La stagione che sta facendo l’Empoli sta facendo stropicciare gli occhi non solo ai tifosi azzurri, ma anche agli addetti ai lavori e ai supporters esterni. Uno dei più importanti quotidiani italiani, il Corriere della Sera, dà i voti al campionato fin qui disputato dalle squadre di Serie A e mette l’Empoli in cima, davanti a tutti: viene sottolineato come i ragazzi di mister Giampaolo stiano giocando un calcio convincente e spettacolare, soprattutto tenendo conto delle esigue spese sostenute per completare la rosa.

 

Immagine

 

 

 

 

Chiaramente tutto ciò rappresenta una soddisfazione enorme, non solo perché i complimenti fanno sempre piacere e arrivano da una “voce autorevole”: ma anche perché viene finalmente dato il giusto merito a una società che negli ultimi anni è stata una delle più lungimiranti dell’intero panorama calcistico italiano. Ancora c’è una salvezza da raggiungere, ma gli attestati di stima fanno sempre bene al morale.

 

Simone Galli

CONDIVIDI
Articolo precedenteGiudice Sportivo serie A
Articolo successivoCorsi: "Tonelli rimarrà a Empoli a gennaio. Non soccorriamo nessuno"
Empolese DOC e da sempre tifoso azzurro, è un amante delle tattiche e delle statistiche sportive. Entrato a far parte della redazione di PianetaEmpoli.it nel 2013, ritiene che gli approfondimenti siano fondamentali per un sito calcistico. Cura molte rubriche, tra cui i "Più e Meno" e "Meteore Azzurre.

17 Commenti

  1. Siamo tutti contenti e ci godiamo il momento. Ma non lodiamoci troppo che ancora l’obiettivo stagionale non e’ raggiunto. Per scaramanzia, esperienza…e chi piu’ ne ha piu’ ne metta, aspetterei la matematica prima di festeggiare.

  2. Era la Cazzetta (C voluta) che ci metteva in fondo nella famosa “griglia” della Serie A? Due righe per dire “non ci s’è capito nulla” le scriveranno?!

    • Caro Milagros, ma non era lei che il 28 settembre su Pianeta Empoli invitava a liberarsi del “morto Giampaolo” (parole sue) e dava per scontata la retrocessione? Ha fatto presto a cambiare idea. Comunque, buone feste anche agli scettici come lei.

      • Caro Gregorio, la ringrazio per l’attenzione maniacale che ripone verso la mia attività sulle pagine di questo sito ma…ha preso il consueto abbaglio che palesa la sua pochezza, caro il mio difensore a spada tratta dei preparatori azzurri.

        A proposito, mica sarà uno di loro o un amico/parente?! Ma non divaghiamo, che è la sua specialità, torniamo sul pezzo. Lei si confonde con l’utente “empolirules” (che a quei giorni avrà avuto le sue buone ragioni per scrivere quel che scrisse), mentre per quanto mi riguarda copio e incollo dal mio post nel dopogara di Frosinone: “La squadra corre poco e corre male, le responsabilità sono a metà fra staff e allenatore”.

        Se mi trova dove ho scritto che Giampaolo è un morto di cui disfarsi…ah, non vale aggiungere un post oggi firmandosi col mio nick, si vedrebbe.

        Buone feste caro Gregorio, si rilassi e si goda la vita…che a fare il maestrino qui dentro ci si rovina (virtualmente, per carità…) solo il musino.

        Comunque potrebbe diventare il nuovo S’Ostina, ha delle potenzialità! Si applichi, ci faccia divertire ancora!

        • Ho sbagliato e me ne scuso: si trattava di Empolirules. Devo però osservare che quando sbaglia lei, come nel caso della preparazione, persevera. Quanto a pochezza di argomenti, anche lei non mi sembra da meno: ha passato l’estate e l’avvio di campionato nel ricordo di Sarri. Eravate per caso amici? Quanto a me non ho amici né parenti dalle sue parti. E comunque sappia che non gradisco i toni spesso strafottenti e a volte insultanti che adopera, non solo nei miei confronti. Ripeto: io so chiedere scusa, lei no.

          • Uso i toni che ritengo appropriati a lei e al suo modo di porsi. Non faccia la verginella, non le si addice. Se le danno fastidio eviti di chiamarmi in causa, mi sembra semplice.

            Insiste sulla preparazione?! Errare è umano, perseverare…si rilegga i commenti alle prestazioni atletiche degli azzurri fino a Empoli-Genoa: una squadra con autonomia limitata che finiva le gare in apnea. Adesso siamo in una buona fase, peccato ci sia la sosta e di non poterne approfittare.

            L’excursus sugli infortuni muscolari e la loro gravità gliel’ho già fatto, non ho voglia di ripetermi. Se voleva intendere, intendeva.

            Nel ricordo di Sarri abbiamo passato questi mesi in tanti e con ottimi motivi: saremo tutti parenti o gente che ha apprezzato un determinato lavoro tecnico che ci ha regalato tre stagioni emozionanti?

            Via, si concentri sul panettone e tante care cose. Ad maiora

  3. Dubito che la fonte sia autorevole 😉 , però in questo caso chi ha scritto ha visto giusto (secondo me), a parte non mettere la “umlaut” sul cognome di Marcel Büchel

  4. Milagros, vedo che è stato del tutto inutile chiedere scusa. Mi sembra che se c’è un maestrino, peraltro modesto, questo è lei. Tranquillo, la chiamerò in causa solo alla prossima castroneria. E forse neanche a quella.

    • Stia sereno Gregorio, non ci perderò il sonno. In quanto a castronerie la invito in ultima battuta a guardare in casa propria, visto quella che ha appena inanellato, ed anche in termini di saccenza le assicuro che ha pochi rivali: io almeno ho il buongusto di documentarmi con certezza prima di citare i virgolettati altrui.

      A proposito, un pò di sue perle giusto per ricordare il garbo e la modestia con le quali ha la consuetudine di interagire con gli utenti di questo sito:

      – “…conferma ogni volta assoluto incompetente di calcio. Il primato delle fesserie è suo. Che fa, improvvisamente tace?”

      – “Passa da una castroneria all’altra. E soprattutto attua provocazioni insopportabili. L’ultima? “Giampaolo vattene”. Ma lei che calcio vede?”

      – “Gandalf apre bocca e gli dà fiato, come si dice alle mie parti.”

      – “Empolirules? Ma lei non è quello che parlava di condizione atletica inadeguata? Forse è lei un po’ inadeguato.”

      E mi fermo qui perchè non merita un secondo in più del mio tempo. Lei non parla di calcio in un circolo virtuale, lei polemizza costantemente con gli utenti che esprimono un pensiero diverso dal suo. E poi si permette di dare del “maestrino” ad altri?! Lei ci “trolleggia” come si usa dire in ambito informatico…replicarle significa darle soddisfazione: siamo sotto Natale, le ho fatto questo regalo ma non ci conti per il futuro. Buona vita

  5. O ragazzi, e si e’ criticato tutti con pieno diritto di farlo quando era il momento, e spero di no, ma lo fatemo ancora, ora godiamoci il momento e le feste, un credo ci sia bisogno di queste polemiche

  6. “Come facciano ad Empoli a non sbagliare i giocatori e gli allenatori da vent’anni è una cosa che tutto il calcio dovrebbe imparare”

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here