L’Empoli, dopo due tentativi andati falliti, al terzo tentativo si prende il primo posto in classifica, seppur in coabitazione con il Palermo (vincente sulla Reggina) e l’Avellino (vittorioso nel derby con lo Juve Stabia). Gli azzurri superano nettamente 3-0 il Virtus Lanciano, togliendo difatto la leadership proprio agli abruzzesi.
.
PRIMO TEMPO – Partono forte gli azzurri che ci provano nei primi minuti con Verdi e Tavano. Al 10′ azzurri in vantaggio: Maccarone serve di tacco per Verdi che, dopo essere avanzato palla al piede per qualche metro, lascia di nuovo a Maccarone: il numero sette azzurro buca la difesa centralmente ed entra in area battendo Sepe con un diagonale preciso all’angolino alla sinistra dell’estremo difensore frontano. Poi ci prova ancora due volte Tavano ma prima trova la sfortunata deviazione involontaria di Tonelli poi l’opposizione del numero uno ospite. Lanciano pericoloso con Piccolo e Paghera (decisivo Bassi).
.
SECONDO TEMPO – Avvio del Lanciano che con Piccolo tenta l’immediato pareggio, Bassi e poi Laurinì dicono no. Al quarto d’ora di gioco cambio Verdi (ottima prova) per Pucciarelli. Ed è proprio il numero 20 azzurro (19′) a segnare il 2-0 dell’Empoli. Valdifiori serve Signorelli che lascia a Maccarone, BigMac da per Pucciarelli che si porta al limite e dai 20 metri con un preciso sinistro all’angolino sul primo palo trafigge Sepe. Tuttavia il Lanciano non demorde e poco dopo è ancora Piccolo ad andare vicino alla segnatura. Al 29′ arriva il colpo del ko dell’Empoli. Pucciarelli serve sulla sinistra per Maccarone che taglia in mezzo per Tavano, prima conclusione ribattuta da Sepe ma Tavano riprende e manda nel sacco. Castellani in delirio. L’Empoli potrebbe anche dilagare: Signorelli e Castiglia impegnano severamente Sepe, Valdifiori da buona posizione anzichè tirare cerca un compagno che non c’è e Maccarone colpisce un palo clamoroso. Va bene così: 3-0 alla ex capolista, 3 punti, primo posto, oltre 5mila spettatori e ambiente in fribillazione.
.
Produzione PianetaEmpoliTV – Montaggio Gabriele Guastella

.

1 commento

  1. Bè di questo filmato la cosa che mi è piaciuta di piu’,anche dei goals peraltro bellissimi….sono state le esultanze……la prima di SuperMac….un esultanza piena di grinta come è stata la partita che ha giocato….la seconda al fischio di chiusura da parte di Signorelli…..un esultanza ed un siiiiiii che probabilmente ci da conferma che anche lui sa di aver giocato una buona partita…..Se lui riesce a giocare con questa determinazione MOLTI DI QUELLI CHE LO CRITICANO….SARANNO GIUSTAMENTE I PRIMI A DIRGLI BRAVO….NESSUNO CE L’HA CON LUI O CE L’HA MAI AVUTA CON LUI e non è solo il giocare bene,male o sufficiente,perchè si puo’ giocare male e metterci l’anima….ecco da lui vogliamo vedere quest’ultima cosa,perchè se riesce a metterci la determinazione e “impastarla” con le sue doti tecniche….puo’ diventare un giocatore di prospettiva…..Una cosa è sicura….giocando con piu’ continuita’senza subentrare e giocando dal primo minuto,sta giocando sempre meglio….e questo ci fa capire che probabilmente anche il giocare 1-2 partite e poi finire in panca non ti fa raggiungere ne buona amalgama con i compagni ne giusta condizione……Ecco perché dico spesso che anche Mchelidze giocando una media di 15 minuti a partita e solo con subentri non potra’ mai far vedere pienamente le sue grandi qualita’….Ultima cosa….avesse fatto goal Castiglia,sarebbe stato un goal FANTASTICO da far vedere ai figli dei figli dei figli dei figli….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here