Sono stati giocati questo pomeriggio gli anticipi del campionato di Serie A.

 

UDINESE-LIVORNO 2-0

Nel pomeriggio l’Udinese ha battuto 2-0 il Livorno grazie ad un calcio di punizione del gioiello empolese “Totò” Di Natale, che sale così al primo posto della classifica cannonieri con 10 reti. Il 2-0 arriva a metà primo tempo con un guizzo di Floro Flores.

Nella ripresa il Livorno gioca sempre all’attacco ma finisce 2-0 per i friuliani.

 

GENOA-SAMPDORIA 3-0

Il derby della lanterna finisce con il successo dei rossoblu per 3-0.

Genoa in vantaggio dopo dieci minuti con Milanetto su calcio di rigore, concesso al Genoa per atterramento di Palacio (fallo di Ziegler, ndr).

Il Genoa sospinto dai propri tifosi in delirio sfiora il raddoppio in almeno altre quattro occasioni: clamoroso il palo della propria porta colpito dal difensore della Samp Ziegler.

Prima del riposo i grifoni restano in dieci per l’espulsione di Biava e quando tutti pensano alla rimonta della Samp in undici contro dieci ecco che il Genoa raddoppia con Marco Rossi.

La Samp resta in dieci per l’espulsione di Rossi ed esce definitivamente dal campo e il Genoa cala il tris con Palladino dal dischetto; poi i blucerchiati restano in nove per l’espulsione di Cacciatore.

 

Finale incandescente – Palladino dopo il gol del 3-0 si porta le tre dita vicino all’orecchio e corre sotto la curva della Samp. Alle sue spalle arrivano Palombo e poi Pazzini con fare minaccioso. Cassano corre da Palladino e promette vendetta. Al triplice fischio finale si accende una rissa che coinvolge Palladino, Cassano ed altri giocatori e dirigenti delle due squadre. Le scintille proseguono anche negli spogliatoi.

 

G. G.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here