imageNiente da fare per il Tuttocuoio nel derby contro il Pisa, giocato ieri sera allo stadio Ettore Mannucci di Pontedera: i ragazzi di Alvini sono stati sconfitti dai più blasonati rivali con il punteggio di 4-1, in una partita in cui le decisioni arbitrali hanno pesato molto. Per i neroverdi si tratta del secondo stop casalingo dell’intero campionato, dopo la sconfitta dell’11a giornata contro l’Ancona (ciò non pregiudica comunque la classifica, vista la buona posizione ottenuta fino ad ora). Il Pisa invece, vicissitudini arbitrali a parte, ha dimostrato di essere una squadra completa e tosta in ogni reparto, seria candidata alla B diretta.

 

Veniamo alla cronaca dell’incontro. La partita parte piano e procede senza sussulti fino al 18′, quando il Pisa prova a infilare l’azione vincente, ma il bomber Arma non colpisce bene e la palla sfila a fondo campo; il Tuttocuoio, di contro, tenta la via del gol al 24′ con una lunga progressione di Konate (prodotto del vivaio empolese) ma la sua mira è imprecisa. Ma al 29′ arriva l’episodio della discordia: punizione battuta da Iori, palla spizzata da un compagno di testa e tocco sotto misura di Finocchio che viene respinto da Bacci non senza affanni. Per l’arbitro si può continuare a giocare, ma per l’assistente Rugini la palla ha attraversato completamente la linea bianca: dopo un lungo conciliabolo (e vivaci proteste da parte dei padroni di casa), il direttore di gara decide di convalidare la rete. Restano moltissimi dubbi e l’impressione è quella che la palla non abbia varcato la linea bianca. Il Pisa, forte del momento di nervosismo dei locali, prova a concedere il bis ma ancora una volta la mira di Arma è sbagliata e il primo tempo finisce 0-1.

Nella seconda frazione, il Tuttocuoio sembra ancora un po’ frastornato dall’epilogo del primo tempo e subisce la seconda rete ospite: Arma approfitta di un attimo di sbandamento di Zanchi, gli ruba il pallone e viene messo giù dallo stesso difensore neroverde. Calcio di rigore che lo stesso centravanti non fatica a depositare in rete. Dieci minuti dopo il Pisa mette in cassaforte il risultato, grazie a Misuraca che finalizza un’ottima azione di rimessa dei nerazzurri. Il Tuttocuoio prova a cercare la rete della bandiera, che arriva su calcio di rigore (atterramento di Konate) grazie a capitan Colombo. Ma il risultato cambia ancora una volta, perché all’86’ Arma infila ancora una volta la difesa di casa e realizza la sua doppietta personale. Al Mannucci finisce 1-4, in una partita in cui si è denotata la differenza di passo tra le due squadre, ma in cui il gol fantasma che ha sbloccato l’incontro ha spianato la strada agli ospiti.

 

TABELLINO

TUTTOCUOIO

Bacci; Pacini, Zanchi, Ingrosso (Pane 10′ st), Colombini, Falivena; Deiola (Civilleri 1′ st), Gargiulo, Konaté; Gioè (Tempesti 18′ st), Colombo. A disp: Morandi, Mancini, Balde, Mulas, Pane, Civilleri, Tempesti. All: Alvini

PISA

Pelagotti; Dicuonzo, Lisuzzo, Rozzio, Costa (Sini 40′ st); Iori, Mandorlini, Misuraca; Frediani, Arma (Stanco 43′ st), Finocchio (Beretta 34′ st). A disp: Moschin, Sini, Beretta, Giovinco, Pellegrini, Nuti, Stanco. All: Braglia
 
Arbitro: Formato di Benevento
 
Marcatori: Finocchio (29′ pt), Arma (2′ st), Misuraca (12′ st), Colombo (35′ st), Arma (41′ st)

Ammoniti: Lisuzzo (22′ pt), Colombo (30′ pt), Ingrosso (7′ st), Iori (25′ st), Colombini (30′ st)

 
Simone Galli
CONDIVIDI
Articolo precedenteUn nuovo libro sull'Empoli
Articolo successivoLa festa è azzurra: 1-1 al Franchi, che prestazione!
Empolese DOC e da sempre tifoso azzurro, è un amante delle tattiche e delle statistiche sportive. Entrato a far parte della redazione di PianetaEmpoli.it nel 2013, ritiene che gli approfondimenti siano fondamentali per un sito calcistico. Cura molte rubriche, tra cui i "Più e Meno" e "Meteore Azzurre.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here