Una partita che entrerà d’obbligo nelle pagine epiche della storia calcistica empolese. Ma forse diventerà anche una partita-spot per il calcio italiano. Sì perchè al Castellani di Empoli succede di tutto. Partiamo dalla cosa più importante: l’Empoli vince e resta in Serie B!

.

LA PARTITA – Primo tempo tattico e dove prevale per prima cosa non subire gol. Però è l’Empoli ad avere le occasioni più importanti con Saponara, Maccarone e Moro. Solo nel finale di tempo il Vicenza si fa pericoloso.
Secondo tempo. Cagni gioca le carte Soligo-Maiorino e trasforma il Vicenza in super-offensivo. Prima è l’Empoli con Maccarone a mancare il gol, poi Paolucci di testa manda a lato. Purtroppo però è la prova generale del gol vicentino di testa con Paolucci al 15′. L’Empoli subisce il colpo psicologico e al 20′ va sotto 0-2 con un bel diagonale di Paolucci al termine di una bell’azione quasi tutta di prima. A questi punti l’Empoli è con un piede in Lega Pro, a poco più di venti minuti dalla fine. Passano cinque minuti di buio e confusione totale. Fino al 27′ quando su un tiro di Maccarone smorzato da un difensore veneto Mchedlidze, entrato dieci minuti prima al posto di Valdifiori, entra in scivolata “anima e corpo” scaraventando la palla in rete. E’ l’attimo che carica tutto l’ambiente. Un minuto dopo infatti Tavano viene messo giù in area di rigore da Brighenti. Per l’arbitro Ciampi è rigore che lo stesso Tavano realizza per il 2-2 che darebbe la salvezza agli azzurri. A questi punti saltano tutti gli schemi e si gioca con il cuore e le ultime energie rimaste. Aglietti cerca più filtro a centrocampo con Guitto al posto di Tavano, 24 gol tra coppe e campionato in stagione, con lo stadio in piedi che applaude. Il Vicenza a testa bassa si riporta in avanti e colleziona angoli su angoli. Da uno di questi al 41′ ottiene un calcio di rigore per trattenuta di Signorelli su Paolucci: sul Castellani piomba il gelo mentre anche i 1200 vicentini sono in silenzio più per scaramanzia che altro. E’ proprio Paolucci che si porta sul dischetto, ma Dossena lo ipnotizza e para il rigore. A questo punto è il Vicenza a subire il colpo e per l’Empoli e tutto il popolo azzurro è adrenalina pura che ridà energia alla squadra di Aglietti che al 94′ in contropiede sull’asse Mchedlidze-Maccarone trova addirittura il 3-2 della vittoria con triplice fischio finale che sancisce la salvezza dell’Empoli e la fine di un incubo e di una stagione tormentata. Siamo in Serie B ragazzi… e ora possiamo anche rilassarci un pò.
.
Video-Montaggio a cura di Gabriele Guastella
.

15 Commenti

  1. NON SONO DI EMPOLI, MA HO IL FIGLIO CHE DA SETTE ANNI GIOCA NELL’EMPOLI E CHE IERI ERA A CANTARE IN MARATONA. IO ERO ALLO STADIO E NON PENSAVO DI POTER SOFFRIRE COSI’ TANTO PER UNA SQUADRA CHE NON RAPPRESENTA LA TUA CITTA’, COME NEL MIO CASO. NON HO VISTO IL RIGORE DI TAVANO, COSI’ COME NON HO VISTO QUELLO PARATO DA DOSSENA!!! SUL DUE A ZERO HO PENSATO ANCHE AI SACRIFICI FATTI DAI RAGAZZI DEL SETTORE GIOVANILE CHE IL PROSSIMO ANNO SI SAREBBERO TROVATI SENZA PRIMAVERA E CAMPIONATI NAZIONALI E QUANDO HO VISTO L’ARBITRO INDICARE IL DISCHETTO, HO TEMUTO PER TUTTO QUESTO. MA ALLA FINE E’ STATA UNA PARTITA ED UNA GIOIA INCREDIBILE. GRAZIE A EMPOLI PER QUESTA MAGNIFICA SERATA.

  2. Non mi stanco di rivedere la sintesi di questa splendida serata. Risultato sacrosanto. Sia all’andata che al ritorno abbiamo espresso di piu’, non riuscendo tuttavia a segnare prima di quei folli 20 minuti. Se c’era una squadra che meritava di rimanere in categoria…eravamo noi. E poi fatemelo dire, bella fregatura del ca**o salvare una squadra che in campionato era finita 3 punti dietro a noi. Onestamente, va bene lo spettacolo, ma questa regola del play out è irrazionale.

  3. Vero….io non trovo giusto anche il fatto che vengono svolti i play off..ad esempio squadre come Sassuolo e Verona( si meritavano
    La serie A) che in campionato hanno fatto 80 punti sono andati fuori in semifinale con squadre che hanno fatto 15 punti in meno….per me il play out non dovrebbe esserci e i play off si dovrebbero svolgere solo la 3/4.,….questo e’ il mio modo di vedere…

  4. Non scorderò mai questa partita….soprattutto il silenzio , seguito dal boato , che c’è stato con Maccarone solo davanti a Frison al 94esimo.

  5. Adesso…dopo una notte insonne….ho voluto rivedere le immagini della partita e mi sorprende vedere come alcune azioni pericolose del primo tempo manchino,ma soprattutto il tiro di MACCARONE,nel secondo tempo ,dopo un grande slalom tra gli avversari,deviato da Frison in maniera superlativa!Detto questo durante la partita prima del loro goal e anche durante l’azione del loro goal,Signorelli soffriva la velocita’ del suo avversario ed il goal ne è stata diretta conseguenza…piu’ che la non perfetta uscita di Dossena o il perdere di vista Paolucci da parte di Ficagna.Credo che in futuro la posizione di Signorelli dovra’ tornare in mezzo al campo,dove la sua tecnica emerge,su una corsa non certo da velocista!Da rimarcare poi che l’arbitro nell’occasione del primo goal nostro ci ha voluto bene,perchè l’azione è viziata da un evidente fallo di mano di Gorzegno…direi anche piuttosto clamoroso che gia dal campo mi aveva dato qualche dubbio!La parata di Dossena sul rigore è di quelle che non ammettono discussioni “Te lo paro anche se tiri forte ed angolato perchè io sono SUPERDOSSENA!Grande stagione di questo ragazzo che seppur utilizzato poco negli anni scorsi,anche da squadre a cui l’avevamo dato in prestito”,HA RIDATO TRANQUILLITA’ A TUTTO IL REPARTO e che sia dentro che fuori dal campo ha dimostrato una Maturita’ di notevole spessore.Da quando è subentrato non ce stata piu’ l’impressione di subire goal da un momento all’altro quando la palla stazionava nei pressi della nostra area!Pero’ anche in questo caso Signorelli l’ha fatta davvero grossa,perchè in una partita e in un momento tanto importante fare un fallo così ingenuo e soprattutto non da un azione ma da un semplice calcio d’angolo,la dice lunga sul fatto che questi giovaqni debbano giocare di piu’ per raggiungere la giusta esperienza per trovarsi al posto giusto nel momento giusto!Questo solo per mettere a fuoco alcune situazioni di gioco….non certo per sminuire l’impresa!E poi parliamoci chiaro se avessimo vinto 2-0,è vero saremmo stati piu’ contenti tutti…..ma questa partita con le emozioni che ci ha riservato,sarà da noi ricordata come “LA PARTITA” e senza voler sminuire chi non ha potuto o voluto essere presente(avra’ sofferto lo stesso)sul campo….ci sara’ fino alla fine dei miei giorni la gioia,l’emozione e il ricordo di poter dire “Io c’ero”!
    GRANDI AZZURRI….GRANDE EMPOLI…..NOI SIAMO L’EMPOLI!

  6. Certo è buffo, anche nella stagione 97/98 ci salvammo alla penultima giornata con una vittoria 3 a 2 sul Vicenza, segnò Esposito su rigore, Bonomi e Baldini al 93′

  7. Seguo l’Empoli da 45 anni e la felicita’ che ho provato al gol di Maccarone al 94′ forse l’avevo provata solo al play-off di Modena nel ’96 in Empoli-Como. Ma le emozioni che ha dato la partita di ieri sera sono senzaltro uniche. Grazie EMPOLI FC (squadra, tifosi, presidente)!!!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here