L’Empoli cancella la sconfitta di Lanciano con una prestazione ed una vittoria maiuscola quanto fondamentale contro lo Spezia; 2-0 il risultato finale con un gol per tempo ma, al termine di una prestazione sotto il piano tecnico, tattico e temperamentale di assoluto spessore. Nei primi venti minuti, nei quali lo Spezia perde per infortunio il capitano Schiattarella (dentro Catellani), le due squadre si studiano. Poi l’Empoli prende decisamente il pallino del gioco in mano e, dopo una prima occasione con Verdi che mette in area per Maccarone (in ritardo di un soffio), gli azzurri passano in vantaggio. E’ il 29′ quando Valdifiori su punizione scodella in area e mette in area un pallone con il telecomando per il gol in scivolata di Rugani (secondo in assoluto tra i prof) che batte così l’estremo spezzino Leali. Gli azzurri galvanizzati dal gol imperversano e con Croce e Verdi tentano il colpo del ko. Dall’altra parte ci provano Ebagua (tiro dalla distanza) e sugli sviluppi di un corner Lisuzzo di testa con Bassi che con la punta delle dita alza sopra la traversa.

SECONDO TEMPO – Avvio deciso dello Spezia che cerca di sfruttare l’effetto sorpresa. Su un cross da sinistra Bassi manca il pallone ma Hysaj c’è e spazza in fallo laterale, successivamente Baldanzeddu spara alto, poco dopo intervento straordinario di Tonelli che, con perfetto tempismo, rimonta Catellani e in tackle manda in angolo evitando il peggio con l’attaccante dello Spezia tutto solo in area di rigore. Ma lo Spezia è tutto qui, poi l’Empoli riprende il pallino del gioco in mano e alza il baricentro fino a costringere di nuovo gli ospiti alla difensiva. Così Verdi misura Leali con un sinistro dalla distanza, poi ci prova anche Maccarone, e lo stesso Verdi costringe lo Spezia a giocare in dieci per un doppio giallo al greco Gentsoglou. Al 36′ l’Empoli raddoppia: giocata di Maccarone, Verdi lascia passare il pallone per Tavano che, alle sue spalle, si porta a centro area, si gira e con un preciso destro all’angolino fulmina Leali per il 2-0. Castellani in delirio e azzurri che poi diventano perfino accademici, con lo Spezia che ci prova nei minuti finali a rendere meno amaro il pomeriggio con un tiro sull’esterno della rete di Orsic. Il contemporaneo successo esterno del Palermo a Latina (1-3) permette così agli azzurri di scavalcare i pontini e riprendersi il secondo posto con un vantaggio di +2 sui laziali.

Produzione PianetaEmpoli TV
Commento di Gabriele Guastella

 


5 Commenti

  1. Peccato non si veda l’azione del possibile 3-0, bella la discesa di big Mac che la mette a centro area dove arriva Eramo che anticipa un avversario e cerca il triangoli con pucciarelli che non si chiude di un nulla! Da riproporre il 4-4-2 finale, una alternativa da tenere in considerazione

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here