Gli azzurri vincono 3-1 al Castellani una partita tiratissima e molto bella contro il Varese quarta forza del torneo, e agganciando proprio i lombardi al quarto posto.
.
Dopo quattro minuti Pratali di testa sfiora il vantaggio, poi al minuto 11′ Empoli che passa. Giocata sulla sinistra, quindi taglio centrale di Tavano per Maccarone che scatta in orizzontale restando così in posizione regolare, evita il portiere Bressan in uscita, si allarga e da posizione angolata deposita il pallone in rete.
Al 25′ clamorosa ingenuità del difensore centrale ospite Marino che non si accorge della presenza di Maccarone alle sue palle, BigMac gli soffia il pallone e a tu per tu con Bressan deposita in rete. Gli azzurri controllano bene la reazione del Varese che impegna Bassi solo al 42′ con un tiro ravvicinato di Juan Antonio.
.
SECONDO TEMPO – Il Varese passa al 4-2-4, e preme sull’acceleratore nel tentativo di riaprire il match. La gara diventa a tratti spettacolare per i continui rovesciamenti di fronte con gli azzurri abili in contropiede ma che non riescono a colpire. Al 19′ Zecchin dal limite su calcio piazzato buca la barriera azzurra e deposita a fil di palo. Da ora e per una ventina di minuti il Varese esercita una pressione incredibile che l’Empoli con grande cuore, e la partecipazione anche degli attaccanti, argina. A dieci dal termine bella azione sull’asse Croce-Maccarone-Croce con cross di quest’ultimo dalla sinistra per Tavano che a porta sguarnita manca l’occasione con il gol per una questione di decimi di secondo. Poi il Varese resta in dieci per l’espulsione del capitano Corti (per un complimento non gradito all’arbitro, ndr), e al minuto 89′ gli azzurri chiudono il match. Valdifiori recupera palla sulla tre quarti e appoggia a Saponara che apre a destra per Croce, il numero 11 azzurro, evitando il portiere Bressan, appoggia in area per Signorelli che smarcato a porta sguarnita deposita in rete. C’è anche il tempo per una nuova espulsione, quella dell’attaccante Martinetti (applauso ironico all’arbitro, ndr), la terza del match visto che pochi minuti prima era stato espulso anche il DS Milanese. Uniche note stonate della giornata: l’infortunio a Pratali (distorsione al bacino) che però non dovrebbe essere grave, e l’ammonizione a Valdifiori che salterà Ascoli perchè in diffida… e poi vabbè il Livorno che vince a Spezia e resta a +11, ma questo è un altro discorso.

.
Montaggio video a cura di Gabriele Guastella

.

3 Commenti

  1. Mi auguro che i nostri guardino bene il filmato …e la prossima volta quando c’è una punizione rimangano attaccati l’uno all’altro….dalla maratona qualcuno ha persino rimproverato Bassi di non essersi mosso sul tiro di Zecchini…come se fosse stato un suo errore…..Sembra incredibile…dominiamo le partite e poi subiamo dei goals(pochi per la verita’ gia da diverso tempo)che rimettono in gioco gli avversari…..

  2. Hai ragione, vedendo il fimato la punizione non era un granché, è stata l’apertura della barriera a renderla imparabile, altrimenti incocciava in pieno la barriera.Bassi non poteva proprio farci niente

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here