Nomvethe con la maglia della Nazionale del SudafricaNon ci sarà solo Totò Di Natale a rappresentare in qualche modo l’Empoli ai prossimi Mondiali, o l’altro azzurro Claudio Marchisio (empolese nella stagione 2007-2008, ndr).

In un certo senso ai prossimi mondiali in Sudafrica ci sarà un altro piccolo pezzo di Empoli che gioca proprio nella Nazionale che ospita i prossimi mondiali, si tratta di un attaccante che, seppur giocando poco, contribuì nella stagione 2004-2005 a vincere il campionato cadetto e tornare dopo appena un anno nella massima divisione.

 

Il Gruppo A, che comprende i padroni di casa sudafricani, la Francia, il Messico e l’Uruguay appare sulla carta certamente come uno tra i più equilibrati del Mondiale; buona parte delle sue sorti potrebbero dunque giocarsi sulla spinta nervosa sussistente al momento degli scontri, e a dare la propria decisiva carica alla squadra è, dalle pagine del sito ufficiale FIFA, l’attaccante dei Bafana Bafana Siyabonga Nomvethe, 32enne jolly d’attacco “giramondo”, vecchia conoscenza del calcio nostrano (tra il 2001 e il 2005 fece parte di Udinese, che lo scoprì tra le fila dei Kaizer Chiefs di Johannesburg, Salernitana ed Empoli): «Sono qui grazie al fatto che non ho mai smesso di sperare di poter vestire la maglia della mia nazionale, nemmeno quando i CT continuavano a ignorarmi nonostante continuassi a dare il massimo in giro per l’Europa. Mister Parreira ha voluto darmi questa opportunità, e io farò tutto quanto è in mio potere per trascinare il Sudafrica più avanti possibile. Mi darà forza anche il ricordo del gol segnato nell’edizione 2002, che decretò il nostro 1-0 sulla Slovenia».

 

Gabriele Guastella

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here