Solo una scellerata decisione dell’arbitro Signor Melchiori di Ferrara poteva rovinare un bel derby giocato su ritmi elevati tra forse due delle tre migliori squadre del campionato attuale di Serie B. L’Empoli e il Siena si affrontano in un Franchi più vuoto del previsto ma regalano emozioni con forse l’Empoli che ai punti fa qualcosa in più nel primo tempo (traversa di Tonelli, punizione velenosa di Mario Rui, e un paio di conclusioni insidiosissime di Maccarone che scaldano le mani di Lamanna come al solito decisivo,ndr). Il Siena, composto da giocatori di elevata caratura tecnica ma che ha meno gioco di squadra degli azzurri, risponde con Pulzetti dalla distanza e Rosina di poco sopra la traversa. Ma al 45′ l’arbitro Merchiori, già negativo per gli azzurri nella trasferta dicembrina di Crotone, rifila un secondo giallo per un fallo clamorosamente inesistente di Eramo; così l’Empoli resta in dieci per un intera frazione di gioco.

.

SECONDO TEMPO – La squadra azzurra, nonostante l’inferiorità numerica, gioca comunque un tempo di carattere tanto che quasi il fatto di essere in dieci si nota poco. Si vede solo per il più ampio possesso palla dei bianconeri, certamente più pericolosi della prima frazione. Al 22′ Verdi scatta sul filo del fuorigioco ruba il tempo a Giacomazzi, anticipandolo, il sudamericano non riesce a frenare la corsa e tocca lievemente con la coscia Verdi in velocità; un tocco impercettibile quanto sufficiente per far volare Verdi in piena area di rigore. Penalty comunque netto che Maccarone con estrema freddezza realizza sotto la curva che un tempo erano i suoi tifosi: il numero sette azzurro in segno di rispetto non esulta, ma sorride di felicità. Doppia cifra per lui.
Il Siena, in svantaggio, ora prova il tutto per tutto, l’Empoli sciupa due occasioni in contropiede e il tecnico dei senesi Beretta manda in campo i centimetri dello spagnolo Rafa Jordà. Quando sembrava che il maggior momento di spinta dei padroni di casa fosse ormai terminato, con l’Empoli che aveva perfettamente chiuso ogni varco, ecco un cross da sinistra dell’ex Spinazzola che taglia tutta l’area di rigore azzurra. E’ il 41′ quando lo spilungone iberico di testa tenta una sponda che risulta invece vincente perchè la palla si infila beffardamente sotto l’angolino opposto: Bassi viene ostacolato da Tonelli, a sua svolta spintonato da un attaccante del Siena, e la palla finisce in fondo al sacco per l’1-1 finale. Anche se in pieno recupero Rosseti manca il clamoroso 2-1 Siena vanificando un clamoroso contropiede di Rosina. Ma l’eventuale vittoria dei bianconeri sarebbe stata troppo ingenerosa per un Empoli che anche in 10 contro 11 ha giocato alla pari, se non a tratti anche meglio, dei quotatissimi padroni di casa. L’Empoli tiene il secondo posto, vede allontanarsi il Palermo che batte il Bari, mantiene le distanze da Cesena, Trapani, Avellino e Spezia, mentre Lanciano e Latina si avvicinano prepotentemente.

.
Produzione PianetaEmpoliTV, commento di Gabriele Guastella

.

17 Commenti

  1. Ci mancano soprattutto ii goal di Verdi..non so come fa qualcuno a dire che è stato impeccabile dato che si è mangiato un goal già fatto.. purtroppo non ha il senso del goal e se non si decide a segnare almeno 5/6 volte di qui alla fine sarà un problema, d’altronde ciccio e big mac non possono segnare più di 50 goal in due, sarebbe troppo bello!

  2. tutto questo per dire che se i nostri due bomber ne mettono dentro un’altra decina si può essere contenti.. quindi forza Verdi, perché se impara a segnare non ce n’è più per nessuno, per me l’esito del nostro campionato dipenderà molto da lui..

  3. Simone ma sei cieco? Ma lo vedi che non lo tocca nemmeno… Boh! A volte mi sembra di vivere in un mondo davvero fatto di cretini…

    • vederlo zoommato al rallenty non serve a nulla. A velocità normale l’ammonizione ci sta benissimo, così come ci sta il rigore pe noi. Pessima scelta di Eramo ad entrare in quel modo essendo stato ammonito poco prima.

  4. d’accordo che l’espulsione di eramo e’ un
    abbaglio colossale dell’arbitro ma questo ragazzo
    almeno un’ammonizione a partita la becca di sicuro,
    vabbene che avevamo bisogno di un giocatore di grinta
    ma mi sembra che per ora si sia fatto notare
    solo per i continui falli commessi!!!

  5. D’accordo con Anonimo. Purtroppo Eramo è troppo falloso ed irruento. E questo si è visto in occasione del secondo giallo, quando magari non ha toccato l’avversario, ma con un’entrata in quel modo è ovvio che l’arbitro possa aver sbagliato.
    Su Verdi: il ragazzo non gioca male, ha estro e si muove bene ma in fase offensiva è troppo evanescente. In tutta la stagione, pur avendo giocato una buona metà di gare da titolare, ha segnato una sola rete. Troppo poco.

  6. però ragazzi se lo stesso metodo veniva usato con il palermo la partita doveva finire dopo 20 minuti , allora con noi sempre 2 pesi e due misure maremma m@iala
    comunque in b non ci sono squadre meglio di noi , questo ormai è palese
    FORZA EMPOLI SEMPRE

  7. Il fatto é che nn c’era nemmeno il primo giallo di Eramo, ribadisco nn si può ammonire al primo fallo, per giunta di nessuna cattiveria i due erano attaccati ed Eramo aveva il piede a terra….un po di coerenza della classe arbitrale nn sarebbe male.

  8. Qui si discute sul fatto che Eramo è stato troppo irruente e falloso, ma nessuno si chiede come mai facciamo sempre meno falli degli avversari e abbiamo più ammoniti…ci è capitato spesso in questo campionato di giocare in inferiorità numerica e pochissimo in superiorità (cosa alquanto strana visto che attacchiamo moltissimo e subiamo molti falli e ne facciamo veramente pochi). La verità è questa: quando facciamo un fallo noi ci ammoniscono subito, quando sono gli altri i gialli arrivano solo a fine partita per pareggiare il computo per le statistiche. Il motivo non lo conosco, ma è veramente umiliante….E’ inutile stare a parlare del fallo di Eramo, che era stato ammonito al primo fallo, la domanda vera è: a parti invertite sarebbe successo che al 46 in un derby venisse espulso un giocatore? no…la seconda domanda è perché? un’altra domanda è perché il Cesena viene spesso aiutato? e spesso gioca in superiorità numerica sebbene sia una squadra poco propensa a fare gioco?
    Poi tutti a dire che Eramo è falloso, Eramo non lo è più di Giacomazzi o di altri e quando giocava in altre squadre probabilmente non veniva ammonito al primo fallo e quindi si deve abituare al trattamento Empoli…Sono i giocatori dell’Empoli ad essere poco fallosi, ma probabilmente non per virtù ma per necessità, perché altrimenti finiremmo le partite in nove.
    Poi secondo me il rigore è arrivato per pareggiare, diciamo così, un po’ i conti….

  9. un po’ di statistiche:

    Cesena 57 ammonizioni, 1 espulsione
    Empoli 54 ammonizioni, 6 espulsioni..
    senza considerare poi che con noi gli arbitri hanno l’ammonizione facile…

  10. ma non sarà che ci voglio far pagare le polemiche del fine campionato scorso? Magari ha dato fastidio a qualcuno che si riuscisse a far giocare i nazionali?
    Non ho parole qui le partite passano e gli errori arbitrali continuano a penalizzare una squadra che sa giocare a calcio non che ‘da calci’.
    Comunque sempre e sempre Forza Empoli !!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here