Mancava solo la parolina “magica” per chiudere un discorso che era già chiuso da qualche giorno, prendendo cosi atto in maniera diretta della fine del rapporto tra mister Giampaolo e l’Empoli. Un rapporto che si chiude dopo un solo anno, un anno che ha visto l’Empoli salvarsi per la seconda volta in serie A soprattutto grazie ad un girone di andata strepitoso, un anno che ci ha rivisto vincere il derby con la Fiorentina, un anno in cui sono esplosi definitivamente diversi ragazzi della “cantera” azzurra.

A dare l’ufficialità dell’addio è stato lo stesso allenatore di Giulianova nella conferenza stampa pregara che si è chiusa da pochissimi minuti, una conferenza che ha visto una sala stampa più gremita del solito proprio perchè da questa conferenza si attendevano le risposte che in questi giorni un po’ tutti andavano cercando.

 

giampaoloNon sarà più l’allenatore dell’Empoli, confermo che quella di domani sarà la mia ultima panchina. E’ stata usa scelta difficile e sofferta ma preferisco lasciare cosi, avendo raggiunto l’obbiettivo che ci eravamo prefissati ed avendo ripagato la fiducia di chi me l’ha data affidandomi questa squadra e dandomi la possibilità di tornare in questa  categoria. In questi ultimi giorni ho avuto tanti attestati di stima, tanta gente che mi ha fermato e mi ha detto di essersi ricreduta, cose che fanno piacere, cose che hanno reso ancor più difficile questa scelta. Ripeto, conosco questo mondo e conosco le sue difficoltà, so che una situazione difficile poi va a chiudere tutti i rapporti, io invece qua vorrei tornare, vorrei rivedere tanta gente e vorrei che venisse conservato il bel ricordo che abbiamo costruito. Non ho nessuna squadra, tornerò a casa mia e poi vedremo quello che il futuro mi riserverà. Lascio un grande spogliatoio, una grande società ed una grande tifoseria e non sono nemmeno rammaricato del fatto che in stagione non ci sia mai stata l’occasione di parlare dell’eventuale rinnovo. La scelta è stata mia, è maturata qualche tempo fa, allo spogliatoio la comunicherò stasera a livello ufficiale ma non ce n’è bisogno, hanno già capito. L’Empoli riparte da basi solide, non lascio perchè non credo nel progetto, ci tengo a ribadirlo, Giovanni Martusciello potrebbe essere la continuità giusta. Vi portero’ sempre con me

 

A Marco Giampaolo va il nostro ringraziamento per quanto fatto come allenatore e per il risultato sportivo conseguito ma a lui va anche un sincero abbraccio per come si è rapportato nei nostri confronti e nei confronti dell’ambiente in questo anno. Lo abbiamo accolto con un po’ di scetticismo quel 16 giugno scorso e lo abbiamo imparato a conoscere tardi, condizionati da tanti discorsi pregressi e dall’affetto che ci aveva legato al suo predecessore. L’Empoli perde un grande allenatore e perde anche una grande persona, verso la quale ci dovrà essere sempre la massima riconoscenza e vero la quale va il migliore augurio per la propria carriera. Domani si gioca e da dopodomani si chiuderà definitivamente questo capitolo, ognuno prenderà cosi la propria strada e noi dovremo pensare al nostro, a chi sarà il nuovo allenatore ed a lui dovremo dare il massimo del supporto possibile.

Ovviamente vi abbiamo riportato in questo pezzo soltanto la parte legata al futuro del mister, a breve (come sempre) il video integrale della conferenza stampa.

 

Alessio Cocchi

CONDIVIDI
Articolo precedenteSommella (ag. Tonelli): "Il sogno di Lorenzo, giocare nel Napoli"
Articolo successivoEmpoli-Torino: le probabili formazioni
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

38 Commenti

  1. Mi dispiace tantissimo. Aveva raccolto l’eredità pesante di Sarri e ha migliorato il “giocattolo” anziché romperlo! In bocca al lupo, mister e grazie per questa salvezza!

  2. Stesse motivazioni di Sarri. Quando – credo presto – Giampaolo troverà una squadra importante, vorrei capire perché Sarri è stato trattato da molti quasi come un mercenario, mentre Giampaolo come un signore. Credo che, in generale, ci voglia più equilibrio nei giudizi.

  3. Grazie Mister, anche per il merito di non incaponirsi in un modulo che forse era più tuo, ma evidentemente non funzionava. Credo però che dovrai fare un monumento all’Empoli ed onorarlo tutti i giorni del proseguo della tua carriera.

  4. Va in una squadra di primo livello.
    A empoli se ne va mezza squadra.
    Ripartire potrebbe essere ottimo se comprano le pedine giuste.
    Ma è possibile anche la b.
    Martusciello mi piace.
    Con maccarone vice.

  5. Dispiace perdere l’allenatore e la persona, ma come ha sempre detto la dirigenza, se non hai le motivazioni fortissime ogni anno, per ributtarti anima e corpo in una nuova sfida con sempre tante incognite iniziali è meglio cambiare. Certo cambiando perdi qualcosa, ma a livello di motivazioni se fatta la scelta giusta sul nuovo allenatore, ne avrà sicuramente di più di un Giampaolo bis. Stessa cosa sarebbe stata quella di Sarri l’anno scorso…(il suo ciclo era finito: primo anno di costruzione sfiorando quasi la A, secondo di raccolta dell’anno precedente andando in serie A e terzo di consacrazione in serie A)…
    Sarri sbagliò nella comunicazione perché sapeva da tempo di lasciare e fino all’ultimo era ambiguo…le parole di circostanza quando diceva che non aveva una squadra pronta (aveva 3-4 squadre pronte a ingaggiarlo) aumentarono un po’ la sensazione di aver amato fino all’ultimo Sarri quando ormai lui non corripsondeva più e non aveva il coraggio di dirlo. Se poi ci aggiungiamo le voci che si rincorrevano sui vari Saponara, Tonelli,Barba,Martusciello,Valdifiori,Hisaj che voleva portare con se, fecero aumentare il dissapore. (della serie vai via nonostante il contratto, tenendo nascosto le tue intenzioni fino all’ultimo nell’ambiguità totale e poi ci vieni a richiedere i giocatori più forti impoverendoci tecnicamente).

    Per Giampaolo non c’è dissapore perché l’amore verso la persona/allenatore è stato palesato solo nell’ultimo mese, c’è stato solo 1 anno qua e poi aveva un anno di contratto (lui stesso non volle un contratto più lungo l’anno scorso dicendo che se lo sarebbe voluto guadagnare), nel frattempo non ha sentito la fiducia totale del presidente, non l’hanno chiamato per eventuale rinnovo alcuni mesi fa e quindi ora è lui che ci mette la faccia dicendo che è stata una sua decisione… Sarri è probabilmente più forte come allenatore, ma anche alla fine della stagione non ho mai sentito un suo discorso o intervista dopo la fine della stagione parlando con chiarezza.

  6. Come si fa a sostenere che Giampaolo sia stato importante, ha ereditato una squadra perfetta, con Saponara da subito e non a fine gennaio. Nel girone di ritorno, finito l’effetto Sarri, si è sgretolata, media punti da retrocessione

    • Temo che tu abbia ragione…….se pensate che voleva fare il 352 e gli è stato imposto il 4312. E sopratutto gli hanno detto di mettere Paredes centrale…..per me un buon allenatore ma non di più ..sicuramente un ottima persona ma per l anno prossimo ci vuole altro

  7. Il Corsi è un intenditore, se non gli ha rinnovato il contratto un motivo ci sarà, perché questa è la verità, l’Empoli non ha voluto rinnovargli il contratto, punto

  8. Ciao Giampy bene cosi vai in cerca di fortune migliori che tanto qui avresti fatto un 3-5-2 che magari puo dare risultati ma sicuramente poco divertimento. magari certi discorsi li potevi risparmiare a inizio anno, l’Empoli non è cambiata e se vai è perchè sei cambiato te e ti capisco la paura di fallire ripartendo da 0 e rischiare di tornare nell’oblio era troppo rischioso per chi non è abituato a ripartire da 0 e sentirsi dire che ci vuole un miracolo per salvarsi.

  9. Giampaolo dwvo ringraziare la società empoli che ti ha rispolverato. Martusciello è il motore dell’Empoli.sappiatelo tutti

  10. ….maglio prendere al volo l occasione di un Torino – Sampdoria e addirittura Milan che gli fanno 2 anni ad una cifra da serie A che fare un fallimento l anno prossimo con uno stipendio da serie B …..visto che era stato dimenticato in serie C…..fa’ bene a fare così per lui ..,ma anche per noi

  11. Grazie di tutto Mister ma non capisco sinceramente w non condivido l’ Addio dopo le parole dette in conferenza stampa 1 anno fa

  12. Tanto lo so che la prossima stagione chi lo critica ora lo rimpiangera`…Giusto andare in b è stato trattato con indifferenza dalla società

  13. Giampaolo come sempre un gran signore, non ti dimenticheremo! Giusto,
    meglio conservare il bello di quest’anno.Grazie mister!

  14. Io sono stato un suo sostenitore fin dall’inizio e quindi dispiace. Ma credo che abbia fatto la scelta migliore, sia per se’ che per la società.
    Mi spiego meglio: aveva un compito difficilissimo e cioè quello di rompere l’incantesimo Sarri dove sembrava che nessuno potesse più allenare l’Empoli e instaurare un forte rapporto con la piazza. Invece lui c’è riuscito, per merito soprattutto di un girone d’andata strepitoso.
    L’incantesimo è stato rotto e ha fatto da apripista: il suo successore partirà con meno difficoltà iniziali di quante non ne abbia incontrate lui.

    Ha capito inoltre che ripetersi sarebbe stato difficile ed il girone di ritorno e’ lì a testimoniarlo. Insomma, scelta saggia.

  15. “Sarò sempre grato all’Empoli”
    “È come se mi avessero fatto uscire di prigione dopo anni”
    È proprio vero che la riconoscenza nel calcio non esiste più

  16. Empolandia ogni tanto ti piace cambiare nickname ma lo sappiamo che sei sempre il solito cojonx che dell ‘ Empoli non te ne frega un caxxo,ma nella vita non hai un caxxo da fare

  17. “Il mondo, dice, è bello, perché è vario” e quindi c’è spazio anche per chi di uomini e di calcio s’intende il giusto e … lasciamoli sfogare contro una grande persona “in toto”: Marco Giampaolo. Ciao e grazie di tutto.

  18. Corsi gli si può dire che è tirchio e che non spende mai ma una cosa è certa capisce di calcio! Quindi mi fido della scelta della società (se lo meritano) che a mio parere è anche condivisibile!
    Giampaolo non mi ha convinto, ma è stata una brava persona, in bocca al lupo, adesso c’è da costruire il futuro…!

  19. AVETE ROTTO LE PALLE CON SARRI. E SARRI DI QUI E SARRI DI QUA. A LUI DI VOI E DI ME NON GLI IMPORTA UNA SEGA E VOI ANCORA A PORTARLO DA ESEMPIO.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here