Ore 13:00 di Domenica 2 Ottobre

 

La società azzurra ha ufficializzato quanto scritto fino a pochi minuti fa ed è arrivato l’esonero di Alfredo Aglietti e la nomina di Giuseppe Pillon.

 

L’ormai ex tecnico azzurro paga quindi il pessimo avvio di campionato che ha consegnato solo due vittorie e ben cinque sconfitte, ma paga soprattutto l’assenza di gioco e di carattere della squadra che non ha mai (salvo pochi singoli) dimostrato di poter competere per quelli che erano i traguardi prefissati in sede di precampionato.

Aglietti ieri al termine della partita aveva capito che il suo destino fosse segnato ed a confermalo la dura contestazione del pubblico che in lui ha visto la principale, forse unica, colpa di queste prestazioni.

In una nota apparsa sull’organo ufficiale della società, i dirigenti azzurri ringraziano il tecnico di San Giovanni Valdarno per il lavoro comunque svolto in poco più di un anno.

 

Dunque sarà Bepi Pillon il nuovo allenatore che già da oggi monterà in sella alla squadra provando a rimettere a posto quello che non va, da lui su tutto ci aspetterà un radicale cambio mentale del gruppo composto da calciatori considerati dai più un lusso per la categoria.

 

Pillon, trevigiano classe 1956, arriva in azzurro dopo la non felice esperienza di Livorno dello scorso campionato, dove venne esonerato dopo la sconfitta di Portogruaro. In carriera ha già allenato dodici formazioni sulle quali ricordiamo Bari, Reggina, Ascoli ma soprattutto Treviso e Chievo. Con quest’ultimi ha raggiunto una qualificazione in coppa Uefa trasformata poi in Champions League per il noto scandalo del 2006. L’anno succesivo, sempre alla guida del Chievo, fu esonerato proprio per “mano” dell’Empoli dopo un pari al Castellani per 1-1.

 

Nel pomeriggio intervisteremo il nuovo allenatore azzurro.

 

Al. Coc.

CONDIVIDI
Articolo precedentePanchina azzurra: ore importanti per il futuro
Articolo successivoDal campo…la prima di Pillon
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

34 Commenti

  1. Sicuramente era quello che costava meno…mi sembra che sia stato licenziato ovunque…Ma comunque credo che il suo lavoro lo sappia fare, anche se non e’ certo un giovane rampante che ci possa far divertire, Ora l’importante e’ che dia un senzo alle prossime formazioni e che levi di mezzo quei 3/4 impediti e ci porti fuori dalla melma prima possibile…dopo vediamo che si puo’ fare, la squadra non e’ accia accia…Il signore che c’era prima non aveva senso come allenatore, magari qualche soddisfazione ce la possiamo ancora togliere…L’importante e’ che non manchino mai Stovini,Busce e Tavano, perche se dobbiamo campare con i giovani “fenomeni” siamo rovinati!!! Comunque in bocca al lupo a Pillon che almeno sembra simpatico e con carattere, al contrario della marionetta di prima…

  2. Ben arrivato al nuovo allenatore,speriamo possa ripetersi quello che è successo dopo l’esonero di Somma.Ma soprattutto speriamo di vedere una squadra che sia motivata e resa piu’ cattiva dal propio allenatore.Fino ad adesso non hanno fatto male le sconfitte di per se stesso,ma la maniera di come sono avvenute!Starà a Pillon dare nuove certezze che ormai il buon Aglietti non poteva piu’ dare.Continuare con lui anche a Livorno,avrebbe voluto dire solo sconfitta sicura…adesso son sicuro che proveremo a giocarcela e se non dovessimo farcela pace…..Pillon non potra’ fare miracoli in 3 giorni…diamogli il tempo di conoscere la squadra….Son sicuro che il nuovo mister avra’ il suo modulo da far adattare ai giocatori o giocherà con il modulo piu’adatto ai giocatori che avrà a disposizione…..una cosa è sicura….non credo che farà come Aglietti ….MI PARE CHE CAMBIARE MODULI IN CONTINUAZIONE ABBIA PORTATO I RAGAZZI ALLA PARTITA DI SABATO AD UNO STATO CONFUSIONALE E AD UN GIOCO INESISTENTE!

  3. Adesso saranno contenti i signori giocatori che in queste prime giornate di campionato hanno fatto di tutto per far fuori Aglietti: complimenti. Vorrei far un augurio di pronto riscatto ad Aglietti che, non ce lo dimentichiamo cari tifosi azzurri,l’anno scorso ha fatto fare 15 partite senza sconfitte a questra squadra. Comunque abbiamo cambiato pagina e adesso ben arrivato mister Pillon speriamo abbia miglior fortuna con i signori giocatori dell’Empoli!

    • Mi associo agli auguri al nostro ex-mister: in bocca al lupo Alfredo, per te la speranza di un pronto riscatto.

      Ai nostri giocatori l’augurio di iniziare a comportarsi da professionisti piuttosto che da bambine viziate.

    • Concordo appieno con il tuo commento.

      Alfredo Aglietti è stato condannato dai suoi errori perchè ci sono…ma sopratutto dai giocatori e mi sembra anche dalla panchina.

      La società dovrebbe tenerne di conto.

      Ciao Alfredo nonostante tutto auguri e ritrova presto una panchina seria.

  4. Anche se a posteriori e troppo facile parlaredevo dire che umanemente mi dispiaccio per l’esonero di un professionista come Aglietti. Mi sento inoltre di dire che i sig. giocatori professionisti meriterebbero una punizione, in quanto hanno cmq offerto prestazioni indecenti che vanno oltre le colpe attribuibili all’allenatore.. Dovrebbero avere una decurtazione dello stipendio!!!! Lo meriterebbero!!!

  5. All’inizio sapevamo tutti(a ragione) che la societa’ avesse costruito una buona squadra, ma purtroppo e’ stata mandata allo sbando senza una vera guida tecnica, ma data in mano a un manichino senza la minima idea di cosa voglia dire fare l’allenatore. Hai voglia di avere un mezzo potente se non sai nemmeno accenderlo!!!

  6. Pillon non mi entusiasma ma confido nella tranquillità Dell ambiente che spesso ha permesso di rigenerare allenatori al tramonto…

  7. Le responsabilita’ non sono certo tutte di Aglietti…l’anno scorso in varie occasioni dimostro’ di non essere un manichino, ma aveva anche la disponibilita’ della squadra e dello spogliatoio…che in questo inizio campionato è mancata…la colpa è sia del tecnico sia dei giocatori…dire come continuano a dire in molti che era colpa soltanto dell’allenatore è continuare a dire il falso. Comunque auguri a Pillon…di portarci dove meritiamo…il sesto posto. L’esonero era ormai inevitabile comunque…

    • Senza contare…che la societa’ gli ha costruito la squadra non un granchè equilibrata…la confusione tattica…deriva tutto da li’…quindi responsabile pure la societa’!

  8. Quello che purtroppo non ha capito la societa’e che Aglietti sicuramente è un emergente,ma come tutti i giovani alle prime armi di esperienza non puo’averne avuta!Son sicuro che di notte prima di addormentarsi ripensera’ all’esperienza fatta ad Empoli e capirà gli errori fatti sia nel voler cambiare modulo ogni 2 settimane,sia al pugno di ferro da tenere in certe circostanze,soprattutto quando da parte dei giocatori non si vede quella giusta cattiveria che va messa in campo.Senza contare che si domandera’ perchè questa squadra fisicamente sembri a pezzi.Chissà forse l’aspetto mentale conta piu’ di quello che si creda anche quando c’è da arrivare per primo sul pallone!Questo per dire che le colpe non possono essere tutte dell’allenatore…..se come si dice un’allenatore conta il 30% probabilmente il resto delle colpe va diviso fra i giocatori e da chi sta dietro ai giocatori…cioè La societa’!

  9. Ben arrivato a Pillon,speriamo che possa rimettere in piedi una squadra che attualmente e’ allo sbando per uscire da questa strada che porta solo da un posto….in serie C

  10. l’empoli quest’anno ha costruito una scuadra forte(almeno provando a giocarsi la serie a con i play off)ma aglietti non è riuscito ad entrare nella testa dei giocatori e infatti abbiamo visto i risultati……comunque il più grande in bocca a lupo aglietti!!!
    pillon ora sta a te ,togli dalla cacca questa scuadra e togliamoci qualche soddisfazione!!!!FORZA EMPOLI!!!

  11. ORA CHE È STATO MANDATO VIA TUTTI A DIRE CHE VI DISPOACE CHE NON È COLPA SUA ECCECC.. E FINO A IERI A INFAMARLO.. HANNO FATTO BENE!! AL DI LA DELLA SQUADRA LA GESTIONE AD ESEMPIO DI TONELLI HA DENOTATO LA STUPIDITA CALCISTICA DI AGLIETTI!! MA SE NON SI RIMETTE PRESTO BRUGMAN OPPURE SE NON PRENDIAMO UNO SVINCOLATO DAI PIEDI BUONI (( MA BONI, NON BONI COME MUSACCI )) CHE SAPPIA STARE IN MEZZO AL CAMPO CON PERSONALITÀ FARÀ PRESTO ANCHE PILLON A SALUTARCI!!

    • Io sinceramente non lo infamavo nemmeno ieri sera e ho sempre pesato che avesse delle colpe, ma non tutte una parte…e continuo a parlarne cosi’ e a pensarla cosi’…troppo facile dire che era scarso e che è colpa sua! Poi che hanno fatto bene a esonerarlo era evidente, era inevitabile ormai, si cambia l’allenatore, mica mezza squadra!

  12. Allora non avete capito? Si continua a parlare del valore della rosa, di sesto posto e di soddisfazioni da raggiungere che sembra ci spettino di diritto. Siete plagiati dalle parole di corsi/sigarino.Cercate di guarire!!!! Dobbiamo meritare quello che sogniamo e non pretenderlo come cosa dovuta.Il Novara dell’anno scorso non era accreditato alla serie A, mentre invece lo era il Torino; il Sassuolo era dato per certo che arrivasse almeno ai play off,cosí come noi.In serie B fino a 6-7 giornate dalla fine del campionato, anche le squadre di medio/alta classifica sono equamente distanti da play off e play out. Siamo l’Empoli e si lotta su ogni pallone per la sopravvivenza. Allora si che l’Empoli si ama e non si discute!

  13. No effettivamente tutto è andato in fumo quando abbiamo venduto Musacci.. Da quanto è forte ora fa tribuna a Parma, peró i serie A!! Che culo è.. Brugman così come signorelli dovevano essere i centrocampisti da Assist con i piedi buoni.. Chi sennó?? Valdifiori ?? Ahah ma sono troppo giovani e Brugman è anche infortunato.. SVEGLIA e finitela di parare il cul0 ai vostri amici con i vostri magna magna

    • Dico solo quello che penso e quello che vedo Alex poi tutti possono avere la loro opinione difatti io NON CONTROBATTO MAI IL PENSIERO ALTRUI!RIGUARDO AL FATTO DELL’ALLENATORE CREDO CHE NELLA VITA NIENTE SIA IMPOSSIBILE NELLA VITA,NESSUNO NASCE CON IL LAVORO GIA PROGRAMMATO,TUTTO SI PUO’IMPARARE!In quanto al professore ormai a 54 anni credo propio che non sia piu’fattibile.L’UNICA COSA CHE TI POTREI INSEGNARE è IL RISPETTO DEL PENSIERO ALTRUI,MA PER INSEGNARLO CI VUOLE ANCHE L’ALUNNO GIUSTO!Comunque come ti dicevo rispetto quello che dici…se tu mi vedi così io non ci posso fare nulla!Nella vita si puo’ essere anche la persona piu’ buona e brava del mondo,ma ci sarà sempre qualcuno che parlera’ male di te anche se non è vero!

  14. Per prima cosa PILLON dovrebbe tirare l’orecchie a tutti i giocatorini che fanno un po’ troppo i furbi… parlo dei vari saponara (ha sbagliato chiaramente apposta il gol che avrebbe riaperto la partita) e dumitro … hanno da mangiare tanta m***

  15. Ben arrivato a Pillon, adesso fuori i cosiddetti e senza tanti discorsi vincere a Livorno, senno ritiro ad interim senza iphone e cuffie!!!

  16. CICCIO TAVANO DICI INESATTEZZE,LA PARTITA DI IERI LA PERDEVI IN OGNI MODO,TUTTI AVEVANO LE GAMBE IMBALLATE DOPO 10 MINUTI,SEMPRE COLPA DEI GIOCATORI,PERCHE’ NON TE LA PRENDI CON LA PREPARAZIONE ATLETICA? E POI NON CAPISCI NIENTE

  17. Aglietti paga un prezzo troppo alto.
    Se paga lui giusto sarebbe che anche qualcun’altro se ne andasse.
    .
    Ho sempre detto che il ex mister non ha mai dato un gioco alla squadra.
    Egli ha sempre puntato tutto sui singoli.
    .
    Qui stà l’errore.
    Non ti puoi fidare sempre dei giocatori più importanti.
    C’è sempre qualcuno che nel lavoro ti è contro e fa mancare il suo contributo per proprie questioni personali.
    .
    E’ allora che va responsabilizzato il gruppo nell’assieme.
    .
    Se tutti toccano la palla tutti sono chiamati ad essere responsabili verso la panchina e soprattutto verso i propri compagni in campo.
    .
    Il calcio è” un gioco di assime”. Si attua con “il palleggio”
    Non ci si ripiega sul compitino assegnato al singolo altrimenti il singolo lotta da solo. Oppure smette di lottare.
    .
    Infondo è di questo che la gente si lamenta.
    Di un assieme mancante e inconsistente.
    .
    Questo era il problema tecnico.
    .
    Non mi sembra però che Alfredo non abbia competenze nel calcio lui il suo ce lo ha messo.
    E credo che alcuni giocatori e staf tecnico della panchina gli abbiano remato contro.
    .
    Cari signori un calciatore è pagato per mettere in campo gli attributi e le competenze.
    E le motivazioni le deve dare da solo altrimenti non è un professionista
    ma un amatore.
    .
    Aglietti paga i suoi errori ma mi pare proprio che paghi un conto troppo salato, se ne deve andare chi ha la coscienza sporca chi non ha volutamente dato quando poteva.
    .
    Io sabato non ho fischiato.
    Quali ragioni posso farmi se lo stato delle cose è questo?
    Io non ho fischiato perché sono salito sul carro dei vincitori quando l’hanno scorso abbiamo battuto Atalanta e Siena
    E ringrazio il tecnico per averci dato 57 punti in classifica lo scorso campionato come Campilongo l’hanno prima ma con una squadra decisamente peggiore.
    .
    Volete dirmi che è tutta colpa dell’allenatore?
    Allora perché lo scorso campionato abbiamo fatto il record di imbattibilità?
    .
    Se viene meno la fiducia tra i protagonisti
    Deve pagare uno solo o devono pagare tutti i coinvolti?
    .
    Un conto è sottolineare gli errori;
    Un conto è voler per forza cercare un capo espiatorio;
    .
    C’è troppa ingratitudine nei confronti di Aglietti.
    .
    Grazie di tutto Alfredo ed imbocca al lupo.

  18. Per me l’anno scorso era davvero colpa sua, della sua inesperienza e totale e fastidiosissima presunzione (maila che ghigna!). Io non l’ho MAI sopportato, ma quest’anno con una squadra simile dove non hai più nemmeno un centrocampista come musacci o soriano, dei laterali un pò marpioni tipo gorzegno e gotti, una bella mezzala come forestieri e pure uno stovini con un anno in più…per me gente s’ha la squadra più debole degli ultimi 20 anni! Comunque bene se ne sia andato via ma se ci si salva con questa squdra per me quest’anno è come che le nanacce viola vincessero lo scudetto!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here