moroLe strade di Davide Moro e dell’Empoli si dividono. Un giocatore che ha dato tanto ai colori azzurri e che tuttora è recordman di presenze della nostra squadra: tante battaglie, spesso con la fascia da capitano al braccio, lo hanno consacrato come uno dei calciatori più amati dal popolo azzurro.

Moro, che aveva il contratto in scadenza nel prossimo giugno e che quest’anno non era riuscito ancora a ritagliarsi uno spazio importante in squadra, saluta i suoi compagni e raggiunge la Salernitana, con la quale ha firmato un contratto biennale.

 

Il calciatore, profondamente legato a Empoli e alla maglia azzurra, ha voluto congedarsi con una lettera aperta a tutti i tifosi, girata a tutta la stampa locale. Eccone il contenuto:

 

Come ormai noto, ​lascio oggi l’Empoli, questa maglia che
ho sempre adorato e bagnato di sudore, questi tifosi impareggiabili e questa
città dove mi sono sempre sentito come a casa mia, non senza un profondo senso di melanconia e di rammarico.

​Sarei infatti rimasto ad Empoli con il piacere,
l’entusiasmo e gli stimoli di sempre, sognando di poter terminare qui la mia
carriera: non è purtroppo andata così e me ne dispiace moltissimo, anche perché avevo sempre immaginato un finale “romantico” del lungo e felice sodalizio tra me e l’Empoli Calcio.


Porterò, ad ogni modo, sempre nel cuore il ricordo di una carriera contraddistinta da un marchio per me indelebile e di cui andrò sempre orgoglioso: quello di essere stato e di sentirmi “Azzurro” nell’animo oltre che empolese di adozione.


​Sono grato all’Empoli Calcio per avermi dato – sin da giovanissimo  – l’opportunità ed il privilegio di vestire la maglia Azzurra: averla indossata per la quasi totalità della mia carriera è per me motivo di profondo orgoglio; credo di averla nel tempo onorata con abnegazione, umiltà, passione ed immutato senso di appartenenza, fiero dei successi che ho contribuito a raggiungere, così come anche degli… scampati insuccessi.


Non dimenticherò mai, poi, il sostegno e la stima di una tifoseria  a cui ho sempre voluto bene e che ho sempre ammirato per fedeltà, passione e “ragione”, sapendo rappresentare, in casa come anche nelle più lontane trasferte, lo spirito di fare calcio della Società dell’Empoli, parimenti modello da imitare e come pochi in Europa.


Saluto e ringrazio, con affetto, i miei compagni di squadra, che sono certo sapranno continuare a farsi onore, lo staff tecnico, quello medico, i preparatori tutti, i magazzinieri, i massaggiatori e tutte quelle maestranze e collaboratori il cui lavoro, “oscuro” ma preziosissimo, ho sempre molto apprezzato.

Saluto e ringrazio la Stampa e tutti gli amici e le persone che ho conosciuto ad Empoli ed auguro al Club Azzurro sempre maggiori successi, perché li merita e perché ne sarò – sempre – il primo tifoso.

Forza Empoli!

Simone Galli

1 commento

  1. Si vede che comunque ci e’ rimasto male x il suo trasferimento non penso si sia lasciato benissimo con la societa
    Grazie di tutto

  2. Arrivederci (e sottolineo arrivederci) grande CAPITANO e uomo dei record.
    Sempre nei ns. cuori per abnegazione e attaccamento alla maglia. Ogni successo passato e futuro di questa squadra ti apparterrà sempre in virtù del grande contributo che hai dato per onorare la maglia e la storia di questa società

  3. Una lettera che mi commuove,perchè scritta da un giocatore che per la maglia azzurra ha dato il corpo….e l’anima…..33 anni compiuti il 2 di gennaio e quindi in grado di dare ancora molto sul piano fisico(visto anche le sue caratteristiche)…..non credero’ mai che il suo scarsissimo utilizzo sia dipeso dall’infortunio subito l’anno scorso….MAI!

    • Daniele, lo sappiamo che non è così, ma in momenti come questi, per rispetto al grande giocatore e al grande uomo ma anche alla società, non discutiamo sulle ragioni dello scarso impiego, ma solo sulla grandezza di Moro

  4. Leggo questa notizia con molta tristezza, ringrazio Davide per tutto quello che ha fatto e che ha dato ai colori azzurri, un giocatore umile, determinato e professionalmente impeccabile che amava l’Empoli, come Empoli amava Moro. Non so i motivi reali che hanno portato Davide a lasciare Empoli, ne so se è stata la società a spingere ad una sua cessione, gli faccio solo un grossissimo in bocca al lupo per questa sua nuova avventura. Un abbraccio CAPITANO!

  5. l’unico che sapeva con i suoi lanci lunghi verticalizzare
    e innescare ciccio…
    palla a moro qualche metro fuori dalla nostra area,lancio
    lungo ad incrociare su ciccio che e’ posizionato in avanti
    sul centro/sinistra, finta di ciccio e palla a girare sul secondo
    palo..un classico che mi manchera’!!!

  6. ottimo professionista dove non ha mai tirato indietro la gamba per la Maglia Azzurra ,
    tra tutti i saluti manca quello al presidente…..si vede chiaramente la delusione e la sensazione di essere in debito di riconoscenza,
    in bocca al lupo

  7. Uno dei pochi che provava anche il tiro da fuori e qualche volta trovava anche la rete, vedi Modena e Trapani. Un grande, buona fortuna capitano!

  8. Immenso capitano rimarrai sempre nei nostri cuori come calciatore e come uomo….un Abbraccio dai Cannoli Azzurri 03

  9. Le sue parole dopo il play out col Vicenza andrebbero fatte ascoltare ad ogni ragazzino che porta la maglia azzurra.Un senso d’appartenenza assoluto.Buona vita Davide!

  10. Che parole! che passione! poche volte abbiamo sentito discorsi del genere dai nostri giocatori per questo a Moro va tutto il mio affetto e il mio ringraziamento, credo che sarà solo questione di tempo, giocando ritroverà la continuità che gli è mancata ultimamente. GRAZIE MORO GRANDE UOMO.

  11. grande calciatore, cuore azzurro a cui è mancato qualcosa nel momento più difficile dal punto di vista umano
    se mettevi la grinta che avevi in campo…magari eri ancora con noi
    onore a te CAPITANO O MIO CAPITANO

  12. Come Busce’, Vannucchi, Stovini, adesso Moro, una bandiera che finisce la carriera altrove. Augri a lui e alla Salernitana per cui provo simpatia

    • Dimentichi colui che per appartenenza ed empolesità fù trattato peggio di tutti, quel Fabrizio Ficini troppo spesso dimenticato anche per colpa del suo carattere schivo ed umile.

  13. Scusate ragazzi se sono inopportuno, ma vorrei sapere le reali condizioni fisiche di questo giocatore quali sono, insomma Se é integro o meno. Se riuscirà a fare gia solo 14 di quello che é riuscito a fare ad Empoli potrò ritenermi molto soddisfatto. Dalle sue prime parole e dal ricordo che ha lasciato ad Empoli si evince chiaramente che é prima di tutto un grande uomo.

  14. Lo spogliatoio perde uno che è in grado di scrivere una lettera così? Per me un’altra certezza che se ne va. da un punto di vista umano è una perdita incolmabile. Io non c’ho capito nulla, prendo cmq atto che la politica della società è questa. Per certi versi anche giusta…….mah!!

  15. Caro Gianluca, puoi stare tranquillo. Integro al 100%. Avete fatto un bel colpo da ogni punto di vista soprattutto riguardo la sua professionalità. Tatticamente poi si sposa bene con l’attuale modulo di Menichini, ma a centrocampo è versatilissimo. Insomma canta…e porta la croce. In un campionato duro come il vostro girone, darà dinamismo, equilibrio , saggezza e anche fosforo. Insomma, il forte Benevento adesso sarà più preoccupato. In carriera ha giocato come (bi)mediano nel 4231 e 442 ….ma il top lo ha toccato come interno/dx di un centrocampo a 3 con l’attuale mister Sarri (4312). In emergenza fa la sua figura anche come vertice basso. Ti raccomando, trattacelo bene. Saluti e auguri 😉

  16. Grazie ipera e angelo per la pronta risposta. La domanda era lecita e sorgeva spontanea in quanto ultimamente non ha giocato molto e da qualche parte in rete avevo letto che nn si era ripreso al 100% dall’infortunio. Meglio cosí 😉 un rinforzo in più per cercare di vincere questo maledetto campionato. Un saluto da Salerno sperando di incontrarci presto e perché no in massima serie

  17. Se un giorno i tifosi della maratona farà uno striscione come quello di domenica scorsa della Roma nel derby, Moro sarà di sicuro al centro delle foto dei capitani più grandi ed amati dell’Empoli calcio.
    Ciao Davide, a presto

  18. ciao davide grazie xtutto quello che ci hai dato calcistcamente parlando e non .molto spesso ti ricordo x un particolare avvenuto a cena a casa mia con i vari gaspa e zanetti bei ricordi …………un abbraccio

  19. Si meritava almeno una “standing ovation” prima della partenza. Io avrei dato la notizia, poi lo avrei fatto giocare cinque minuti a fine gara con l’Inter a stadio pieno, e poi 10 minuti di applausi scroscianti…peccato

  20. Grazie di tutto Capitano!
    Per me non averti fatto giocare in serie A è stata una stronzata…se ne renderà conto la società e il mister….
    Un augurio e in bocca al lupo!

  21. Credetemi amici . conosco bene moro e la sua ex moglie. Due persone perfette. Poi qualcosa di è rotto. Vi ricordate quel goal che fece moro l anno scorso a inizio campionato??? Pianse a dirotto sotto la tribuna ….
    Da lì non è più stato il moro di sempre. E purtroppo penso se la sia cercata. Mi dispiace capitano. Sei e sarai il MIO capitano.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here