aguirre intTerza uscita per gli azzurri in questa sessione invernale del mercato.

Rodrigo Aguirre torna ufficialmente all’Udinese, società di appartenenza dalla quale era stato mandato in prestito ad Empoli la scorsa estate.

 

Già da qualche giorno si parlava di un possibile ritorno in bianconero dell’attaccante uruguagio, con il ds friulano Giarretta ad esporsi in prima persona su questo. Poi però tutto sembrava rientrato fin quando non è stato direttamente il Patron Pozzo a chiamare l’Empoli chiedendo la disponibilità di poter riavere subito il giocatore.

Visti gli ottimi rapporti che ci sono tra le due società, non ci sono stati problemi ed Aguirre è subito stato liberato.

 

Secondo “udineseblog.it” l’ormai ex azzurro, potrebbe essere anche in panchina domani per l’incontro che l’Udinese giocherà contro il Cagliari.

Aguirre, come giò detto, era arrivato in estato, destando da subito grande simpatia e grande curiosità. Un infortunio nel corso del precampionato gli ha sicuramente precluso di poter dimostrare alcune cose, soprattutto in un momento in cui con l’assenza anche di Maccarone, avrebbe potuto trovar spazio. Poi, anche dopo essersi ristabilito, il campo lo ha visto con il lumicino.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteParcheggio con bus navetta per i tifosi ospiti
Articolo successivoPremiato Tavano per le 300 in azzurro
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

1 commento

  1. A questo punto rovini rimane. E con l’arrivo di Saponara può darsi che vedremo, a volte, due trequartisti e una punta sola. Se dobbiamo prorpio prendere una punta, deve arrivare uno forte forte, altrimenti avanti così. Se dobbiamo solo fare numero meglio non prendere nessuno, per fare qualche panchina va bene un primavera.

  2. Mercato invernale che non mi sta piacendo. Aguirre poteva essere provato, Moro idem, Rovini andrá via con zero presenze. Ma noi si va a a prendere Saponara, perchè tanto la gente è contenta, non pensando che è un anno e mezzo che non gioca. Speriamo di salvarci, però a noi manca qualcosa davanti….l’uomo da prendere era Pavoletti

  3. lper ocme si sta’ muovendo la societa’ la sensazione e’ che inizieremo a giocare con Mechlidze centrale e 2 mezzepunte …ne siamo imbottiti di mezze punte ( Verdi -Saponara-Laxalt-Zielinsky) e puo’ farla anche Maccarone che’ e’ semnpre piu’ mezzapunta che attaccante.

  4. Concordo con Dippe.Saponara e’ vero che non gioca da un anno e mezzo ma non e’che sia stato sempre infortunato.Quest’anno si allena regolarmente da Ottobre.Ha 23 anni appena,non sara’ un problema ritrovare il ritmo partita.

  5. innanzi tutto un grosso in bocca al lupo ad Aguirre!
    Sulla questione punte credo che ci siano da valutare due aspetti importanti; primo il fatto che il ritorno di Saponara in teoria dovrebbe consegnarci un giocatore non solo capace di fare più assist per gli attaccanti, ma anche di finalizzare lui stesso il gioco prodotto dalla squadra (da non sottovalutare il fatto che ora agli avversare non basterà marcare il solo Mirko per inaridire la manovra azzurra).
    In secondo luogo credo che questa cessione sia un segnale di maggiore fiducia che viene concesso a Levan e Pucciarelli….. poi chiaro che se capitasse una grossa occasione Carli non se lascerà sfuggire, ma si dovrà trattare di una punta capace di fare la differenza… una di quelle che però di solito costano care.

  6. Domanda per chi lo sa : Saponara ha mai giocato in campionato con il Milan questa stagione? Premetto che io seguo solo l’ Empoli

  7. XXX = Empoli 1920 proprio cojonx …noi tifosi Azzurri siamo contenti di quello che di straordinario sta facendo questa società e questa squadra ..puoi mettere tutta la zizzania che vuoi non farai cambierà idea a nessuno

  8. Ora non tiriamo fuori la cazzata che non si segna perché è andato via Aguirre!!! Il problema delle punte è che non arrivano palloni giocabili. Maccarone e Tavano hanno sempre fatto goal, non segnano perché non arrivano palloni, sono costretti ad andarli a cercare e quando arrivano in area non hanno la lucidità per concludere in fondo hanno 35 anni!!!

  9. A questo punto se Rovini rimane potrebbe avere la possibilità di esordire e,magari, far vedere quello di cui è capace . Speriamo ………. Ciao ragazzi.

  10. Rovini … giocherà !!!
    Mi dispiace per Aguirre … lo seguirò con la maglia a righe … Totò saprà aiutarlo … e crescerà non sarà una meteora come Laurito …
    Sabato … Empoli Udinese … non credo che lo vedremo …

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here