanti stà facendo molto bene “Ciccio” Tavano partecipando molto alle azioni in avanti e in area avveraria e non importa se non segna, è comunque insidioso e “sente” la porta e quando mette potenza nel destro non può che segnare (vedi Palermo). Un merito speciale perchè fa assist preziosi perchè rispetto a 2 stagioni fa ha fatto un grande cambiamento entrando in forma e partecipando alla manovra il che non può che fare bene al calciatore e ai risultati della squadra. Certo non sembra neanche che provenga da una lunga carriera. Forza “Ciccio” ora tocca a te segnare.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here