vitaleClamoroso al Pisa: il dg sbatte la porta e se ne va. “Giuseppe Vitale ha rassegnato con efficacia immediata le proprie dimissioni da direttore Sportivo dell’ A.C. Pisa 1909 comunicandolo stamani al presidente Carlo Battini”. Così l’annuncio apparso sul sito ufficiale del club nerazzurro, alla vigilia dlel’improtante derby di Pistoia.
“L’unica motivazione di questa irrevocabile decisione, – afferma Vitale – risiede nel venir meno della fiducia nella sua persona e opera da parte della proprietà”.
 Giuseppe Vitale “ringrazia la città, i pisani e i tifosi, tanti e appassionati, per l’accoglienza che gli hanno riservato e per l’entusiasmo con cui hanno creduto nel suo lavoro. Augura loro di poter, finalmente, vedere la propria squadra del cuore nelle categorie che merita”.

La proprietà della società Pisa 1909 ha accettato le dimissioni.

 

fonte: iltirreno pisa
CONDIVIDI
Articolo precedenteTV | L'ultimo Napoli-Empoli
Articolo successivoUltime da Napoli
Giornalista pubblicista, da sempre tifoso azzurro è tra i fondatori di Pianetaempoli.it sul quale scrive ininterrottamente dal 2008. Per PE, oltre all'attività quotidiana, si occupa principalmente delle interviste post gara da tutta Italia. E' stato speaker ufficiale dell'Empoli FC per 5 stagioni.

18 Commenti

  1. L’inizio della fine lo segnò la scellerata idea di non far giocare la UEFA a chi l’aveva guadagnata sul campo. Ha comunque segnato in positivo un’epoca della storia azzurra, questo è innegabile.

  2. a Empoli ha regalato tante soddisfazioni e per questo lo ringrazio, Pisa è una piazza brutta sembra che si divertino a farsi del male da soli, a Spezia pretendevano di salire subito ma sono ancora in B…. CAPISCO SEMPRE DI PIU’ CHE SIAMO UNA REALTA’ COME POCHE ALTRE, un’isola felice sotto tutti i punti di vista.
    Ciao Vitale in bocca al lupo.

  3. Come volevasi dimostrare, anche questa detta in anticipo. A tutti quelli che sostengono che ha segnato un’epoca: è l’Empoli che ha fatto grande lui, non viceversa. Quando è arrivato, l’Empoli aveva già fatto la A e aveva un settore giovanile da urlo. Lui veniva da Lucca dove dopo la retrocessione in C non poteva più camminare per strada, se ne è andato dopo il secondo goal del Vicenza dopo averci fatto rischiare la C e avere distrutto il settore giovanile facendo fuggire tutti i talent scout (Niccolini, Innocenti ecc.). Sapevo fare bene anch’io in certi anni in un ambiente come Empoli quando il settore giovanile (costruito da altri) sfornava giovani a getto continuo che venivano poi rivenduti a 10 milioni di euro. Finiti i tempi delle vacche grasse Vitale (come altri, peraltro) ha rivelato la sua vera consistenza

  4. Gandalf il tuo è un discorso pieni di risentimento,fazioso e non obiettivo! È innegabile che il ciclo di PINO ad empoli si era concluso, ma è altrettanto innegabile che ha scritto le pagine più gloriose! Diamo a Cesare quel che è di Cesare e per una volta non facciamo polemiche rancorose e prive di ogni fondamento logico! Facciamo vedere che a Empoli non siamo come in altre piazze che ricordano solo le ultimissime ore di una storia fata di alti (veramente tanti) e bassi…detti questo forza empoli e le polemiche lasciamole a quegli “esseri” 20 km più a ovest ;)!!!

  5. Nessuno dimentica quel che ha fatto Pino per noi. Ma propendo decisamente con l’amico qui sopra che ha detto che è stato piuttosto l’Empoli a farlo grande……

  6. Vitale ha fatto incassare all’Empoli durante la sua gestione come nessuno mai nè prima nè dopo. Andatevi a rivedere le cifre a cui piazzò i vari Raggi, Marchionni, Bresciano, Coda ecc. ecc. e se vi pare fosse facile vendere questi giocatori perchè avevano dimostrato sul campo il proprio valore, vi ricordo che è riuscito a piazzare (per una cifra aldilà di ogni ragionevolezza) pure Dumitru 🙂

    Che dal punto di vista della comunicazione e della disponibilità al dialogo non fosse il massimo è innegabile, ma il suo mestiere non era quello di esser simpatico ai tifosi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here